Linea Bianca, il programma più seguito ed apprezzato dedicato alla montagna torna sabato 16 febbraio alle 14.00 su Rai1.

L’appuntamento è condotto, come di consueto, da Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi.

La puntata

DSarà un viaggio a Prato Gentile, meravigliosa “oasi bianca”, nell’alto Molise. Da Campitello Matese, nota per le abbondanti nevicate, a Capracotta, l’antica “castra cocta”, realizzata su un accampamento romano, alla foresta degli Abeti Soprani, 1000 ettari di bosco di alti e possenti abeti bianchi e faggi.

Quota 2050 metri sul livello del mare: al centro del massiccio che divide le regioni Campania e Molise, tra le province di Caserta, Isernia e Campobasso, sulla vetta del Monte Miletto, la montagna sacra dei Sanniti, un’emozionante apertura del nostro conduttore con Lino Zani ed una guida alpina.

Straordinaria opera ricavata in una grotta calcarea ad oltre 1500 metri sul livello del mare, tappa obbligatoria inserita nei più importanti sentieri di fede: nella cornice di una foresta incantata, avvolta da una magica atmosfera, l’eremo di San Luca Evangelista, intestato al dotto evangelista.

Un incredibile trasporto verso un animale, un intimo rapporto di amicizia, un sentimento che si trasforma in effetto terapeutico: a Capracotta, la commovente storia di Loreto, l’uomo che “ascolta” i cavalli.

Un innegabile pagina di storia, un dono degli italiani del New Jersey che raccolsero i fondi necessari per acquistarlo, un simbolo che tutti riconoscono: a Capracotta, a bordo di “Clipper”, mitico spazzaneve degli anni ’50. Un borgo di montagna avvolto nella candida neve, il secondo comune più alto degli Appennini, dopo Rocca di Cambio, in Abruzzo: con una giornalista del TGR Molise, storie, personaggi, aneddoti e curiosità di Capracotta, il “paese in cui sono caduti 8 piedi di neve in un giorno”.

Le difficoltà legate al meteo, la lavorazione di un terreno ricco di  pietre, le pendenze degli appezzamenti, gli antichi prodotti della tradizione locale, la passione per il proprio lavoro ad ogni costo: nell’alto molisano, con Luca e Loreto, due giovani fratelli, l’agricoltura di montagna.

La sapiente lavorazione del rame, le gloriose botteghe della Chiesa di San Marco, degli Antonelli e dei Cerimele, i fiorenti mercati della Puglia e dell’Abruzzo: alla scoperta delle bellezze di Agnone, località montana conosciuta in tutto il mondo per le sue campane.