Connettiti con noi

Musica

Thegiornalisti, il singolo New York: testo e significato

Redazione

Pubblicato

il

I Thegiornalisti, gruppo capitanato da Tommaso Paradiso, hanno lanciato da pochi giorni il singolo “NEW YORK (Carosello Records) disponibile in streaming, download e in rotazione radiofonica.

Il video del singolo, diretto da YouNuts!, è già ai vertici delle tendenze di Youtube Italia. Il brano anticipa l’uscita del nuovo album, Love, disponibile dal 21 settembre 2018.

Il significato della canzone

Un brano romantico e al tempo stesso dallo spirito malinconico. La canzone narra le sensazioni che scaturiscono quando finisce una storia d’amore.
Quel mood di insoddisfazione, difficoltà nell’andare avanti quasi con lo spirito di rassegnazione: “Sarà un altro giorno passato nel letto / Con la bottiglia dell’acqua a fianco”.

Senza smettere di pensare a quella metà mancante, accentuata da quel ripetuto “O dove sei tu”

Thegiornalisti, New York – Il testo

Giro male la testa da una parte all’altra

Conto le stelle della bandiera americana

Come la tua gonna, come la tua gomma

Si muovono gli eserciti, qui c’è voglia di scappare

Per trovare un po’ di pace dove bisogna andare?

Mi ricordi l’alba vera

Mi ricordi l’alba vera

Sarà un altro giorno passato nel letto

Con la bottiglia dell’acqua a fianco

E il telefono stretto

E questo sole da New York

Mi sveglia nel mattino

Ma non sei qui vicino, eh no

E vorrei dormire ancora un po’

Mentre volano le foglie di questo autunno

Che il vento poi le porta fino a Saturno

O dove sei tu

O dove sei tu

Comincio la battaglia con la mente, con il corpo

Ma faccio la canaglia e prendo la chitarra

Che mi porta fino a cena

Che mi porta fino a casa

Sarà un altro giorno passato nel letto

Con la bottiglia dell’acqua a fianco

E il telefono stretto

E questo sole da New York

Mi sveglia nel mattino

Ma non sei qui vicino, eh no

E vorrei dormire ancora un po’

Mentre volano le foglie di questo autunno

Che il vento poi le porta fino a Saturno

O dove sei tu

O dove sei tu

O dove sei tu

Il profumo delle Wilson da tennis nuove

Delle Superga al mare

Delle docce all’aperto a Fregene

Di Simone e Cristina che si vogliono bene

E questo sole da New York

Mi sveglia nel mattino

Ma non sei qui vicino, eh no

E vorrei dormire ancora un po’

Mentre volano le foglie di questo autunno

Che il vento poi le porta fino a Saturno

O dove sei tu

O dove sei tu

O dove sei tu

Dove sei tu

 

Il video

Commenti

commenti

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

Classifica Musicale

Più Lette

X