Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Interviste

Adriano Mauriello, ballerino e coreografo

Adriano Mauriello, straordinario ballerino e coreografo italiano puro sangue ma follemente innamorato del tango argentino, questa grande passione ha segnato una svolta nella sua carriera. E’ fondatore e presidente dalla prima Accademia nazionale italiana di tango argentino che nel 2008 è stata insignita del prestigioso riconoscimento del “Cuadro De Amigos” dall’ Academia Nacional del tango dell’Argentina.  Insegna al Doria Center in Via del Plebiscito a Roma. E’ un volto noto alla tv italiana, ha partecipato a “Ballando con le Stelle”, è stato ospite di molte trasmissione tv e grandi eventi. Ha creato la prima compagnia teatrale di tango argentino e ha portato in scena, ottenendo un grande successo, la prima coproduzione italo-argentina “TANGO y BAILE”. Inarrestabile, Mauriello è considerato un vero e proprio fuoriclasse. Il tango è uno stile di vita. Il tango è “cultura”. “Ogni giorno che passa assisto ad un graduale aumento di questo mio forte interesse”, riferisce Mauriello. “Mi piace questo stile di vita, è contagioso. Il periodo trascorso a Buenos Aires mi ha fatto capire tante cose, che non è assolutamente un ballo maschilista anche se molti lo usano per tirar fuori la loro mascolinità ma in realtà è un ballo che permette, finalmente, di mettere la donna nelle condizioni di esprimere la propria femminilità. E l’uomo dovrebbe ballare per lei, mantenendo ovviamente il massimo rispetto. “Il tango è un pensiero triste che si balla”, è verissimo e lo diceva Enrique Santos, poeta e compositore argentino vissuto nella prima metà del Novecento. Le ombre del tango e le basette dei suoi compadres riavvolgono tutta l’Argentina. Una radio suona solo tanghi. Un giornale, il cui titolo è “Tango”, non parla d’altro. L’università del tango a Buenos Aires conta oltre quattrocento allievi. E le note di tango sono risuonate anche in piazza San Pietro in occasione del settantanovesimo compleanno di Papa Francesco”.

Ha lavorato con i più grandi interpreti internazionali di  tango, ma il debutto, quello più emozionante, è stato dunque in Argentina.
“È vero ho lavorato con molti esponenti del Tango a livello internazionale: parliamo di poeti, cantanti, compositori, compagnie, direttori tecnici ed artistici. Dopo essere stato giudice internazionale di Tango per il governo di Buenos Aires, quella che a me piace definire  “consacrazione” è avvenuta nel 2014 quando sono stato invitato come ospite d’onore nell’ultima serata, quella di chiusura, del più importante evento internazionale, che si tiene una volta all’anno.

Adriano, lei è anche Presidente dell’A.N.I.T.A Tango, quali sono le attività che svolge?
“È l’Accademia Nazionale Italiana Tango Argentino. Una realtà che mancava in questo settore. È nata prima come Associazione. Poi è diventata un’istituzione che è tutt’oggi riconosciuta dall’Accademia nazionale di Buenos Aires del Tango. Gestisce tutti quanti i corsi in Italia e tutti gli eventi correlati ad essa”.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Potrebbe interessarti...

Interviste

Mary De Gennaro è senza dubbio il volto di punta di Telenorba. Ogni mattina, dal lunedì al venerdì, conduce Mattino Norba al fianco di...

Interviste

“Mi sentivo dire di essere una nullità, sono parole che lacerano dentro”. Valeria Graci a Verissimo racconta per la prima volta una complicata storia di violenza psicologica...

Cinema e Spettacolo

Mingo, è una vera forza della natura e rimanergli indifferenti, è impossibile. Incontrarlo e aprire con lui, lo scrigno dove raccoglie tutte le sue...

Interviste

Shalana Santana è un’attrice di una bellezza disarmante. Quando la raggiungiamo telefonicamente per l’intervista che troverete qui sotto è un’esplosione di vitalità. Come la...