Connettiti con noi

Motori

La nuova Classe E

Redazione

Pubblicato

il

Con la nuova Classe E, Mercedes-Benz compie un grande passo avanti nel futuro. Giunta alla decima generazione, il best seller della Stella si distingue per il design pulito e dal forte impatto emotivo. Uno stile che si ritrova anche negli interni, caratterizzati da inedita esclusività ed innovazione. A bordo della Classe E fanno il loro debutto internazionale numerose innovazioni tecniche che aprono nuovi orizzonti ad una guida sempre più sicura e senza stress. Anche i sistemi di comando e infotainment offrono esperienze del tutto nuove. Altrettanto esemplare è il motore diesel, perfezionato in ogni suo aspetto che, grazie anche alla struttura leggera della vettura e valori record in termini di aerodinamica, stabilisce nuovi parametri di riferimento nel segmento sotto il profilo dell’efficienza. Le nuove sospensioni pneumatiche multicamera, disponibili a richiesta, garantiscono un comfort e una dinamica di marcia straordinari. Numerose altre innovazioni come, ad esempio, l’assistente attivo al cambio di corsia, fanno della Classe E la più intelligente delle berline di categoria business. La nuova Classe E può essere già ordinata con prezzi a partire da 51.166 euro e arriverà in concessionaria il prossimo mese di aprile.

 

Moderna, sofisticata e dinamica, la nuova Classe E ha un passo di 65 millimetri più lungo rispetto al modello precedente (2939/2874) ed è più lunga di 43 millimetri (4923/4880), a beneficio dei passeggeri. La carreggiata più ampia rispetto al modello precedente (+20 mm davanti, +7 mm dietro) le conferisce una spiccata agilità di marcia.

 

Dimensioni a confronto

Nuova Classe EModello precedenteDifferenza
Esterni
Lunghezza vettura, mm49234880+43
Larghezza vettura, mm18521854-2
Altezza vettura, mm14681471-3
Passo mm29392.874+65
Carreggiata ant., mm16201.600+20
Carreggiata post., mm16261619+7
Interni
Spazio ginocchia post., mm7569+6
Spazio alle spalle ant./post. mm1467/14501467/14460/+4
Volume bagagliaio, l530540-10

Il design della nuova Classe E è caratterizzato dalle tipiche proporzioni delle berline Mercedes. Dal cofano motore allungato si sviluppa un profilo slanciato che segue la linea del tetto in stile coupé fino a confluire in una coda dalle ampie spalle. Sbalzi corti, passo lungo, ruote generose e fiancate cariche di tensione, che reinterpretano la linea caratteristica in chiave elegante e dinamica al tempo stesso, contraddistinguono la silhouette allungata della nuova Classe E, definendo alla perfezione la filosofia di design Mercedes-Benz dalla limpida sensualità.

 

La nuova Classe E mostra un frontale molto incisivo, configurato a seconda della versione di design e di equipaggiamento. Le versioni SPORT, BUSINESS SPORT, AMG LINE e PREMIUM PLUS sono accumunate dalla mascherina sportiva con la grande Stella centrale. Fa eccezione la versione EXCLUSIVE, che si distingue per una moderna rivisitazione della classica mascherina con la Stella sul cofano. In ogni sua versione, infatti, la mascherina del radiatore conferisce alla Classe E un carattere speciale, con uno stile più votato all’eleganza o al dinamismo, offrendo così una varietà unica per la massima personalizzazione. La coda, con le spalle ampie sopra i passaruota posteriori, sottolinea la forte personalità della Classe E, rendendola inconfondibile. I gruppi ottici posteriori a due segmenti sono incastonati nel corpo della vettura e sottolineano l’appartenenza della Classe E alla gamma delle berline Mercedes. I gruppi ottici sono caratterizzati da un particolare effetto luminoso che evoca la polvere di stelle, la Via Lattea o lo scintillio della turbina di un jet. Questo effetto, introdotto per la prima volta sulla nuova Classe E, è il risultato di un’innovativa tecnologia con riflettori che creano una speciale struttura superficiale perfettamente calcolata per le luci posteriori.

 

Design degli interni di prossima generazione

 

Gli interni della nuova Classe E sono la sintesi di emozione e intelligenza. A richiesta sono disponibili due display ad alta definizione di ultima generazione, entrambi di dimensioni generose e con diagonale dello schermo di 12,3 pollici: una dotazione unica nel segmento. I due display si fondono visivamente sotto uno stesso vetro di copertura, creando un cruscotto widescreen che sembra sospeso e sottolineano, come elemento centrale, lo sviluppo orizzontale del design degli interni. Il cruscotto widescreen comprende la strumentazione, con un ampio display con strumenti virtuali nel diretto campo visivo del guidatore, e un display centrale sopra la consolle. Per la grafica della strumentazione widescreen il guidatore può scegliere fra tre stili diversi: Classic, Sport e Progressive. La strumentazione completamente digitale permette al guidatore di configurare a proprio piacimento informazioni e modalità di visualizzazione, realizzando in tal modo un cruscotto personalizzato.

 

Per la prima volta fanno il loro ingresso in auto i pulsanti Touch Control al volante: sensibili al tocco, reagiscono come lo schermo di uno smartphone ai movimenti orizzontali e verticali delle dita. In questo modo il guidatore può gestire tutte le funzioni del sistema infotainment senza togliere le mani dal volante. In linea con la filosofia: ‘hands on the wheel, eyes on the road’, si riducono così al minimo le cause di distrazione per il guidatore.

Per utilizzare il sistema di infotainment sono disponibili anche un touchpad con Controller nella consolle centrale, in grado di riconoscere persino la calligrafia personale, e il sistema di comando vocale VOICETRONIC. Inoltre, sono previsti tasti diretti, per esempio, per regolare il climatizzatore e, per la prima volta, anche per attivare e disattivare comodamente rapidamente alcuni sistemi di assistenza alla guida. Un nuovo, intelligente design grafico, con visualizzazioni e animazioni ad alta definizione e logica semplificata, dà vita a una nuova esperienza di utilizzo. Allo stesso tempo, i passeggeri possono abbandonarsi al comfort di un abitacolo spazioso, che coniuga sportività ed eleganza del segmento superiore.

 

Intelligente abbinamento dei materiali

 

Materiali di alta qualità determinano lo stile dell’abitacolo. Ad esempio, le ‘flowing lines’ ispirate agli yacht, che interpretano gli intarsi in legno in chiave contemporanea, o l’innovativo tessuto metallico.

Materiali autentici si ritrovano anche nei rivestimenti in pelle delle porte e della linea di cintura (a richiesta). La qualità percettibile alla vista e al tatto rivela la cura dei dettagli e la tradizione artigianale tipiche della Casa.

Anche l’accostamento di materiali e colori è stato scelto con cura e comprende diverse tonalità di marrone, tra cui nuovi abbinamenti come marrone noce/beige caffellatte o marrone cuoio/beige caffellatte.

 

Atmosfera di luce in 64 tonalità

 

Per l’illuminazione dell’abitacolo viene impiegata esclusivamente la tecnica LED, di lunga durata e a basso consumo energetico. Lo stesso vale per le luci soffuse ‘ambient’ ampliate, in dotazione con le versioni, che mettono a disposizione una gamma di 64 tonalità per la massima personalizzazione. Le luci mettono in risalto, ad esempio, gli inserti, il display centrale, il vano portaoggetti anteriore sulla consolle centrale, le maniglie delle porte, le tasche nelle porte, i vani piedi anteriori e posteriori, il gruppo di comandi sul tetto e i tweeter (in presenza di Burmester® Sound System Surround High-End 3D).

 

Sedili di prima classe

 

Completamente nuovi anche i sedili che, grazie alla conformazione avvolgente ed ergonomica a seconda della versione, coniugano il comfort tipico della Casa e un’estetica sportiva e raffinata. Sono una novità per il segmento anche il pacchetto Comfort calore con braccioli riscaldati nelle porte e nella consolle centrale e i sedili riscaldabili Plus a riscaldamento rapido.

