Connettiti con noi

Radio e Tv

Eroi di strada (Rai 2): la prima puntata domenica 1 aprile 2018

Redazione

Pubblicato

il

EROI DI STRADA, dal 1 aprile su Rai 2 alle 23.30

Molte volte i  quartieri periferici sono luoghi di  degrado e di  isolamento. Luoghi difficili, palestre di vita che possono segnare il destino di chi li abita. Ma proprio quando la vita non è facile , c’è chi con caparbietà e forza riesce ad emergere. I piccoli grandi eroi. “Eroi di strada”, in onda domenica 1 aprile alle 23,30 su Rai 2, un programma condotto da Ilenia Petracalvina firmato con Giovanna Serpico, con la regia  di Luca Lepone.

Da San Basilio sono arrivati al successo grandi artisti che si racconteranno insieme al protagonista Fabrizio Moro, vincitore della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Alessandro Mannarino, il giovane Ultimo, Vincitore della di Sanremo 2018 nella categoria nuove proposte e Ivano Michetti, dei cugini di Campagna.

Fabrizio Moro è nato a San Basilio. I suoi genitori hanno occupato una casa del comune negli anni 70 e lui la sua infanzia come la sua vita e la sua musica, è stata formata da questo luogo.  “ Quando posso vengo sempre qui. Nel quartiere dove sono cresciuto, dove ho giocato e dove ho conosciuto i miei amici – si racconta il cantautore-. Qui porto spesso Libero mio figlio..perché voglio che lui sappia da dove arrivo. Spero che queste mie radici diventino le sue per non dimenticare chi siamo e da dove veniamo”.

E come Fabrizio la musica ,che salva la vita, lega le storie di Ultimo e  quella di Alessandro Mannarino. Anche loro nati e cresciuti a San Basilio. “Devo tutto a mio nonno Pietro- si racconta Mannarino-. Lui ha vissuto qui in uno dei lotti delle case popolari, dove ancora oggi vive la mia famiglia. Qui ho imparato a suonare la chitarra..”.

Ultimo, ha 22 anni e da quando è nato vive nella periferia romana. “ Roma è questa: san Basilio. Qui ho scoperto l’amicizia vera, l’amore e la passione per la musica”

Ultimo, come Fabrizio Moro e Alessandro Mannarino sono esempi per la gente del quartiere. Sono gli eroi, quelli che portano in alto il nome del loro quartiere, perché ce l’hanno fatta. Per la gente sono “i fiori belli nati in una terra arida”.

Commenti

commenti

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Lifestyleblog.it
* = campo richiesto!

powered by MailChimp!

Classifica Musicale

Più Lette

X