0.7 C
Comune di Monopoli
giovedì 28 Gennaio 2021

Le tasche piene di Sassi, il nuovo singolo di Giorgia

Da leggere

Sanremo 2021: quali scenari?

Manca poco più di un mese al Festival di Sanremo 2021. Tanti gli interrogativi legati alla kermesse canora italiana,...

Le radio più ascoltate in Italia nel Secondo Semestre 2020

Sono stati diffusi ieri i dati TER relativi all'ascolto radiofonico nel giorno medio del secondo semestre 2020. RTL 102.5 si...

Lifestyle Awards Radio 2021: i vincitori

Oggi vi annunciamo i vincitori dei Lifestyle Awards 2021 per la categoria Radio. Ieri vi abbiamo svelato quelli della...

Le tasche piene di sassi è il nuovo singolo di Giorgia, in uscita venerdì 12 ottobre 2018.

La canzone è la prima estratta dall’album Pop Heart, in uscita il 16 novembre 2018. C’è grande attesa per questo nuovo singolo ma anche per l’album stesso.

Giorgia è una delle più grandi artiste italiane di sempre, capace di conquistare il cuore di milioni di persone

La canzone

“Le tasche piene di sassi” è una delle canzoni più intense della carriera di Lorenzo “Jovanotti” Cherubini, interprete e co-scrittore del brano, uscito nel 2011.

L’emozionante racconto di un momento intimo e profondo della vita di Jovanotti, ma anche dell’esistenza di ognuno di noi, pura poesia in musica.

Giorgia ha reinterpretato con rispetto ed intensità il capolavoro musicale del suo collega.

Il nuovo arrangiamento – a cura di Michele Canova, proprio come il brano autentico – è caratterizzato da una nuova ritmica.

Viene rispettata la prima versione, aggiungendo però delle sfumature originali.

Giorgia, con la sua voce unica, regala una meravigliosa, nuova interpretazione di un brano indimenticabile, già entrato nel cuore di molti.

 

Il testo

Volano le libellule
Sopra gli stagni e le pozzanghere in città
Sembra che se ne freghino
Della ricchezza che ora viene e dopo va
Prendimi non mi concedere
Nessuna replica alle tue fatalità
Eccomi son tutto un fremito ehi
Passano alcune musiche
Ma quando passano la terra tremerà
Sembrano esplosioni inutili
Ma in certi cuori qualche cosa resterà
Non si sa come si creano
Costellazioni di galassie e di energia
Giocano a dadi gli uomini
Resta sul tavolo un avanzo di magia
Sono solo stasera senza di te
Mi hai lasciato da solo davanti al cielo
E non so leggere, vienimi a prendere
Mi riconosci ho le tasche piene di sassi
Sono solo stasera senza di te
Mi hai lasciato da solo davanti a scuola
Mi vien da piangere
Arriva subito
Mi riconosci ho le scarpe piene di passi
La faccia piena di schiaffi
Il cuore pieno di battiti
E gli occhi pieni di te
Sbocciano I fiori sbocciano
E danno tutto quel che hanno in libertà
Donano non si interessano
Di ricompense e tutto quello che verrà
Mormora la gente mormora
Falla tacere praticando l’allegria
Giocano a dadi gli uomini
Resta sul tavolo un avanzo di magia
Sono solo stasera senza di te,
Mi hai lasciato da solo davanti al cielo
E non so leggere, vienimi a prendere
Mi riconosci ho un mantello fatto di stracci.
Sono solo stasera senza di te,
Mi hai lasciato da solo davanti a scuola
Mi vien da piangere,
Arriva subito,
Mi riconosci ho le scarpe piene di passi
La faccia piena di schiaffi
Il cuore pieno di battiti
E gli occhi pieni di te
Sono solo stasera senza di te
Mi hai lasciato da solo davanti al cielo
Vienimi a prendere
Mi vien da piangere
Mi riconosci ho le scarpe piene di passi
La faccia piena di schiaffi
Il cuore pieno di battiti
E gli occhi pieni di te
Compositori: Franco Santarnecchi / Lorenzo Cherubini

Ultime news

Che Dio ci aiuti 6: gli episodi del 28 gennaio

Quinto appuntamento con Che Dio ci aiuti 6, giovedì 28 gennaio alle 21.25 su Rai1. Anticipazioni degli episodi Nel primo...

Potrebbe interessarti