I sedili posteriori della nuova Classe E berlina sono estremamente versatili grazie allo schienale frazionabile in tre parti nel rapporto 40% – 20% – 40%. Nella consolle centrale sono integrati un vano portaoggetti e due portabevande estraibili. Per i passeggeri posteriori, inoltre, è disponibile un supporto per tablet a richiesta.

 

Motori di nuova generazione

 

Al lancio saranno disponibili la E 200, con motore a quattro cilindri a benzina, e la E 220 d, con motore a quattro cilindri diesel di nuova concezione. La E 350 d con motore a sei cilindri diesel arriverà in estate.

Dopo il lancio, la gamma sarà completata con ulteriori modelli tra i cui, ad esempio, la E 350 e con tecnologia ibrida. La tecnologia ibrida PLUG-IN si distingue per dinamismo ed efficienza e consente di percorrere oltre 30 chilometri in modalità esclusivamente elettrica, a zero emissioni locali. Il motore a benzina a quattro cilindri, combinato al potente motore elettrico, eroga una potenza complessiva di 210 kW (286 CV) e sviluppa una coppia totale di 550 Nm. La E 350 e garantisce così le prestazioni di una sportiva, pur consumando meno di una compatta.

 

Al debutto al lancio anche la E 300, che eroga una potenza di 180 kW (245 CV) e una coppia di 370 Nm, e la E 400 4MATIC, equipaggiata con un sei cilindri a benzina da 245 kW (333 CV) che mette a disposizione una coppia di 480 Nm.

La gamma di motorizzazioni sarà completata in un secondo tempo da altre varianti, tra cui il nuovo quattro cilindri diesel da 110 kW (150 CV). Per i motori a benzina l’offerta comprenderà complessivamente il quattro cilindri nelle versioni di potenza da 135 a 180 kW (183 – 245 CV) e un sei cilindri da 245 kW (333 CV).

 

I dati principali

 

ModelloCilindrata

cc

kW/CVNm0-100 km/h

in s

l/100 kmCO2

g/km

E 2001.991135/1843007,7

 

5,9132
E 3001.991180/2453706,36,6149
E 400 4MATIC2.996245/3334805,37,7174
E 220 d

 

1950143/1944007,33,9102
E 350 d2.987190/2586205,95,1133
E 350 e

Potenza complessiva

1.991210/286

(155+65

211+88)

550

(350+

440)

6,22,149

Valori provvisori

Tutti i motori della nuova Classe E sono dotati di funzione ECO start/stop. I motori a benzina ottemperano alle direttive sui gas di scarico EU 6, il nuovo motore diesel a quattro cilindri OM 654 è già predisposto per rientrare nei futuri valori limite della normativa RDE.

 

Motori diesel a quattro cilindri completamente nuovi

 

Con il nuovo quattro cilindri diesel Mercedes-Benz nasce una nuova famiglia di motori che apre nuove dimensioni in materia di efficienza. Il motore è più corto e compatto del modello precedente, grazie alla minore distanza tra i cilindri (90 mm anziché 94 mm). Nonostante la cilindrata ridotta a poco meno di due litri rispetto al modello precedente, il nuovo motore diesel eroga 143 kW (194 CV) e, sulla E 220 d, vanta un consumo combinato medio a partire da 3,9 litri ogni 100 chilometri nel ciclo NEDC. Le emissioni di CO2 si attestano di conseguenza su un livello minimo di 102 grammi al chilometro, un valore registrato fino a questo momento soltanto su poche vetture nettamente più piccole.

 

Il quattro cilindri con sovralimentazione monostadio e turbina a geometria variabile si distingue inoltre per l’elevato comfort di marcia. Testata cilindri e basamento sono realizzati in alluminio. La superficie di scorrimento rivestita con tecnologia NANOSLIDE® sviluppata da Mercedes-Benz riduce in maniera efficace l’attrito tra la superficie di scorrimento e i pistoni in acciaio.

 

Cambio automatico a nove marce

 

Tutti i modelli disponibili al momento del lancio sono equipaggiati con il nuovo cambio automatico a nove marce 9G-TRONIC di serie, che consente innesti rapidi e un minore regime di rotazione del motore. Gli effetti sono positivi in particolare per l’efficienza e il comfort acustico.

 

Assetto: comfort e sportività

 

L’assetto della nuova Classe E offre un piacere di guida all’insegna dell’agilità in curva e al tempo stesso il maggior comfort di marcia del segmento. La dotazione di serie della berlina prevede le sospensioni meccaniche, per le quali sono disponibili tre assetti con sistema di sospensioni selettive:

  • assetto DIRECT CONTROL, dalla taratura confortevole
  • assetto AGILITY CONTROL, ribassato di 15 millimetri (tranne EXCLUSIVE)
  • DYNAMIC BODY CONTROL, un assetto sportivo con sistema di sospensioni attive, ribassato di 15 millimetri, che sostituisce l’assetto sportivo classico

 

 

Sospensioni pneumatiche multicamera AIR BODY CONTROL

 

In alternativa, la nuova Classe E può essere equipaggiata con sospensioni pneumatiche multicamera su entrambi gli assi, un’esclusiva nel segmento.        I vantaggi di questo sistema: tre camere di diversa grandezza nei montanti telescopici dell’asse posteriore e due nei montanti telescopici dell’asse anteriore consentono di regolare la rigidità delle sospensioni su tre livelli. Per i passeggeri posteriori ciò si traduce in un molleggio di base morbido e, con l’aumentare della velocità, in una sensazione di grande stabilità di marcia.

 

Inoltre le sospensioni pneumatiche multicamera AIR BODY CONTROL garantiscono una regolazione rapida e precisa del livello su entrambi gli assi, assicurando il comfort di marcia anche a vettura carica. Il livello viene regolato automaticamente in funzione della velocità di marcia e, a velocità di crociera in autostrada, per esempio, l’abbassamento della vettura riduce il consumo di carburante. In presenza di un fondo stradale accidentato o di una rampa d’accesso è possibile aumentare l’altezza libera dal suolo semplicemente premendo un pulsante sopra l’interruttore di regolazione del livello.

 

Le sospensioni pneumatiche multicamera sono completate da una regolazione elettronica continua degli ammortizzatori, che regola automaticamente lo smorzamento su ciascuna ruota in base alla situazione di marcia e alle condizioni stradali momentanee, ad esempio nelle manovre di scarto o su fondi accidentati. In questo modo, il sistema assicura il comfort di marcia e di rotolamento e al tempo stesso un comportamento dinamico.

Con il selettore DYNAMIC SELECT sul cruscotto il guidatore può anche impostare quattro diverse caratteristiche per il sistema AIR BODY CONTROL: Comfort, ECO, Sport e Sport +. Con l’impostazione aggiuntiva “Individual” il guidatore può configurare la vettura in base alle proprie preferenze personali.

 

Sistemi di assistenza alla guida di prossima generazione

 

Grazie a sistemi di sicurezza e assistenza alla guida nuovi o ampliati, Mercedes-Benz incrementa costentemente sicurezza e comfort, riducendo lo stress per il guidatore. La dotazione di serie comprende il Brake Assist attivo, in grado di allertare il guidatore quando incombe il pericolo di una collisione, fornendo la massima assistenza nelle frenate d’emergenza e, se necessario, frenando autonomamente. Oltre ai veicoli più lenti, in fase di arresto o fermi, il sistema riconosce anche, per esempio, i pedoni che si trovano nella zona di pericolo davanti alla vettura. Sempre di serie sono l’ATTENTION ASSIST con soglia di sensibilità regolabile, che è in grado di riconoscere e segnalare eventuali sintomi di disattenzione e stanchezza del guidatore, e il sistema di assistenza in presenza di vento laterale. Questo sistema è in grado di ridurre considerevolmente lo spostamento della vettura dalla propria traiettoria causato da forti raffiche di vento laterale.

