Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Musica

Lorenzo Fragola, “D’improvviso”: testo e significato

D’improvviso testo e video del brano di Lorenzo Fragola

D’Improvviso è uno dei brani più belli dell’album di Lorenzo Fragola, Zero Gravity. Dopo il successo ottenuto con Infinite volte al Festival di Sanremo, grandi consensi per questo brano accompagnato da un altrettanto esaltante video. Un filmato che, non a caso, richiama le tonalità di bianco e nero che appartengono al passato, a “Centomila vite fa”.

Momenti trascorsi in fretta e la mente spesso torna a pensare a quello che è stato. Il presente caratterizzato da tante domande, tanti pensieri: “ora dove sei, adesso cosa fai?
D’improvviso penso a te”. La mancanza, la voglia di sentire una persona speciale, fa scattare quel desiderio e quella voglia di tornare a quella magia di quello che è stato un tempo, di incontri che hanno lasciato il segno. Momenti belli da voler rivivere specie se si pensa a quando si era uniti, inseparabili… ma il tempo, le casualità o le circostanze hanno sbiadito quello che di bello c’è stato nel rapporto tra queste due persone. Difficile darsi delle risposte se magari non ci sono motivazioni sincere o manca un dialogo, un confronto. Alle volte, basta mettere da parte l’orgoglio, “lasciare indietro quello che non serve”, per comprendere se quella magia può tornare a rivivere.

 

D’improvviso – Lorenzo Fragola

Pomeriggi giù in cortile con il sole fermo e le ringhiere
mi ricordo ancora il freddo, le tue guance rosse, il mio maglione
giocavamo ad esser grandi, ma mai grandi quanto i nostri sogni
solo un’altra sigaretta e qui si aspetta un treno che non passa

Centomila vite fa, inseparabili
ora dove sei, adesso cosa fai?
D’improvviso penso a te
d’improvviso penso
che ti vorrei sentire anche per un istante
ti vorrei abbracciare come ho fatto sempre
ti vorrei guardare senza dire niente
lasciare indietro quello che non serve
anche se qui infondo non è così male
e anche se non è il giorno di Natale
ti vorrei sentire anche per un istante
capire che anche per te è importante

Proprio come i monumenti, abbandonati e solo in una piazza
polvere di vita che ha ricoperto tutta la bellezza
centomila vite fa, inseparabili
ora dove sei, adesso cosa fai?
D’improvviso penso a te
d’improvviso penso
che ti vorrei sentire anche per un istante
ti vorrei abbracciare come ha fatto sempre
ti vorrei guardare senza dire niente
lasciare indietro quello che non serve
anche se qui in fondo non è così male
e anche se non è il giorno di Natale
ti vorrei sentire anche per un istante, capire che…

Mentre gli anni passano
come fosse un ballo fuori tempo
tu sei con me
tu sei con me

Che ti vorrei sentire anche per un istante
ti vorrei abbracciare come ho fatto sempre
ti vorrei guardare senza dire niente
lasciare indietro quello che non serve
e anche se qui in fondo non è così male
e anche se non il giorno di Natale
ti vorrei sentire anche per un istante
capire che anche per te è importante

Anche per te è importante
anche per te è importante

Bruno Bellini
Scritto da

Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Potrebbe interessarti...