Connettiti con noi

Musica

Ultimo: il nuovo singolo Cascare Nei Tuoi Occhi. Testo e significato

Redazione

Pubblicato

il

Ultimo

Da oggi il nuovo singolo di Ultimo

Ultimo torna con un nuovo singolo “Cascare nei tuoi occhi” – da oggi, venerdì 14 Settembre in rotazione radiofonica e con il videoclip ufficiale, terzo brano estratto dal disco Peter Pan”  già certificato disco di Platino.

La canzone

Il brano del cantautore romano ha sonorità molto accattivanti e si tratta di un’intensa ballata melodica.
Cascare nei tuoi occhi – dichiara Ultimo – è un brano  con un sound molto accattivante e, la tematica come sempre, è su quello che non ho.

Il significato

Una canzone il cui significato è racchiuso nel titolo della canzone, Cascare nei tuoi occhi. Quel desiderio di rientrare nel cuore della persona persa, perdendosi nella bellezza dello sguardo. Una serie di vorrei, dal conoscersi allo svegliarsi insieme. Senza trascurare il pensiero verso la persona desiderata. Ma “le parole sono un inganno, il rimorso di chi se n’è andato”.
E quell’appello a non fuggire, in quanto “non serve Se nessun posto è abbastanza lontano da te, eh”

Cascare nei tuoi occhi, il testo

Ehi, vorrei conoscerti quando è mattina
Dirti la sera: Ti prego, spegni la luce
Vorrei svegliare con te il mio vicino
Per il casino e non dargli mai paceMa non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, hm

Vorrei lasciare sul tuo comodino
Un caffè caldo per ogni mattina
Vedere che ti svegli d’improvvise, poi
Chiudi gli occhi e fingi di dormire

E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, hm

Ma poi mi parli dei tuoi drammi
E dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre, quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema

Ed io che vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale

E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò

Oh, oh oh
Naranana, nana, nana
Oh, oh oh
Naranana, nana, nana

Vorrei spiegarti che fuggire non serve
Se nessun posto è abbastanza lontano
Se nessun posto è abbastanza lontano da te, eh

Vorrei parlarti ma non riesco mai a farlo
E rovinare tutto quello che è stato
Che a volte le parole sono un inganno
Sono i rimorsi di chi se n’è andato

E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, hm hm

Ma poi mi parli dei tuoi drammi
E dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre, quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema

Ed io che vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale

E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò

Oh, oh oh
Naranana, nana, nana
Oh, oh oh
Naranana, nana, nana

Commenti

commenti

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

Classifica Musicale

Più Lette

X