Un ulteriore pacchetto di sistemi di assistenza alla guida disponibile a richiesta fa della Classe E la più intelligente delle berline.

 

Di seguito alcune delle dotazioni disponibili.

 

  • DRIVE PILOT: con questo sistema, Mercedes-Benz compie un ulteriore passo avanti in direzione della guida autonoma. Su ogni tipo di strada, il Distance Pilot DISTRONIC non è soltanto in grado di mantenere automaticamente la distanza corretta rispetto ai veicoli che precedono, ma anche, per la prima volta, di seguirli nell’intervallo di velocità fino a 210 km/h. Questo rappresenta un aiuto per il guidatore, dal momento che nella guida normale non deve premere il freno o l’acceleratore e viene supportato notevolmente dallo Steering Pilot, addirittura nelle curve moderate. Altrettanto unica nel suo genere è la capacità del sistema di continuare a sterzare attivamente fino a 130 km/h, operando come se la vettura si muovesse all’interno di uno sciame e tenendo quindi presenti i veicoli circostanti e le strutture parallele, anche quando le strisce di demarcazione non sono perfettamente chiare, ad esempio in prossimità di lavori in corso, o addirittura quando mancano completamente. Questo sistema, perciò, è di grande aiuto per il guidatore soprattutto nel traffico in colonna e in coda. In queste situazioni contribuisce a ridurre efficacemente lo stress al volante anche la funzione ampliata di partenza automatica in coda che, in autostrada e su strade a scorrimento veloce, consente la partenza automatica entro un massimo di 30 secondi dopo che il Distance Pilot DISTRONIC ha arrestato la vettura. Inoltre, poiché il radar anteriore di ultima generazione è riscaldato, è possibile contare su una maggiore disponibilità del Distance Pilot DISTRONIC, soprattutto in inverno.

Altra novità che contribuisce a ridurre lo stress è lo Speed Limit Pilot, una funzione parziale inseribile che, in abbinamento al COMAND Online, si serve del Distance Pilot DISTRONIC per regolare automaticamente la velocità di marcia in base ai limiti rilevati dalla telecamera, anche quelli collocati su portali segnaletici o nei cantieri, o registrati nel sistema di navigazione, ad esempio 50 km/h nei centri urbani o 100 km/h sulle strade extraurbane.

Tra le straordinarie innovazioni del DRIVE PILOT rientra anche l’assistente attivo al cambio di corsia. Questo sistema di assistenza, basato su radar e telecamera, assiste il guidatore nei cambi di corsia sulle strade a scorrimento veloce a più corsie ed è in grado di dirigere la vettura sulla carreggiata scelta dal guidatore, ad esempio nei sorpassi. Quando il guidatore inserisce l’indicatore di direzione per almeno due secondi, l’assistente cambio corsia attivo lo aiuta attivamente a spostarsi sulla corsia adiacente dopo aver verificato che sia libera. (funzione al momento disponibile solo per le vetture prodotte per il mercato tedesco)

L’assistente attivo alla frenata d’emergenza integrato nel DRIVE PILOT è in grado di frenare la vettura fino all’arresto completo, mantenendola nella sua corsia di marcia, quando rileva un periodo prolungato di inattività del guidatore. Se, con lo Steering Pilot attivo, il guidatore non impartisce alcun comando al volante per un certo tempo, il sistema emette una segnalazione visiva ed acustica che invita il guidatore a impugnare il volante. Se, nonostante i ripetuti avvertimenti, il guidatore non mostra segni di reazione (sterzo, acceleratore, freno o pulsanti Touch Control), la vettura rallenta fino all’arresto completo, mantenendosi nella propria corsia di marcia e segnalando la manovra ai veicoli che seguono con le luci di emergenza.

 

  • Brake Assist attivo con funzione di assistenza agli incroci: rispetto alla versione di serie, presenta soglie di velocità maggiori per i veicoli e i pedoni. Inoltre è in grado di rilevare il traffico trasversale agli incroci e di frenare autonomamente se il guidatore non reagisce; per la prima volta è in grado di rilevare situazioni di pericolo alla fine di una coda senza possibilità di scarto e, in questo caso, di frenare in autonomia molto più tempestivamente. Ciò consente di evitare completamente incidenti fino a 100 km/h oppure, se la velocità è superiore, di ridurre notevolmente l’entità dell’impatto.

 

  • Assistenza allo sterzo nelle manovre di scarto: un’utile integrazione del riconoscimento dei pedoni del Brake Assist attivo è l’assistenza allo sterzo nelle manovre di scarto, altrettanto nuova. Quando, in una situazione di pericolo, il guidatore inizia una manovra di scarto, volontaria o istintiva, la funzione può imprimere allo sterzo una serie di momenti sterzanti aggiuntivi calcolati con precisione. Questi lo aiutano a evitare il pedone in modo controllato, consentendo alla vettura di rientrare più facilmente in carreggiata per poter proseguire in sicurezza.

 

  • Sistemi di assistenza alla guida perfezionati: il nuovo pacchetto di sistemi di assistenza alla guida intelligenti comprende anche sistemi collaudati, di cui sono stati perfezionati il funzionamento e la dotazione di sensori. Il sistema antisbandamento attivo aiuta a evitare un cambio di corsia involontario con interventi frenanti di correzione su un solo lato della vettura. Il sistema interviene quando le strisce di demarcazione sono continue, ma anche in presenza di linee discontinue se sussiste il pericolo di una collisione, ad esempio con veicoli provenienti dal senso di marcia opposto o che stanno sorpassando la vettura ad alta velocità. Il Blind Spot Assist attivo è in grado ora di segnalare il pericolo di una collisione laterale anche nel tipico traffico urbano alle basse velocità, mentre oltre i 30 km/h interviene come in passato all’ultimo momento, correggendo la traiettoria e attivando i pretensionatori PRE-SAFE®. Il PRE-SAFE® PLUS può proteggere dai tamponamenti e dalle loro conseguenze sui passeggeri avvisando i veicoli che seguono, attivando i pretensionatori PRE-SAFE® e, a vettura ferma, frenando la vettura per evitarne lo spostamento. Sono state inoltre ampliate le funzionalità del riconoscimento automatico dei segnali stradali, che segnala ora anche le persone che si trovano in prossimità delle strisce pedonali e dispone di una funzione di allerta marcia in controsenso ampliata.

 

Tra le numerose innovazioni a bordo della nuova Classe E figurano anche:

  • Sistema di parcheggio autonomo con attivazione a distanza: questo sistema permette per la prima volta di eseguire le manovre in ingresso e in uscita da parcheggi e garage dall’esterno, utilizzando un’app per smartphone, e consente di salire e scendere comodamente dalla vettura persino negli spazi più stretti.
  • Comunicazione Car-to-X: nel 2013 Mercedes-Benz è stata la prima Casa a introdurre di serie la connessione Car-to-Car attraverso una soluzione da installare a posteriori. Ora compie il passo successivo, introducendo la prima soluzione Car-to-X completamente integrata di serie. Lo scambio di informazioni con altri veicoli, che potrebbero per esempio precedere la vettura, sfrutta la rete di telefonia mobile e permette di “guardare dietro l’angolo o attraverso gli ostacoli” con un largo anticipo. Il guidatore può così essere allertato più tempestivamente che mai in caso di pericoli imminenti, per esempio un veicolo in panne sul ciglio della strada, ma anche forti piogge o ghiaccio sul fondo stradale. La nuova Classe E funge nello stesso tempo da ricevente e da trasmittente, poiché le segnalazioni vengono trasmesse automaticamente al cloud Mercedes-Benz in base all’analisi delle condizioni della vettura o vengono immesse manualmente dal guidatore. Gli avvertimenti Car-to-X vengono visualizzati direttamente sulla cartina di navigazione. Alcuni avvertimenti vengono forniti tempestivamente al guidatore anche sotto forma di indicazioni vocali, che risultano particolarmente utili soprattutto nei tratti stradali in cui la visibilità è ridotta.

