Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Calcio

Spal, la rivelazione dopo 4 giornate

Spal, la rivelazione dopo l’avvio di stagione nei primi quattro match del campionato di Serie A 2018/2019.

Un doppio Petagna regala tre punti agli estensi nel posticipo della quarta giornata contro l’Atalanta. Doppietta dell’ex, a cui bastano sei minuti (5′ e 11′ st) per ipotecare il match e mettere in cassaforte la vittoria finale.

Tre punti che proiettano la Spal in seconda posizione, a quota nove punti, insieme al Napoli. Tre in meno della capolista Juventus che al momento è a punteggio pieno.

Insomma, la favola della Spal sembra proseguire ancora dopo la straordinaria salvezza al fotofinish ottenuta nella passata stagione.

Il cammino della Spal negli anni

Una storia a lieto fine iniziata nel 2015/2016, con il club che si piazza al primo posto nel girone B della Lega Pro e ottiene la promozione in Serie B.

Nel campionato cadetto arriva l’ennesima consacrazione, con la stagione 2016/2017 che culmina con l’ennesimo primo posto che spalanca le porte della serie A.

Doppia promozione consecutiva per questa squadra che si trova a disputare la sua seconda stagione in massima serie.

E pensare che, soltanto sei anni fa (stagione 2012/2013) gli estensi militavano nel campionato di Serie D, chiuso in settima posizione. La stagione successiva, grazie alla fusione con la Giacomense, si ripartì dalla Seconda Divisione (ex C2 per intenderci) e, a seguire, l’ammissione nella nuova ed unica Lega Pro.

La Spal oggi…

Al timone del club Leonardo Semplici, allenatore protagonista della doppia cavalcata degli estensi dalla C alla A. Arrivato a stagione in corso nel 2014/2015, ha traghettato la squadra raggiungendo il quarto posto, preludio a quella che è stata la prima delle due promozioni.

Dopo aver raggiunto l’obiettivo salvezza nello scorso campionato, quest’anno Semplici ha puntato tutto su una squadra equilibrata, tosta, coraggiosa e armonica.

Senza grossi nomi e senza spendere cifre folli.

Non soltanto Petagna, ma anche Schiattarella, Missiroli e Lazzari sono gli elementi chiave dell’organico biancazzurro. Tra i pali, il 25enne Gomis che si sta rivelando una garanzia.

Ma non solo, ieri la Spal ha schierato dal primo minuto ben sette italiani contro i due degli orobici. Una bella mossa per la Spal che, in questo periodo, va contro tendenza alle “strane” mode del calcio italiano: valorizzare i giocatori del nostro paese.

E chissà se Mancini, presente in tribuna nel match contro l’Atalanta, ha preso appunti…

 

Guarda anche: Serie A 2018/2019

 

Bruno Bellini
Scritto da

Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Potrebbe interessarti...

Calcio

Il Napoli scende in campo per ricordare Diego Armando Maradona. E lo fa indossando una maglia speciale che era stata pensata già un anno...

Calcio

È morto oggi Diego Armando Maradona, el Pibe de oro. Un arresto cardiorespiratorio si è portato via, a 60 anni, una leggenda del calcio...

Calcio

La corsa allo scudetto si preannuncia combattuta e piena di sorprese quest’anno. Le squadre che si contenderanno il tricolore si sono moltiplicate nel corso...

Calcio

«Tutto ciò che è raccontato nel film – come tutto ciò che è omesso – è lo specchio di quello che Francesco trova veramente importante nella...