Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Moda

Come vestirsi per avere successo

Per avere successo nel mondo del lavoro, quello che conta davvero è avere competenze specifiche, la giusta personalità, costanza, un’innata voglia di imparare e di migliorarsi.

Tuttavia, anche l’abbigliamento può svolgere una funzione fondamentale, soprattutto nelle fasi iniziali di un rapporto lavorativo. In questo caso il giusto abbigliamento verrà in aiuto accompagnando il colloquio con un’immagine che, per l’interlocutore, apparirà da subito positiva e rassicurante.

In quest’articolo vedremo assieme cosa indossare per trasformare l’abbigliamento in una potente arma di comunicazione. In più, vi daremo 3 consigli di stile che potrete mettere in pratica oggi stesso!

Ogni azienda ha il suo personale dress code. Il dress code è un insieme di regole non scritte che vi permetterà di sapere come andare vestiti al lavoro per soddisfare le aspettative dei vostri capi. Attualmente sempre più aziende richiedono ai propri dipendenti un abbigliamento informale e comodo, ma si tratta di una regola valida unicamente per coloro i quali hanno mansioni base; inoltre, nulla vi vieta di alzare leggermente il tiro e di vestire in modo più strutturato, esattamente come i grandi manager, per comunicare la vostra voglia di avanzare e fare carriera.

CONSIGLIO N.1: siete indecisi su cosa indossare nei primi giorni di un nuovo lavoro? Nel dubbio, molto meglio eccedere in eleganza che in sobrietà! Dopodiché cercate di farvi un’idea più precisa sull’abbigliamento richiesto guardando come vestono i vostri colleghi di pari livello.

 

Coloro i quali all’interno di un’azienda rivestono un ruolo dirigenziale e di responsabilità, hanno un altro e diverso dress code. Per comunicare affidabilità, serietà e sicurezza in modo non verbale, vestono sempre in modo formale ed elegante.

Un chiaro esempio di questo tipo di abbigliamento per uomo è quello sfoggiato in ogni occasione dall’imprenditore italiano Marco Tronchetti Provera, vicepresidente e amministratore delegato di Pirelli. Il suo è un guardaroba semi-formale o business, composto da completi scuri (blu, grigio e nero) accompagnati da impeccabili camicie bianche e sartoriali firmate Loro Piana, cravatte scure Marinella e scarpe su misura per le occasioni formali; mentre, per il tempo libero, Tronchetti Provera sceglie delle calzature più “easy” firmate Prada o Tod’s. A completare il suo stile, accessori ricercati come gli orologi Piguet.

CONSIGLIO N. 2: i colori scuri, in particolare il blu e il grigio, sono quelli capaci di trasmettere subito serietà e padronanza di sé, qualità indispensabili per chi riveste ruoli di responsabilità. Scegliete questi colori, quindi, se volete apparire immediatamente più professionali. Se, invece, state cercando una via di mezzo fra questo tipo di look e l’abbigliamento informale richiesto dall’azienda, spezzate la monotonia dei colori scuri con colorati accessori.

 

Come sempre, ad ogni regola corrisponde un’eccezione; più di una in questo caso. Non sono pochi, infatti, i leader che hanno raggiunto un successo planetario vestendo in modo veramente informale. Il più famoso fra tutti, e probabilmente il capostipite di questo stile, è Steve Jobs, fondatore di Apple. Steve Jobs si fa ricordare, fra le altre cose, per il suo guardaroba, davvero poco creativo, composto quasi unicamente da una maglia scura dolcevita e un paio di jeans blu. Stesso stile per Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook.

Tuttavia, nonostante sembri impossibile accostare lo stile di Steve Jobs a quello di Marco Tronchetti Provera, in realtà un aspetto in comune esiste: sono entrambi esempi di “capsule clothing”. Con capsule clothing ci si riferisce alla tendenza, comune in molte persone, non solo nei grandi leader, a vestirsi sempre in modo uguale o sempre con gli stessi modelli. Solitamente si comporta così chi ritiene di avere molte decisioni importanti da prendere durante la giornata e non vuole sprecare tempo e energie scegliendo cosa indossare e, a volte, nemmeno cosa mangiare.

Inoltre, vestirsi in modo sempre uguale aiuta, se si è a capo di una grande azienda, a creare una “brand identity”, ovvero ad associare l’immagine di sé proposta al pubblico con quella che si intende dare alla propria azienda.

CONSIGLIO N. 3: questo è un comportamento tipico di chi ha già raggiunto il successo e la posizione desiderata. Se, al contrario, state cercando di fare carriera, dimostrare ai vostri capi che dedicate del tempo, tutti i giorni e in modo costante, al vostro abbigliamento e al vostro aspetto fisico, vi farà guadagnare considerazione.

 

Per concludere, ancora qualche consiglio. Se proprio non potete permettervi un guardaroba ricercato, scegliete pure accessori e capi poco costosi, ma fate molta attenzione alla taglia: evitate gli abiti che addosso a voi sembrano troppo stretti o, al contrario, troppo larghi. In questo caso qualcuno potrebbe pensare che si tratti di abiti usati o appartenenti ad altre persone. Inoltre, stirate con cura pantaloni e camicie per arrivare in ufficio sempre in ordine e impeccabili. Per gli uomini, curate spesso la barba. Per le donne, rinfrescate il taglio di capelli ogni 6 settimane circa. Evitate una manicure troppo vistosa e gli abiti provocanti.

Advertisement
Redazione
Scritto da

Potrebbe interessarti...

Moda

La nuova collezione 2020/2021 Marks&Angels di Alessia Marcuzzi è disponibile da oggi online su www.marksandangels.it Una linea che si contraddistingue per la scelta di colori caldi, che richiamano quelli...

Fashion

Riflettori puntati sul lido di Venezia per la 77sima Mostra del Cinema, primo grande evento globale a riunire il jet set internazionale dopo mesi...

Moda

Negli ultimi anni sono tornate di moda alcune calzature dalle origini molto antiche e umili e che si stanno imponendo nei nostri tempi grazie...

Moda

Si è chiusa la prima edizione di Jadea Academy, l’iniziativa targata Jadea nata per dare visibilità a giovani e talentuosi aspiranti fashion designer, al...