 

  • PRE-SAFE® impulse side: questo sistema fa parte del pacchetto di sistemi di assistenza alla guida Plus. Se rileva l’imminente pericolo di una collisione, può spostare il guidatore o il passeggero anteriore di lato, allontanandolo preventivamente dalla zona di pericolo. In poche frazioni di secondo, la camera d’aria sul lato dell’impatto, situata nel sostegno laterale dello schienale anteriore, si gonfia rapidamente. In tal modo, l’occupante viene a trovarsi ad una maggiore distanza dalla porta e si riduce l’entità delle sollecitazioni a suo carico.

 

  • PRE-SAFE® sound: questo sistema sfrutta un riflesso naturale dell’orecchio interno umano – il riflesso stapediale. Se rileva il pericolo di una collisione, PRE-SAFE® sound emette un breve suono di disturbo attraverso l’impianto audio della vettura. Questo suono è in grado di attivare il riflesso naturale, preparando gli occupanti al rumore di un possibile impatto e riducendo quindi la sollecitazione a carico dell’udito.

 

  • I fari MULTIBEAM LED sono dotati di 84 LED ad alte prestazioni gestiti singolarmente per ogni proiettore e illuminano la carreggiata automaticamente, distribuendo la luce con una precisione finora ineguagliata, senza abbagliare gli altri utenti della strada. Questa struttura a reticolo consente di distribuire la luce del proiettore destro e sinistro separatamente, adeguandola alla situazione del traffico in modo dinamico. Inoltre tutte le funzioni degli anabbaglianti e degli abbaglianti dell’Intelligent Light System sono per la prima volta gestite in modo completamente digitale, senza ricorrere ad attuatori meccanici. Come novità mondiale, anche la regolazione dei fari attivi dinamici è esclusivamente elettronica.

 

  • Chiave digitale della vettura: questo sistema si avvale della tecnologia Near Field Communication (NFC) e consente di utilizzare il proprio smartphone come chiave della vettura.

 

  • Telefonia multifunzione: ottima connessione, completamente senza cavi

Sulla Classe E con COMAND Online debutta una generazione di sistemi infotainment del tutto nuova. Una peculiarità, oltre al doppio display, ai pulsanti Touch Control sensibili al tocco sul volante e al nuovo, intelligente design grafico, è la telefonia multifunzione, che consente di ricaricare i cellulari e di collegarli contemporaneamente con l’antenna esterna della vettura, senza cavi né supporto. Il sistema di ricarica induttiva wireless funziona con tutti i terminali mobili che supportano lo standard Qi o che possono esserne dotati a posteriori. La superficie di ricarica è integrata nello scomparto multiuso anteriore nella consolle centrale e può ospitare telefoni cellulari con diagonale massima dello schermo di 15,2 cm (6″). Basta sfiorare il logo “NFC” e il sistema collega il cellulare con il sistema infotainment e l’antenna esterna della vettura attraverso la Near Field Communication (NFC). Le telefonate vengono quindi effettuate automaticamente con il kit vivavoce Bluetooth®.

 

Se la vettura è equipaggiata con il COMAND Online, è possibile utilizzare anche i sistemi di infotainment CarPlay®, per gli smartphone di marca Apple, e Android Auto™ di Google.

 

Piacere d’ascolto tridimensionale

 

La nuova Classe E offre di serie il sistema Frontbass sviluppato da Mercedes-Benz per un’esperienza d’ascolto speciale. Il sistema Frontbass utilizza come cassa di risonanza dei woofer il volume dei longheroni trasversali e longitudinali della scocca. In abbinamento al Burmester® Sound System Surround High-End 3D (a richiesta) con 23 altoparlanti, i passeggeri possono godere di un’acustica simile a quella di un auditorium, grazie agli altoparlanti sul tetto.

 

Scocca solida e leggera

 

Una carrozzeria con un’eccellente rigidità costituisce la base per un ottimo comportamento su strada e nel contempo il massimo comfort acustico e vibrazionale, senza trascurare un’elevata sicurezza anti-crash. Per ottenere tutto questo, gli ingegneri hanno scelto una scocca che, rispetto al modello precedente, adotta un numero notevolmente maggiore di componenti in alluminio e di acciaio ultra-altoresistenziale. Parafanghi anteriori, cofano motore, cofano bagagliaio e grandi parti del frontale e della coda sono realizzati in lamiera di alluminio o in alluminio pressofuso. La struttura leggera contribuisce sia alla riduzione dei consumi che alle prestazioni spiccatamente agili e sportive della berlina.

 

La sfida con il vento

 

Un importante contributo all’efficienza della nuova Classe E è quello dei valori di aerodinamica. Con un valore Cx record di 0,23, la Classe E rappresenta un parametro di riferimento in questo senso. Gli esperti in aerodinamica hanno ottimizzato numerosi dettagli e messo in pratica nuove idee. Ad esempio, hanno adottato per la prima volta il sistema con “apertura a feritoie” AIRPANEL per la maggior parte delle motorizzazioni della versione EXCLUSIVE e per il modello di base. Questo sistema apre la mascherina del radiatore per mezzo di lamelle regolabili in funzione del raffreddamento necessario e inoltre, grazie a una seconda feritoia nella presa d’aria sotto la targa, migliora la potenza complessiva del sistema. Le sofisticate misure aerodinamiche, inoltre, riducono al minimo il fruscio aerodinamico, rendendo la nuova Classe E più silenziosa di alcuni modelli del segmento superiore.

Molto più intelligente, ma appena un po’ più cara

 

Il prezzo della nuova Classe E parte da 51.116 Euro (E 200) e sarà disponibile in concessionaria dal mese di aprile.

 

 

 

 

Cosa dicono i manager della Stella
Thomas Weber, membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG e responsabile del Settore Ricerca del Gruppo e del Settore Progettazione e Sviluppo di Mercedes-Benz Cars: “La Classe E ha un ruolo essenziale per il marchio Mercedes-Benz e, già in passato, ha saputo definire standard sempre nuovi nel segmento business. Ora, con numerose innovazioni mai viste prima, proietta questa tradizione nel futuro. La nuova Classe E compie un altro grande passo avanti verso la guida autonoma. Inoltre, aumenta l’efficienza, la sicurezza e il comfort, riduce lo stress al volante e migliora il piacere di guida.”

 

Ola Källenius, membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG e responsabile della Divisione Vendite di Mercedes-Benz Cars, afferma: “Pur essendo arrivati alla decima generazione, con la nuova Classe E proseguiamo decisi la lunga storia di questa icona. Grazie a tecnologie innovative questa vettura consente una nuova esperienza di guida, esprimendo con coerenza attraverso gli interni pregiati ed esclusivi l’ambizione all’eccellenza di Mercedes-Benz. Sono sicuro che la nuova Classe E conquisterà i nostri Clienti e darà nuovo impulso alla categoria business.”

 

Gorden Wagener, Vicepresidente Design di Daimler AG: “Con il suo lusso moderno, la nuova Classe E si fa interprete perfetta della filosofia di design della limpida sensualità, negli esterni come negli interni. È la Classe E più bella e lussuosa di tutti i tempi, di un’eleganza che sa essere anche sportiva. È inoltre il primo modello Mercedes-Benz a presentare la catwalk line”

Hartmut Sinkwitz, responsabile Design degli interni: “Con il suo linguaggio formale emozionale, l’intelligente architettura degli spazi e la modernissima configurazione di comandi e display, la nuova Classe E si presenta come la fusione ideale di tradizione artigianale ed esperienza high tech.”

