Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Lifestyle

Imprenditoria giovanile: Resto al Sud è il bando da tenere d’occhio

Per molti anni l’imprenditoria giovanile ha sofferto non poco per la grave crisi economica mondiale. Molti giovani avevano messo da parte il proprio disegno imprenditoriale, dovendo fronteggiare delle difficoltà economiche di non poco conto.

Tuttavia, lo scenario sta diventando sempre migliore e, pertanto, molti sono i giovani che hanno nuovamente riacquistato la voglia di imprendere. Naturalmente, servono tutt’oggi degli aiuti e degli incentivi fiscali e proprio a questo pensa il bando Resto al Sud. Si tratta di un’iniziativa pensata per i giovani con velleità imprenditoriali che abitano nel Sud Italia.

Si tratta di un bando destinato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni con la voglia di mettersi in proprio e di lanciare una loro attività connessa alla produzione sia di beni che di servizi.

Questo è, quindi, un valido aiuto per tutti quei giovani imprenditori con idee brillanti che desiderano rimanere nel Sud Italia, così come suggerisce il nome del bando stesso, senza andare a cercare la propria fortuna altrove. Una sorta di scommessa, quindi, che è stata pensata proprio per incentivare i più giovani e per supportare le loro idee.

Entrando nel vivo del progetto, è utile sottolineare che questo bando prevede degli incentivi per la ristrutturazione e/o la manutenzione straordinaria di beni immobili, per l’acquisto di attrezzature, macchinari, per gli impianti, per la dotazione di nuove tecnologie e per tutte quelle spese che sono necessarie per aprire una attività.

Come detto, si tratta di un aiuto pensato per quei giovani con un’idea vincente ma, purtroppo, senza troppe possibilità economiche per metterla in pratica. Le agevolazioni coprono il 100% delle spese e nella somma erogata a favore delle nuove idee imprenditoriali c’è una percentuale a fondo perduto che, quindi, non dovrà essere restituita. Questa è pari al 35% della somma totale.

Dopo un’analisi dei progetti presentati, quelli ritenuti validi e idonei, potranno accedere a un finanziamento che dovrà poi essere restituito in base a uno specifico piano di ammortamento.

Per conoscere al meglio tutte le opportunità che i giovani hanno per poter avviare una loro attività imprenditoriale il portale  https://www.contributipmi.it  è uno dei progetti punti di riferimento per il settore.

È molto importante, infatti, confrontarsi con chi ha le idee ben chiare in merito ai vari bandi, ai molteplici incentivi che si possono chiedere e ottenere, così da riuscire a realizzare il proprio sogno di avviare un’attività personale.

Purtroppo non sempre è facile farlo senza i giusti aiuti statali ed è per questo motivo che è importante riuscire a cogliere ogni occasione, così da mettersi in proprio nel minor tempo possibile.

Quello di Resto al Sud è uno dei tanti esempi e, senza dubbio, è anche uno dei migliori.

Il progetto, come detto in precedenza, mira ad aiutare tutti i giovani imprenditori fino a 35 anni che vogliono portare una concreta innovazione del mondo dell’imprenditoria, avviando una serie di attività importanti e finalizzate a migliorare molteplici settori.

Con l’aiuto dei professionisti che conoscono il bando in questione e possono aiutare a mettere nero su bianco le idee che si hanno, sarà semplice ottenere il finanziamento necessario al fine di far partire proprio quel progetto che stentava a decollare. Il tutto rimanendo al Sud, senza andare via dalla propria terra e dalle proprie radici.

egidio
Scritto da

Potrebbe interessarti...