Connettiti con noi

Food & Beverage

Riciclare polvere di caffè in cialde: info utili

Redazione

Pubblicato

il

È davvero possibile riciclare la polvere di caffè? Tra le tante soluzioni per ridurre gli sprechi e le migliori strategie di recycling, un interessante studio è quello pubblicato dai ricercatori dell’Ateneo di Bolzano.

Si tratta di una ricerca accademica coordinata dal Professor Matteo Scampicchio che ha messo in evidenza come sia possibile procedere con un riutilizzo “green” ed eco-sostenibile per ridurre i rifiuti prodotti dall’uso di capsule e di cialde di caffè.

Infatti, da quanto è stato validato dallo studio, lo scarto viene riciclato e riutilizzato per estrarre antiossidanti e lipidi naturali da destinare all’industria alimentare, in luogo dell’utilizzo di olio di palma.

Ecco i risultati di quanto è emerso dalla ricerca scientifica che la Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università di Bolzano ha messo in evidenza per ottimizzare il riciclo della polvere di caffè.

 

Polvere e cialde di caffè: come riciclare lo scarto

La ricerca dell’Università di Bolzano ha riportato risultati importanti: riciclare la polvere esausta delle cialde di caffè per “reimpiegarla” al fine ultimo di estrarre gli antiossidanti e i lipidi naturali per l’industria alimentare.

Due giovani ricercatori Giovanna Ferrentino e Sebastian Imperiale hanno utilizzato le attrezzature del laboratorio di Scienze e Tecnologie alimentari per procedere all’estrazione (senza utilizzo di solventi organici) di oli essenziali, antiossidanti e coloranti.

Infatti, la tecnologia utilizza solo anidride carbonica come solvente e viene completamente riciclata alla fine del processo. Le temperature impiegate durante il processo di estrazione non superano i 40°C: si parla di estrazione a freddo per preservare gli olii essenziali.

La ricerca intitolata “Antioxidant and Pro Oxidant Activity of Spent Coffee Extracts by Isothermal Calorimetry” è pubblicata sulla rivista statunitense Journal of Thermal Analysis and Calorimetry.

Sulla stessa è riportata quanto fatto dai due giovani ricercatori: “dopo aver svuotato dieci chilogrammi di cialde di scarto della macchinetta del caffé, il contenuto è stato travasato in un reattore dell’impianto funzionante con anidride carbonica e, dopo un complesso processo, sono stati estratti antiossidanti e lipidi naturali utili all’industria alimentare per sostituire l’olio di palma”.

Secondo quanto riportato dal Professore e Coordinatore del Team di ricerca Scampicchio:

si tratta di un esperimento importante oltreché innovativo, […] la Comunità Europea preme sempre di più verso una produzione alimentare sostenibile, rispettosa dell’ambiente e capace di sviluppare nuovi posti di lavoro. Il mondo della ricerca universitaria ha il compito di offrire alle aziende le informazioni e i dati necessari per aiutarle nello sviluppo di nuovi processi di recupero degli scarti di produzione […] oltre che nell’impiego di tecnologie più sostenibili”.

 

Ecosostenibilità: che cosa sono le cialde ESE?

Data la necessità sentita dalla politica comunitaria di porre maggiore attenzione ai temi del recycling e del “green”, sono nate le cialde ESE, acronimo di Easy Serving Espresso (Sistema aperto per eccellenza) assolutamente ecosostenibili, le quali si possono gettare tranquillamente nell’umido.

Le cialde ESE sono l’unico sistema completamente aperto e sono commercializzate in 3 diversi formati: cialde con diametro 44 mm (le più diffuse), quelle con diametro da 38 mm e da 55 mm.

Grazie all’acquisto delle cialde ESE, ogni consumatore finale ha la possibilità di beneficiare della libertà di scelta e di utilizzo: in commercio vi è un’ampia varietà di cialde di tutte le marche e di tutti gli aromi.

Esistono svariati modelli di macchinette da caffè di qualsiasi marca che utilizzano cialde ESE per preparare la propria tazzina di espresso.

Oltre ad essere universali, non è da sottovalutare l’impatto ambientale delle cialde ESE dato che sono composte da materiali 100% ecosostenibili e quindi riciclabili.

 

Commenti

commenti

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

Classifica Musicale

Più Lette

X