 

Le principali caratteristiche della nuova Classe E

 

  • Cruscotto widescreen con doppio display ad alta definizione, configurabile a piacere
  • Touch Control per utilizzare tutte le funzioni di infotainment con movimenti delle dita
  • Nuovo, intelligente design grafico con visualizzazioni e animazioni ad alta definizione e logica semplificata
  • Ampia integrazione per smartphone: chiave digitale della vettura, ricarica senza cavo, accoppiamento capacitivo dell’antenna, compatibilità con i sistemi infotainment per smartphone (Apple CarPlay® e Google Android Auto™)
  • Pacchetto di sistemi di assistenza alla guida ampliato, con DRIVE PILOT, Distance Pilot DISTRONIC con funzione ampliata di partenza automatica in coda nel traffico stop-and-go, assistente attivo al cambio di corsia, assistente attivo alla frenata d’emergenza, Speed Limit Pilot, Brake Assist attivo con funzione di assistenza agli incroci, assistenza allo sterzo nelle manovre di scarto, sistema antisbandamento attivo, Blind Spot Assist attivo e PRE-SAFE® PLUS
  • Nuove funzioni del sistema Parking Pilot, incluso il parcheggio autonomo con attivazione a distanza
  • Comunicazione Car-to-X
  • Miglioramento delle misure protettive PRE-SAFE® con nuovi scenari di attivazione PRE-SAFE®
  • PRE-SAFE® impulse side incluso nel pacchetto di sistemi di assistenza alla guida Plus
  • PRE-SAFE® sound
  • Airbag nella cintura per i passeggeri posteriori esterni
  • Nuovo motore diesel a quattro cilindri
  • Cambio automatico a nove marce 9G-TRONIC
  • Sospensioni pneumatiche AIR BODY CONTROL
  • Best of Bench per coefficiente di resistenza aerodinamica
    (miglior Cx = 0,23)
  • La vettura più silenziosa del segmento
  • Best of Bench per dimensioni interne e salita/discesa dalla vettura
  • Luci soffuse ‘ambient’ in 64 tonalità
  • Fari MULTIBEAM LED, ognuno con 84 LED ad alta potenza regolabili singolarmente e sistema di assistenza abbaglianti adattivi Plus
  • Gruppi ottici posteriori con sistema di attenuazione dell’intensità luminosa


Design

 

Dinamico, emozionante, vigoroso

 

L’eleganza chiara e moderna e il carisma sensuale e dinamico della nuova Classe E riflettono sul piano estetico gli attuali valori del marchio Premium, lasciando trasparire il carattere high tech di questo modello. Il design della berlina si fa così interprete di nuove, affascinanti tendenze stilistiche.

 

Il design della nuova Classe E colpisce per le tipiche proporzioni delle berline Mercedes. Dal cofano motore allungato si sviluppa un profilo slanciato che segue la linea del tetto stile coupé fino a confluire in una coda dalle ampie spalle. Sbalzi corti, passo lungo e ruote generose sottolineano il carattere atletico della vettura. Nella nuova Classe E la distanza dal passaruota anteriore alla sezione della porta, dimensione indicativa del comfort, dimostra, con la sua straordinaria lunghezza, l’eccezionalità della vettura.

 

Le fiancate cariche di tensione reinterpretano in chiave raffinata e dinamica al tempo stesso la linea caratteristica, che prende origine dai fari per svilupparsi poi per l’intera lunghezza della vettura. Una linea sculturale nella sezione inferiore delle porte e nel paraurti riprende esteticamente, ma in segno opposto, la linea caratteristica, creando una tensione stilistica. I cristalli laterali, bassi e allungati, presentano una cornice decorativa discontinua in alluminio di grande pregio e contribuiscono a sottolineare la linea slanciata e vigorosa della vettura, che esteticamente appare più compatta di quanto sia effettivamente. Con queste prerogative la Classe E incarna con coerenza la filosofia di design Mercedes-Benz della “limpida sensualità”.

 

Frontale: dichiarazione di status

 

La nuova Classe E mostra un frontale molto incisivo, variamente configurato a seconda della versione di design e di equipaggiamento. Le versioni SPORT, BUSINESS SPORT, AMG LINE e PREMIUM PLUS sono accumunate dalla mascherina sportiva con la grande Stella centrale. Fa eccezione la versione EXCLUSIVE, che si distingueper una moderna risitazione della classica mascherina con la Stella sul cofano. In ogni sua versione, infatti, la mascherina del radiatore conferisce alla Classe E un carattere speciale, conn uno stile più votato all’eleganza o al dinamismo, offrendo così una varietà unica per la massima personalizzazione.

 

Fari ben pronunciati

 

L’intelligenza della nuova Classe E si riflette anche nei fari, il cui elemento caratteristico è il doppio sopracciglio disegnato dalle luci diurne in versione reinterpretata. Con la loro forma pronunciata e i vetri trasparenti, i fari definiscono il ‘volto’ della vettura. La Classe E è dotata di serie di fari LED High Performance statici, la versione PREMIUM PLUS è, invece, equipaggiata con fari MULTIBEAM LED dinamici, che conferiscono alla berlina uno sguardo imperturbabile e presentano, con il motivo della doppia fiaccola e altri particolari raffinati, un design inconfondibile anche di giorno.

 

Colpisce anche l’integrazione del design delle luci diurne, tipico del marchio, nei fari LED High Performance e Multibeam LED. Seguendo l’andamento del profilo interno, questa configurazione porta in primo piano le funzioni di indicatori di direzione, Coming Home, luci di posizione e luci diurne. I modelli Mercedes-Benz Classe E sfoggiano così un design inconfondibile sia di notte che di giorno, che li distingue esteticamente dalle altre vetture.

Tutte le funzioni dei fari sono raggruppate sotto un vetro di copertura in policarbonato trasparente munito di rivestimento antigraffio. Il contrasto con l’alloggiamento, di colore nero come altri elementi di design, produce un effetto di ricercatezza e profondità.

 

Polvere di stelle sulla coda sportiva

 

I gruppi ottici posteriori integrali nel design a due segmenti sono incastonati nel corpo della vettura e segnalano l’appartenenza della Classe E alla gamma delle berline Mercedes. Come i fari anteriori, anche i gruppi ottici posteriori presentano una linea tesa. Il design a fiaccola delle luci posteriori non si limita a sottolineare anche nelle ore notturne la forma caratteristica dei gruppi ottici posteriori, ma migliora anche la sicurezza.

 

I gruppi ottici posteriori sono caratterizzati da un particolare effetto luminoso che evoca la polvere di stelle, la Via Lattea o lo scintillio della turbina di un jet. Questo effetto è il risultato di un’innovativa tecnologia con riflettori che creano una speciale struttura superficiale perfettamente calcolata per le luci posteriori. I gruppi ottici posteriori sono interamente realizzati con la tecnologia LED.

 

I gruppi ottici posteriori si distinguono anche sotto l’aspetto della sicurezza. Ad esempio, le luci di stop – come pure gli indicatori di direzione – variano il loro livello di luminosità di giorno e di notte entro i limiti di legge (sistema di attenuazione dell’intensità luminosa). Un inserto nero nel paraurti posteriore alleggerisce esteticamente la coda, facendola apparire più sportiva. Tutte le versioni di equipaggiamento dispongono di paraurti posteriore in due parti e di terminali di scarico in acciaio legato integrati a vista nel paraurti.

 


Interni

Design di prossima generazione

 

Con il loro linguaggio formale emozionale da un lato e con l’intelligente architettura degli spazi e la modernissima configurazione di comandi e display dall’altro, gli interni della nuova Classe E incarnano idealmente la sintesi di due poli contrapposti: emozione e intelligenza.

 

A caratterizzare l’abitacolo della nuova Classe E sono i due display, entrambi con diagonale dello schermo di 31,2 centimetri (12,3 pollici) e definizione di 1920×720 pixel. I due display si fondono esteticamente nel cruscotto widescreen, formando insieme un unico elemento centrale che sottolinea lo sviluppo orizzontale del design degli interni della nuova Classe E. Il cruscotto widescreen comprende la strumentazione, con un ampio display con strumenti virtuali nel diretto campo visivo del guidatore, e un display centrale sopra la consolle. Riuniti sotto un vetro di copertura comune, i display si presentano esteticamente come un unico moderno schermo piatto. Il guidatore può scegliere per il design della strumentazione widescreen fra tre stili diversi: Classic, Sport e Progressive.

