Collegati con noi!

Iscriviti

Internet

L’importanza delle statistiche applicate al gioco del poker

I dati sul traffico del gioco d’azzardo per il 2018 indicano come ci sia stato un ritorno verso il poker, il blackjack e il baccarat, in Italia; specialmente durante la seconda parte dell’anno, quando le poker room hanno canalizzato la propria attenzione alle partite di torneo e ad eventi specifici che ogni anno costituiscono il palinsesto per il gioco online a carattere europeo.

Le pot odds nel poker fanno la differenza?

Pur non avendo più la stessa attenzione mediatica e l’hype di cui aveva beneficiato durante le passate stagioni, il poker sportivo riesce ancora ad attirare un pubblico specifico e di settore, che è costituito in larga parte da utenti che già hanno partecipato a tornei e hanno acquisito una certa esperienza, in termini di poker online e poker room. E’ una questione di strategia di gioco, come possiamo vedere nel dettaglio in questo articolo, dedicato alle pot odds, ovvero alle quote che stabiliscono un criterio di gioco maggiormente professionale e tecnico per il poker sportivo, live così come in modalità online. Essere in grado di calcolare le quote esatte in un piatto di poker è una prerogativa che un giocatore esperto deve imparare a conoscere e a studiare. Il gioco del poker è basato su abilità e strategie che possono durare nel tempo e fare la differenza, in termini di vittoria, ma soprattutto per quanto riguarda i calcoli e le analisi di gioco, come bagaglio di esperienza da portare quando si presenta l’occasione buona per vincere e per sbancare, sia in un torneo sia in una normale partita di poker cash.

Uno sguardo differente al gioco del poker

Attraverso il calcolo delle pot odds stabiliamo quando è il caso di seguire un determinato gioco, il quale alla lunga costituisce la distanza tra una mano vincente e una perdente. La domanda più frequente che viene posta, in termini strategici è la solita: quanto sono importanti le pot odds al tavolo del poker? In alcuni casi non sono solo importanti, ma costituiscono la base su cui impostare la strategia vincente di gioco.

I limiti del gioco del poker in chiave analitica

L’unico limite di questa strategia è che si basa su percentuali, frazioni e rapporti, i quali non sono così semplici da analizzare. Abbiamo imparato quindi a conoscere le percentuali che possono migliorare la nostra mano di poker, sia in termini frazionari, sia stabilendo una media di giocate durante una partita, sia essa di torneo oppure una singola gara di poker cash.

Formule per migliorare il nostro sistema di gioco

E’ possibile studiare le formule per migliorare le nostre possibilità da applicare al piatto a cui stiamo giocando. Stabilendo un margine tra la nostra giocata e le chiamate che vengono date nel piatto, possiamo seguire un’equazione matematica, che se applicata correttamente ci farà vincere la singola mano. Nel poker abbiamo imparato a distinguere il giocatore vincente, da quello che occasionalmente riesce a portare a casa qualcosa. Se desiderate appartenere alla prima categoria dovete seguire le strategie del poker matematico, che va giocato con criterio seguendo le quote di pot odds, che vengono indicate sui principali manuali dedicati a questo gioco di carte. Stabilire se le quote sono a vostro vantaggio, durante una mano di poker non è semplice, perché a mente lucida o quando non siamo direttamente coinvolti è facile capire quando è il momento di rinunciare e quando invece bisogna puntare forte.

Conclusioni

In realtà il gioco scientifico necessita da calcoli e di studio che non tutti sono pronti ad effettuare: un po’ per via del coefficiente di difficoltà, un po’ perché mentre siamo coinvolti e ci facciamo prendere dal momento, spesso rinunciamo all’aspetto razionale per via dell’adrenalina, del divertimento e di tutto quel contesto ambientale che rende il gioco del poker così esaltante. In questo caso però stiamo affrontando il fenomeno del gioco e quindi del poker sotto una prospettiva differente, di chiara impostazione analitica e razionale. Del resto il vero giocatore, quello capace di durare nel tempo, basa la propria esperienza sullo studio, sulle tells, come vengono chiamate in gergo tecnico, le caratteristiche espressive dei nostri avversari. Così come è importante studiare il linguaggio del corpo del nostro avversario, avere un quadro delle quote di una singola mano, possono spesso determinare la distanza tra una partita vincente e quindi favorevole e una in cui è bene rinunciare e abbandonare il tavolo il più presto possibile. Nel gioco del poker, così come in tutti gli aspetti che il gioco propone.

Scritto da

Più Lette

Iscrizione Newsletter

Registrati alla newsletter di Lifestyleblog.it

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011 | Direttore Responsabile: Bruno Bellini Lifestyleblog.it: news e approfondimenti su Tv, Musica, Auto, Motori, Hi-tech, Cinema, Moda e tanto altro ancora.

Collegati
Iscrizione Newsletter

Registrati alla newsletter di Lifestyleblog.it