Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Interviste

Lina Manna e Saverio Maggio: “Pittura, moda e i grandi maestri dell’arte nella Fordummies Collection”

Fordummies Collection è un progetto giovane che, in pochissimo tempo, ha già ottenuto uno strepitoso successo nel settore della moda. Merito della caparbietà dei due talentuosi creativi, Lina Manna e Saverio Maggio, che hanno saputo racchiuderere, all’interno di tre apprezzatissime t-shirt, tutte le loro più grandi passioni. Lifestyleblog.it ha intervistati, in esclusiva, per voi.

Come nasce Fordummies Collection?
Fordummies nasce dall’esigenza di due creativi, Lina Manna e Saverio Maggio, di creare qualcosa di nuovo che racchiudesse al suo interno le nostre più grandi passioni: la pittura, la moda, l’arte dei grandi maestri che hanno fatto la storia, in un unico “contenitore” la T-shirt. L’arte in questo modo può essere fruibile anche da chi non si è mai interessato all’argomento, la conosce e la indossa. Il personaggio che si occuperà di far rivivere in chiave moderna anche opere assolutamente classiche ( è il caso del Giuseppe Verdi di Boldini, una delle tre T-shirt realizzate) è il classico manichino di legno che si usa nelle Accademie delle Belle Arti per disegnare: anche lui si prenderà la sua rivincita, da mero strumento usato e poi accantonato diventerà il vero protagonista interpretando le opere dei più grandi artisti della storia dell’arte. Il progetto  è stato depositato in SIAE come opera inedita.

In cosa consiste?
Fordummies è prima di tutto un Concept,  non una t-shirt come tante: un progetto nel quale l’arte diventa protagonista in modo del tutto nuovo, non si ferma nei libri di storia dell’arte o nei musei ma circola per le strade , fra la gente. La T-shirt non è più solo un capo d’abbigliamento di massa ma una tela bianca sulla quale trasferire la nostra pittura e le nostre idee. I bozzetti originali sono infatti dipinti realizzati in colore acrilico che abbiamo fatto trasferire sulle magliette con il metodo della stampa digitale diretta. Ogni dipinto della mini collezione è numerato: il n° 1 è Frida Kahlo, il n°2 è il Giuseppe Verdi  di Boldini , il n° 3 Salvador Dalì. Volevamo fare una collezione come si fa con le figurine, bisogna averle tutte!

A chi si rivolge?
Si rivolge assolutamente a tutti proprio perché non è solo una maglietta dal design accattivante, moderno, nuovo ma è anche un “manifesto “ per chi normalmente non indossa la T-shirt ma è appassionato dell’arte e ritrova, ad esempio, una delle grandi icone glamour  che oggi ispira anche la moda: mi riferisco a  Frida Kahlo, un’altra T-shirt della Capsule CollectionFordummies.

Un bilancio temporaneo?
Siamo partiti da meno di tre mesi con una piccolissima produzione, abbiamo fatto un vero e proprio salto nel buio considerato il fatto che siamo alla prima esperienza in questo settore che richiede, oltre a competenze specifiche, anche una disponibilità economica da imprenditori per affrontare le spese che richiede un progetto del genere e che noi non abbiamo.  Proprio per questi motivi siamo soddisfatti del successo che ha avuto nella nostra piccola realtà: sono stati entusiasti del progetto ma anche soddisfatti del prodotto. Abbiamo tenuto bassi i costi su vari fronti, le targhette sono state fatte a mano da noi, dipinte una per una con una pennellata di colore e il nostro marchio, per il logo e la fotografia hanno collaborato dei creativi che hanno creduto nel progetto, Riccardo Ippolito e Silvia Fonte Meo. Abbiamo voluto elevati standard per la qualità del prodotto: 100%cotone italiano, prodotte da una piccola azienda locale che produce capi per bambini con colori atossici. Anche la stampa è tra le migliori in circolazione, niente transfer che si staccano ai primi lavaggi ma stampa digitale diretta che penetra nel tessuto ed è  impercettibile al tatto, i colori rimangono inalterati se lavate come capi delicati. E’ una produzione che definirei artigianale, anche il modello della T-shirt è studiata da noi, non è “preconfezionata”.