 

La strumentazione widescreen è abbinata al COMAND online (di serie per AMG Line e PREMIUM PLUS). Il modello base della nuova Classe E dispone invece di due strumenti circolari incassati e di un display a colori da 17,8 centimetri (1000 x 600 pixel) abbinato ad un display centrale con diagonale di 21,3 centimetri (960 x 540 pixel). Gli strumenti circolari e il display centrale sono riuniti all’interno di una cornice comune nel look nero Pianoforte lucido.

 

Il guidatore può variare secondo le proprie esigenze le modalità di visualizzazione del display centrale. Fatta eccezione per la cartina del sistema di navigazione (che occupa sempre l’intera superficie dello schermo), in presenza del COMAND online il display centrale è suddiviso in un’area principale riservata a grafici informativi e animazioni (2/3 del display, sul lato destro) e un’area supplementare (1/3 del display, sul lato sinistro).

Di notte è possibile retroilluminare il display con le luci soffuse «ambient» Multicolor, con cui il cruscotto widescreen pare sospeso in aria.

Touch Control: comandi gestuali con le dita

 

Un’altra innovazione della nuova Classe E è costituita dai pulsanti Touch Control integrati nelle razze del volante multifunzione, che fanno per la prima volta la loro apparizione a bordo di un’automobile. Si tratta di due campi sensibili al tocco, come lo schermo di uno smartphone, che reagiscono quindi con precisione ai movimenti orizzontali e verticali di un dito. Essi permettono al guidatore di utilizzare in modo semplice, logico ed ergonomico tutte le funzioni del sistema infotainment, servendosi di uno spazio minimo per impartire le istruzioni e per di più senza dover togliere le mani dal volante. Premendo i pulsanti Touch Control si attiva la funzione selezionata con i comandi gestuali. Ciascun pannello di comandi dispone anche di altri quattro tasti associati a funzioni già note, come la regolazione del volante o il telefono.

 

Ripreso dalla Classe C, anche il touchpad sulla consolle permette di immettere i comandi. In questo caso, tutte le funzioni possono essere utilizzate con comandi gestuali a un dito o a più dita (multitouch). Inoltre sul touchpad è possibile scrivere direttamente lettere, numeri e caratteri speciali. Per evitare che il guidatore distolga lo sguardo dalla strada, il sistema legge ad alta voce i caratteri inseriti a mano libera. Una funzione di riconoscimento del poggiamano incrementa la sicurezza dei comandi ed evita l’inserimento di caratteri per errore. Dietro la superficie tattile sono disposti tre tasti sensibili al tocco, con i quali si possono gestire in modo rapido e diretto funzioni importanti (la funzione Indietro, il menu Preferiti e il menu di scelta rapida per le funzioni audio).

 

Per impartire i comandi al sistema infotainment, il guidatore può inoltre usare il COMAND Controller e il sistema di comando vocale VOICETRONIC ed è libero di scegliere in qualsiasi momento la modalità di immissione che preferisce. La nuova Classe E dispone, inoltre, di alcuni tasti diretti, ad esempio per regolare il climatizzatore e, per la prima volta, anche per attivare e disattivare più comodamente alcuni sistemi di assistenza alla guida.

Nel definire la configurazione di comandi e display si è tenuto conto anche della loro valorizzazione estetica e del loro raggruppamento secondo criteri di omogeneità per aspetto e contenuto.


Nuova esperienza di comando

 

Le numerose possibilità di comando fanno il paio con una configurazione completamente nuova di comandi e display, nata dal desiderio di unire strettamente l’intuitività d’uso con un design autoesplicativo e al tempo stesso accattivante. Il risultato per i passeggeri della Classe E è una nuova esperienza di comando, con visualizzazioni e animazioni ad alta definizione. L’attenzione dei progettisti si è concentrata sull’implementazione di nuove forme di rappresentazione e visualizzazione che permettessero al guidatore di registrare meglio, cioè in modo più intuitivo, le informazioni. Ad esempio, apposite rappresentazioni animate mostrano il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida o del DYNAMIC SELECT. Anche le animazioni del display ECO nella strumentazione aiutano con la loro immediata comprensibilità ad adottare uno stile di guida parsimonioso.

 

Dietro il nuovo aspetto estetico si cela, inoltre, una struttura nuova e ordinata dei menu, che agevola l’impostazione delle funzioni e in molti casi propone, in base alla situazione, percorsi più rapidi di selezione della funzione desiderata. Ergonomia e intuitività sono stati, dunque, i principali criteri seguiti in fase di progettazione.

 

Data la crescente importanza dell’esperienza d’uso e della connettività, Mercedes‑Benz ha costituito due nuovi Centri per il futuro digitale: “Digital Graphic & Corporate Design” e ‘User Interaction”. I due Centri lavorano in stretta connessione alla progettazione della logica di comando e visualizzazione, ossia dell’interfaccia utente, delle vetture attuali e future. Infatti, accanto alla postazione di lavoro e all’ambiente privato, l’abitacolo della vettura sta assumendo sempre più le sembianze di un ‘Third Place’, uno spazio da vivere, in cui i passeggeri possono godere di un lusso moderno. Con questo nuovo settore tecnico Daimler risponde ad una tendenza mondiale, quella della ‘Digital & Connected Life’, e al rapido aumento della digitalizzazione in tutti i settori della nostra vita.

 

Display head-up: informazioni in un colpo d’occhio

 

Un’altra novità a bordo della Classe E è il display head-up. Come a bordo di un jet, questo dispositivo visualizza le principali informazioni sul parabrezza, direttamente nel campo visivo del guidatore, diminuendo così le cause di distrazione. Il sistema fornisce informazioni sulla velocità della vettura e sui limiti di velocità, nonché le istruzioni di navigazione e le indicazioni del DISTRONIC. Il guidatore può regolare in altezza l’immagine virtuale in modo che sia leggibile comodamente. Nelle vetture dotate di sedili con funzione Memory anche questa impostazione personalizzata fa parte dei parametri che vengono memorizzati. Inoltre è possibile attivare o disattivare diversi contenuti di visualizzazione e regolare la luminosità delle immagini.

 

Interni che esprimono emozione e intelligenza

 

Gli interni della nuova Classe E coniugano l’eleganza del segmento superiore con la sportività moderna della Classe C. Il linguaggio formale della nuova berlina business si distingue per l’accostamento di elementi tridimensionali importanti a superfici scultoree e zone chiare e piatte, riservate a comandi e display, di sapore avanguardistico. Da questi abbinamenti scaturisce un design assolutamente originale e ricco di contrasti, che esprime perfettamente la filosofia di design Mercedes-Benz della limpida sensualità.

 

La bassa modanatura orizzontale della plancia portastrumenti presenta un’elegante forma arcuata e linee filanti che danno un senso di profondità. Il movimento ondulato prosegue nei rivestimenti delle porte, creando un effetto avvolgente che concorre ad accentuare lo sviluppo in larghezza con forme arcuate dal gusto intramontabile. Si tratta di una scelta stilistica che caratterizza la linea formale di tutte le berline Mercedes-Benz, dalla Classe C alla Classe S. Quattro bocchette di aerazione circolari contribuiscono inoltre, come sulla Classe S, a sottolineare la stretta affinità della nuova Classe E con il segmento di alta gamma.

