Connettiti con noi

Lifestyle

Occhiali da sole: tutto ciò che bisogna sapere per essere trendy

Pubblicato

il

Gli occhiali da sole ormai da anni non sono più un semplice accessorio per proteggere le iridi dai raggi solari, ma un vero e proprio brand della personalità. Più precisamente, la passione per questo genere di articolo nasce negli anni ‘60, quando le star di Hollywood, ne fecero un vero e proprio marchio da fabbrica. In particolare, Audrey Hepburn e Jack Nicholson sono stati gli apripista di questa nuova tendenza.

Chi utilizza gli occhiali da sole, anche chi porta quelli da vista a lenti scure, ormai sceglie sempre una montatura o una forma delle lenti che ne rispecchi la forma del viso e che gli conferisca un tono. Quando si indossano, però, bisogna seguire una sorte di codice del bon ton. Vediamo dunque come ci si deve comportare a riguardo e come scegliere gli occhiali perfetti.

 

Il bon ton degli occhiali

Ci sono delle regole base da seguire quando si portano gli occhiali da sole. Al contrario di quando si vede nei film o nelle serie tv, quando si parla con un interlocutore è buona cosa togliersi gli occhiali da sole. Sempre. Indipendentemente se ci si trovi all’aperto o al chiuso. Si badi bene: non bisogna portarli sulla testa, o spostarli sul naso, ma toglierli e riporli del tutto. Questo anche per due motivi: per non deformare le stanghette o sporcarli. Una volta tolti vanno riposti solo e ed esclusivamente nell’apposita custodia per essere protetti da graffi e deformazioni. Da questo punto di vista, diciamo che Horatio Cane, personaggio di Csi Miami, dovrebbe prendere un po’ di ripetizioni a riguardo. Altra cosa da evitare è poggiarli sulla tavola mentre si mangia o si beve. Va ricordato, poi, che non vanno mai usati nei luoghi chiusi o con scarsa e/o assenza di luminosità. Le lenti scure, infatti, creerebbero problemi di percezione dello spazio e, di conseguenza, di reattività. Altra cattiva abitudine, che molti fanno spesso, è lasciar penzolare gli occhiali dal taschino della giacca.
Infine, bisogna avere particolarmente cura delle lenti: queste lavate e pulite con un sapone neutro e asciugate con apposito panno morbido, senza simboli e logo fatti a inchiostro per non lasciare tracce che alla lunga le rovinano.

 

Quali scegliere

Bisogna sempre partire da un presupposto nel momento in cui si decide di compare degli occhiali da sole: la forma del viso è fondamentale. Come fare? La regola di base è scegliere delle lenti che contrastino con la forma del volto. In questo modo, un interlocutore staccherebbe lo sguardo dalla nostra faccia, per fissarlo esclusivamente sullo sguardo.

Quindi, se si ha un viso ovale è consigliabile indossare occhiali da sole con una montatura con un ponte ben accentuato, evitando, invece quelle ingombranti. Chi possiede una forma tonda, invece, deve scegliere occhiali rettangolari che lo snelliscano e allunghino.

Chi ha più difficoltà nella scelta degli occhiali sono senza dubbio coloro che hanno un volto squadrato. Anche in questo caso, però, esiste una soluzione: montatura ovale, o al limite rettangolare.

 

Il boom

Attualmente gli occhiali da sole made in Italy stanno riscuotendo grande successo all’estero. Gli ultimi dati parlano chiaro. L’industria nel 2017 ha fatturato 2,4 miliardi di euro di export in un anno con Usa, Francia e Spagna come primi beneficiari e mercati come Svizzera e Messico in forte espansione. Gli Stati Uniti assorbono circa il 27,4% dell’export  con un fatturato pari a 662 milioni di euro.

Questi dati hanno trainato tutto il settore: nel 2018 sono 900 le imprese italiane nella fabbricazione di lenti ed occhiali, +1,8% rispetto ad un anno fa. Nel 2017 la produzione di occhialeria è cresciuta a un ritmo praticamente doppio (+2,9%) rispetto a quello del Pil del Paese (+1,5%). Non è un caso che a Milano, si tenga il Mido, la più grande fiera del settore. L’edizione 2018 è stata la più grande mai allestita, con 1.305 espositori provenienti da tutto il mondo. I visitatori sono arrivati a 58mila, in crescita del 4,9% rispetto ai 55mila dell’edizione 2017.

Parliamo quindi di un settore che non conosce crisi . Accanto al big per antonomasia, Luxottica, crescono altre industrie Made in Italy decise a invadere il mercato e a conquistarsi il loro poto in un mondo dove, l’occhiale di sole, è sempre più una garanzia di stile.

Commenti

commenti

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

Classifica Musicale

Più Lette

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011 | Direttore Responsabile: Bruno Bellini