Novità all’orizzonte in vista dell’autunno inverno?
Abbiamo varie idee ancora in fase di sviluppo, dalle T-shirt manica lunga alle felpe. Ancora da definire, però.

Quali obbiettivi si pone la Fordummies Collection?
Il nostro sogno è portare avanti questo concept nell’ambito della settore della moda collaborando, come ormai fanno molti creativi, con grandi marchi per collezioni ” Limited edition”. Ma anche, perchè no, in quegli spazi dove la T-shirt è un ricordo di un’esperienza culturale, la visita ad un museo o ad una mostratemporanea ad esempio. Mi riferisco ai bookshop dei musei che molto spesso propongono T-shirt  artistiche secondo un criterio ancora tradizionale, la solita maglietta con riproduzione relativa alla mostra. Vorremmo rivoluzionare questo concetto, non semplice gadget ma un vero e proprio capo di moda con l’arte rappresentata e riveduta “artisticamente”.

Come nasce la vostra passione per la moda?
In realtà il vero esperto di moda dei due è Saverio: oltre ad essere laureato all’Accademia di belle Arti in pittura da anni si occupa della sua più grande passione, la Haute Couture. Realizza splendidi abiti anche con materiali di riciclo, ha creato vari eventi e sfilate  di moda nell’ambito della sua città dove è molto conosciuto, ma che mi auguro possano andare oltre il territorio locale perché sono di grande valore artistico. Entrambi invece dipingiamo da anni, Saverio è anche maestro di pittura.

Quali sono gli stilisti che maggiormente apprezzate?
Entrambi amiamo molto il duo Chiuri- Piccioli di Valentino: realizzano abiti da sogno con contaminazioni artistiche di rilievo, come nelle ultime collezioni ispirate ai dipinti etnici dell’artista americana Christi Belcourt. Saverio, invece, ha un’adorazione totale per Elie Saab.

Ci sono personaggi del mondo dello spettacolo che vorreste indossassero le vostre T-shirt?
Beh, tutti quelli che amano l’arte! Se devo immaginare qualcuno in particolare penso a Jovanotti, per il suo stile glam-rock coloratissimo ma anche a donne raffinate ed originali come Nina Zilli, i cui outfit non sono mai scontati!

La soddisfazione maggiore ottenuta fino ad oggi?
Essere riusciti a dar vita ad un progetto in cui crediamo molto senza sapere nemmeno da che parte cominciare:  essere due perfetti sconosciuti  senza sponsor alle spalle e riuscire a realizzare un progetto unico nel suo genere da’ le sue soddisfazioni. Il percorso è irto di difficoltà ma passione e soprattutto determinazione possono fare la differenza. Infine un’altra piccola  soddisfazione è arrivata con la richiesta di una piccola campionatura distribuita in Giappone: sono state molto apprezzate, speriamo abbiano un seguito!

Scritto da

Potrebbe interessarti...

Fashion

La stagione estiva è ormai agli sgoccioli, settembre è già arrivato e non tarderà molto prima che si comincino a sentire i primi freddi....

Interviste

Elena Ballerini, reduce dal successo di Quattro zampe in famiglia (che torna in replica tutte le domeniche alle 8 del mattino) è di nuovo...

Moda

La nuova collezione 2020/2021 Marks&Angels di Alessia Marcuzzi è disponibile da oggi online su www.marksandangels.it Una linea che si contraddistingue per la scelta di colori caldi, che richiamano quelli...

Fashion

Riflettori puntati sul lido di Venezia per la 77sima Mostra del Cinema, primo grande evento globale a riunire il jet set internazionale dopo mesi...