 

Al di sopra della bassa modanatura la plancia acquista volume, presentandosi come un corpo indipendente e formalmente a sé stante. La parte superiore della plancia sembra così librarsi in aria e acquista un aspetto sportivo e vigoroso. In posizione indipendente, e tuttavia ben integrato nell’insieme, spicca sopra la parte superiore della plancia portastrumenti il display widescreen. Ultrapiatto e con vetro di copertura integrale lucido, questo schermo ad alta definizione rivela una fattura di altissima qualità. Gli interni acquistano con questo display un sapore avanguardistico che contrappone il design dei più moderni apparecchi elettronici di consumo alla classica eleganza del design automobilistico dell’abitacolo. Con il loro linguaggio formale emozionale da un lato e con l’intelligente architettura degli spazi e la modernissima configurazione di comandi e display dall’altro, gli interni della nuova Classe E incarnano perfettamente la sintesi di due poli contrapposti: emozione e intelligenza.

 

Tutti i modelli presentano una consolle continua, che si raccorda in alto con la plancia attraverso la linea dinamica ascendente del pannello di comando nel look “black panel”, ripreso anche da altri comandi, come quelli nelle porte. Per le vetture con cambio manuale, la consolle centrale è invece formata da due inserti separati.

 

Intelligente abbinamento dei materiali

 

Materiali moderni e pregiati definiscono lo stile sportivo ed elegante al tempo stesso degli interni. Per esempio diverse tipologie di legno, come le “flowing lines” ispirate agli yacht, che interpretano gli intarsi in legno in chiave contemporanea, o l’innovativo tessuto metallico. Materiali autentici si ritrovano anche nei rivestimenti in pelle delle porte e la linea di cintura per alcune versioni di allestimento selezionate. La qualità percettibile alla vista e al tatto rivela la cura dei dettagli e la tradizione artigianale tipiche della Casa.

Anche l’accostamento di materiali e colori è stato scelto con cura e comprende diverse tonalità di marrone, tra cui nuovi abbinamenti come marrone noce/beige caffellatte o marrone cuoio/beige caffellatte.

 

Atmosfera di luce in 64 tonalità

 

Per l’illuminazione dell’abitacolo viene impiegata esclusivamente la tecnica LED, di lunga durata e a basso consumo energetico. Questo vale anche per le luci soffuse «ambient» ampliate, che con le loro 64 tonalità offrono molte possibilità di personalizzazione. Le luci mettono in risalto, ad esempio, gli inserti, il display centrale, il vano portaoggetti anteriore sulla consolle centrale, le maniglie delle porte, le tasche nelle porte, i vani piedi anteriori e posteriori, il gruppo di comandi sul tetto, gli alloggiamenti triangolari anteriori per i retrovisori esterni e i tweeter (in presenza del Burmester® Sound System Surround High-End 3D).

Sedili di prima classe

 

Sulla nuova Classe E catturano l’attenzione anche i sedili. Grazie alla conformazione avvolgente ed ergonomica, i sedili coniugano la perfetta idoneità ai lunghi viaggi tipica della Casa con un’estetica sportiva. La conformazione dei sedili varia a seconda della versione.

 

  • I sedili sportivi e sagomati delle versioni SPORT e BUSINESS SPORT presentano una trapuntatura verticale nella parte centrale e sottolineano la sportività con un buon sostegno laterale e la retroventilazione (a richiesta).
  • Il sedile di nuovo sviluppo della AMG Line e PREMIUM PLUS colpisce per lo schienale molto avvolgente, che garantisce maggior sostegno laterale con i fianchetti sportivi e la zona delle spalle più ampia.
  • Per la versione EXCLUSIVE sono disponibili sedili in pelle e tessuto e in pelle Nappa, che presentano una trapuntatura nella sezione centrale di colore intonato alla configurazione generale.

 

Completa l’offerta un sedile designo con motivo a rombi nella parte centrale,

con rivestimento traforato come per il sedile della Classe S e maggiore sostegno

laterale rispetto al sedile sportivo.

 

Per i sedili sono, inoltre, disponibili alcuni equipaggiamenti supplementari.

  • Pacchetto Comfort per i sedili con sostegno lombare elettropneumatico regolabile su 4 parametri, regolazione manuale in profondità del cuscino del sedile di circa 60 millimetri, per scegliere la posizione preferita del supporto femorale, e regolazione elettrica dell’inclinazione del sedile. Il pacchetto Comfort per i sedili soddisfa i requisiti dell’associazione tedesca Aktion Gesunder Rücken e. V. (Azione Schiena Sana).
  • Sedile completamente elettrico con Pacchetto Memory con nuova regolazione elettrica della profondità del cuscino, che permette di variare di 60 mm la profondità del cuscino monolitico senza che venga a crearsi una fessura. Il pacchetto comprende inoltre il sostegno lombare regolabile su quattro parametri e la regolazione elettrica dei poggiatesta. I comandi per la regolazione, il riscaldamento e la ventilazione dei sedili sono integrati nei rivestimenti interni delle porte.
  • Sedili climatizzati per guidatore e passeggero anteriore con ventilazione reversibile; il riscaldamento elettrico dei sedili fa parte anch’esso della dotazione dei sedili ventilati.
  • Pacchetto sedili Multicontour a conformazione variabile per i sedili anteriori. Comprende funzione di massaggio Energizing, sedile Multicontour adattivo, schienale Multicontour e il nuovo cuscino attivo. La gamma di funzioni include anche i sedili riscaldabili Plus a riscaldamento rapido e un poggiatesta Comfort regolabile su sei parametri, che permette ai passeggeri di regolare i sostegni laterali per poter appoggiare comodamente la testa di lato.

 

Le funzioni del pacchetto sedili Multicontour a conformazione variabile in

Dettaglio.

  • Schienale Multicontour: permette di regolare in continuo i sostegni laterali del sedile per modificare a piacere la curvatura dello schienale.
  • Sedile Multicontour adattivo: garantisce un maggior sostegno laterale in curva, grazie al gonfiaggio delle camere d’aria nei sostegni laterali dello schienale sul lato esterno rispetto alla curva.
  • Funzioni di massaggio: sono state ampliate per garantire il massimo comfort.

 

Di seguito alcune delle funzioni di massaggio disponibili.

  • Active Workout schienale e Active Workout cuscino: questi due nuovi programmi invitano il guidatore o il passeggero anteriore a esercitare una pressione di contrasto che contribuisce a rafforzare le fasce muscolari cui è rivolta l’azione di sostegno del massaggio.
  • Hot Relaxing Massage spalle: un massaggio intenso accompagnato dall’azione del calore, analogamente al massaggio con pietre calde. Le camere d’aria nello schienale massaggiano la zona delle spalle e della schiena in varia sequenza e ad intensità variabile.
  • Activating Massage e Mobilizing Massage: attivano o risvegliano le zone affaticate della schiena.
  • Massaggio ondulatorio: movimento ondulatorio che dallo schienale si estende al cuscino con un’azione massaggiante di schiena e glutei completamente nuova, che può assumere diverse intensità e velocità.

Un’altra novità rispetto al modello precedente sono i braccioli riscaldabili per la porta lato guida e la consolle centrale, inclusi nel pacchetto Comfort calore.

I sedili posteriori della nuova Classe E berlina hanno di serie lo schienale frazionabile in tre parti nel rapporto 40% – 20% – 40% e sono perciò più flessibili rispetto al rapporto 60% – 40% del modello precedente. È una novità la possibilità di carico passante, che si ottiene ribaltando in avanti la parte centrale dello schienale (20%). Nel bracciolo centrale di questa sezione, che costituisce il 20% del sedile, sono integrati un box portaoggetti e due portabevande estraibili.Per i passeggeri posteriori è inoltre disponibile a richiesta un supporto per tablet. Per l’installazione di questo supporto è previsto sul retro dello schienale lato guida un vano, ricavato al di sopra della tasca, che funge da alloggiamento del supporto e fornisce l’alimentazione elettrica ai dispositivi.

 

Vani concepiti per ricavare più spazio nell’abitacolo

 

A garantire viaggi spensierati ci pensa anche l’ingegnosa progettazione dei vani di carico. Il volume dei vani portaoggetti di serie è aumentato dai 26,3 litri del modello precedente agli attuali 34,8 litri.

