Massimo Boldi: "Forse sono rimasto ancora bambino" 1

Massimo Boldi: “Forse sono rimasto ancora bambino”

POLIGNANO A MARE – Cosa succede se a sposarsi sono il figlio di un industrialotto del Nord e la figlia di un pizzaiolo meridionale? E’ quanto si racconta nel film commedia “Matrimonio al Sud” (che sarà distribuito nelle sale da novembre 2015) di Paolo Costella, con protagonista Massimo Boldi.

“Matrimonio al sud”: è stato una tua idea?
No, un’idea di gruppo. Sarà un film sui matrimoni ma ne ho fatti tanti in passato, da “La fidanzata di papà” a “Matrimonio alle Bahamas”. E’una sorta di stampo: anziché fare “Natale a…” abbiamo scelto il matrimonio. Ma alla fine il succo è una commedia pre natalizia.

Film che sarà ambientato in Puglia: cosa pensi di questa regione?
A Polignano a Mare mi sono trovato bene. La Puglia è una regione straordinaria, simpatica, perché è divertente, diversamente da altre regioni. E’ un po’ come la Campania, poiché sono due regioni molto simpatiche.

Dove trovi la forza per produrre, inventare?
Forse sono rimasto ancora bambino, ho la sindrome di Peter Pan.

Che bilancio può tracciare della tua carriera?
Possiamo raccontare che nella mia vita ho cercato sempre di dare al pubblico quello che il pubblico vuole. Questo è un dato che mi fa molto piacere, perché il pubblico lo accetta volentieri e soprattutto viene passato di generazione in generazione: questa è una grande gioia che spero non finisca mai.

 

(domande a cura di Giuseppe Spalluto)

massimo-boldi

 

P