Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Fashion

1975-2015: il rasoio BIC festeggia i suoi primi 40 anni

Celebre come i suoi “fratelli”, la Penna a sfera e l’Accendino, il rasoio BIC® festeggia oggi l’importante traguardo dei primi 40 anni. Con 60 miliardi di pezzi venduti nella sua storia ha rivoluzionato il tradizionale modo di concepire la rasatura rendendola sicura, pratica e accessibile. Radersi, infatti, non è stato sempre così facile e immediato. Pare infatti che già l’Homo sapiens per farlo usasse una pietra, una conchiglia o un dente di squalo. Ma è solo durante l’età del Bronzo che compaiono le prime lame, a forma di disco o di mezzaluna. La rasatura completa del corpo diventò un’abitudine consolidata per i sacerdoti dell’Antico Egitto e i Faraoni che venivano sepolti insieme alla loro preziosa collezione di rasoi. Un’abitudine, quella di radersi, che ha seguito l’evolversi delle tendenze. Se per i filosofi Greci portare la barba era considerato “di moda”, durante il Medioevo, Papa Leone IX proibì al clero di portare la barba imponendo ai monaci di radersi una volta al mese utilizzando un “razoer”, una lama attaccata ad un’impugnatura in legno. Per il primo rasoio “di sicurezza” con doppia lama bisognerà aspettare l’Esercito Americano durante la Prima Guerra Mondiale ma ancora gli strumenti di rasatura erano visti come strumenti complicati, a volte poco sicuri e molto costosi. Consapevole di questo, nel 1975 il Barone piemontese Marcel Bich, forte del trionfo mondiale ottenuto con il lancio della Penna a sfera e dell’Accendino, lanciò il primo rasoio BIC® composto da un solo pezzo con lama integrata, sicuro e venduto ad un prezzo contenuto. Fu subito un grande successo che portò BIC® nel 1979 ha introdurre negli USA il primo rasoio femminile che in poco tempo ha fatto scoprire alle donne di tutto il mondo le grandi potenzialità di questo strumento e che oggi continua a premiare BIC® mettendolo al 1° posto in Italia* nel segmento dei rasoi femminili non ricaricabili. Attento interprete delle esigenze femminili, da anni BIC® invita le donne, che spesso approfittano dell’assenza o della distrazione del proprio uomo per appropriarsi del suo rasoio, a “rubargli il cuore, non il rasoio”, proponendo tante soluzioni pensate per la delicata pelle delle donne. Tra queste, BIC® Pure 3 Lady, tra i rasoi più amati di sempre, che, con la sua banda emolliente a base di Aloe vera, offre una grande scorrevolezza mentre le tre lame e il manico ergonomico offrono una rasatura precisa, con un solo gesto. In questi 40 anni BIC® non ha smesso di evolversi puntando sull’innovazione tecnologica per continuare a fornire “un’eccellente rasatura al giusto prezzo”. Per la gamma maschile questo si concretizza nell’ultima novità lanciata sul mercato italiano: BIC® Flex 4, il rasoio con 4 lame mobili indipendenti che garantisce ad ogni uomo un’esperienza di rasatura accurata e morbida. Grazie alla sua testina snodabile scorre sulla pelle aderendo alle curve del viso, mentre il manico ergonomico disegnato appositamente per la mano maschile e la barra di protezione extralarge in gomma garantiscono un miglior controllo e precisione. La speciale banda emolliente con Aloe Vera e Vitamina E, poi, rende ancora più scorrevole e dolce la rasatura.

BIC-Classic-monolama_1975

Lifestyleblog.it
Scritto da

Potrebbe interessarti...

Fashion

Rasoi e tagliacapelli: barber shop…fai da te Il giusto taglio secondo il tuo gusto. Da parecchio tempo ormai la cura dei capelli e della...

Interviste

Lunga o corta? Folta o rada? Con baffi, o senza? L’esperto d’immagine Giovanni Ciacci ci guida in un viaggio attraverso moda e costume maschile...

Fashion

Avete una sfrenata passione per la barba ma non sapete nulla di “pogonologia”? Siete dei professionisti della rasatura ma vi mancano informazioni sulla tradizione...