 

Aerodinamica

 

Via col vento

 

Consumi contenuti presuppongono buone qualità aerodinamiche. La nuova Classe E vanta il coefficiente di resistenza aerodinamica più basso del segmento. Gli esperti in aerodinamica hanno anche portato a livelli minimi il fruscio aerodinamico, facendo della Classe E la berlina più silenziosa della categoria business.

 

A partire da una velocità di circa 70 km/h la resistenza aerodinamica supera da sola la somma di tutte le altre resistenze all’avanzamento. Pertanto, la riduzione della resistenza aerodinamica produce un risparmio nei consumi e un calo delle emissioni di CO2. L’aerodinamica si misura con il valore Cx. Una sua riduzione di 0,01 comporta nel ciclo di marcia (NEDC) un grammo di CO2 per chilometro in meno, che nel consumo effettivo medio diventano due. Gli effetti di una buona aerodinamica sono ancora più evidenti alle alte velocità, soprattutto in autostrada.

 

Abbassare il Cx da 0,25 a 0,23 significa, ad una velocità costante di 130 km/h, risparmiare circa 0,3 litri ogni 100 chilometri.

Mercedes-Benz è all’avanguardia in fatto di aerodinamica e in quasi tutte le categorie offre le vetture più filanti con i valori Cx più bassi. Questa tradizione prosegue anche con la nuova Classe E: la berlina raggiunge un coefficiente di resistenza aerodinamica Cx di almeno 0,23, ponendosi come benchmark nel segmento business.

 

Per la verità, a causa delle maggiori dimensioni esterne, la sezione frontale (A) della nuova Classe E, determinante per la resistenza aerodinamica, è aumentata rispetto al modello precedente, portandosi da 2,31 metri quadrati agli attuali 2,33 metri quadrati circa. L’innalzamento di questo valore è tuttavia più che compensato dal miglioramento del coefficiente di resistenza aerodinamica.

 

 

La superficie di resistenza aerodinamica (Cx x A) ammonta a 0,54 m2, che sono quasi il 7% in meno rispetto al modello precedente.

 

Nuova Classe EModello precedente
Cxfino a 0,23fino a 0,25
A m22,332,31
Cx x A m20,540,58

 

Per ottenere questo risultato gli esperti in aerodinamica hanno eseguito un intenso lavoro di simulazione dei flussi al computer e di ottimizzazione nella galleria del vento, da cui è scaturita una serie di efficaci accorgimenti.

Ad esempio, accanto al sistema di regolazione dell’aria AIRPANEL già adottato sulla Classe C, che dispone di lamelle regolabili per aprire e chiudere la mascherina del radiatore durante la marcia in funzione dell’aria di raffreddamento necessaria, è stata adottato per la prima volta un secondo dispositivo di regolazione per la presa d’aria sotto la targa integrata nello spoiler anteriore. Questa soluzione migliora sensibilmente le prestazioni complessive del sistema.

Di seguito sono riportati i principali accorgimenti adottati.

  • Configurazione aerodinamica della grembialatura anteriore e posteriore
  • Spoiler alle ruote anteriori e posteriori
  • Guarnizione dei passaruota lato vano motore
  • Nuovo retrovisore esterno con supporto
  • Ampliamento delle guarnizioni perimetrali dei fari con collegamento a tenuta verso la mascherina del radiatore
  • Spoilerino aerodinamico nella giunzione tra cofano motore e paraurti anteriore
  • Zona del radiatore resa più ermetica e migliore convogliamento dei flussi d’aria per sfruttare in modo efficiente l’aria di raffreddamento disponibile
  • Conformazione integrale dello spoilerino che tiene conto del cofano del bagagliaio e della geometria dei gruppi ottici posteriori
  • Ottimizzazione del rivestimento sottoscocca, ampliato in corrispondenza della parte anteriore del vano motore
  • Cerchi e pneumatici ottimizzati in termini di aerodinamica

La migliore aeroacustica del segmento

Nella fase di progettazione aeroacustica si è prestata particolare attenzione alla massima riduzione del fruscio aerodinamico. Sono state ad esempio riprese dalla Classe S le guarnizioni di porte e finestrini, per ridurre le componenti ad alta frequenza del fruscio aerodinamico. L’atmosfera di straordinaria silenziosità che regna nell’abitacolo è anche frutto di un efficace sistema di insonorizzazione. I cristalli in vetro di sicurezza stratificato, disponibili a richiesta come parte integrante del pacchetto Comfort acustico, sono in grado di ridurre ulteriormente la rumorosità di marcia. Risultato: la nuova Classe E si colloca al vertice del suo segmento in quanto a fruscio aerodinamico, rivelandosi la più confortevole tra le berline business di prestigio. In questa disciplina dimostra di essere persino migliore di tante berline Premium del segmento superiore. Conversare, ascoltare musica, telefonare o utilizzare il sistema di comando vocale VOICETRONIC non costituiscono quindi un problema nemmeno alle alte velocità.

Nuova_Classe_E_(1)

Ultime News

Bella da Morire, la fiction con Cristiana Capotondi Bella da Morire, la fiction con Cristiana Capotondi
Radio e Tv8 ore fa

Bella da morire: l’ultima puntata

Quarto e ultimo appuntamento con Bella da morire, in onda domenica 5 aprile alle 21.25 su Rai1. Si conclude così...

Radio e Tv13 ore fa

Ascolti tv 4 aprile: Uno Mattina in famiglia leader del daytime

Uno Mattina in famiglia leader del daytime di sabato 4 aprile 2020. Il programma condotto da Monica Setta e Tiberio...

Achille Lauro 16 marzo Achille Lauro 16 marzo
Musica1 giorno fa

16 marzo: il nuovo singolo di Achille Lauro

È 16 MARZO il nuovo, attesissimo, singolo di Achille Lauro in radio e su tutte le piattaforme digitali. Il brano – una power ballad...

Hi-Tech1 giorno fa

Che ruolo hanno i social network, oggi, nelle nostre vite?

“Rete sociale”. Questa la traduzione, in italiano, di social network, una delle parole più famose e utilizzate degli ultimi decenni. Da...

Fabio Fazio - Che tempo che fa Fabio Fazio - Che tempo che fa
Radio e Tv1 giorno fa

Che tempo che fa: la puntata del 5 aprile

Il talk di Fabio Fazio “Che Tempo Che Fa” torna domenica 5 aprile su Rai2 con uno spazio informativo dedicato...

Francesca Fialdini Francesca Fialdini
Radio e Tv1 giorno fa

Da noi a ruota libera: la puntata del 5 aprile

Nuova puntata di Da Noi A Ruota Libera, in onda domenica 5 aprile alle 17.35 su Rai1. Gli ospiti della...

Kilimangiaro - Camila Raznovich Kilimangiaro - Camila Raznovich
Radio e Tv1 giorno fa

Kilimangiaro: la puntata del 5 aprile

Nuovo appuntamento con Kilimangiaro, in onda domenica 5 aprile, alle 16 su Rai3. Anticipazioni della puntata Nella diretta pomeridiana condotta...

Linea Verde Linea Verde
Radio e Tv1 giorno fa

Linea Verde: la puntata del 5 aprile

Linea Verde porterà il pubblico a seguire la filiera alimentare in tempi di crisi. Puntata in onda domenica 5 aprile,...

Mara Venier Mara Venier
Radio e Tv1 giorno fa

Domenica in: la puntata del 5 aprile

Domenica In: ventinovesima puntata per Mara Venier, che torna in onda domenica 5 aprile, alle 14 su Rai1, in diretta...

Gaia Gozzi Gaia Gozzi
Musica1 giorno fa

Gaia è la vincitrice di Amici 19

Gaia è la vincitrice di Amici 19! La cantante si è anche aggiudicata il premio TimMusic per l’inedito più ascoltato...

Advertisement

Più Lette