6.7 C
Comune di Monopoli
venerdì 15 Gennaio 2021

Presentato il nuovo libro di Camillo Scoyni: “Il male sulle scarpe”

Da leggere

Samsung svela la Serie Galaxy S21

La nuova serie top di gamma Samsung Galaxy S21 arriva in tre differenti modelli per rispondere alle esigenze di ogni stile di...

Fiorella Mannoia: “E’ un grande onore riaprire lo spettacolo nel 2021”

“E’ un grande onore riaprire lo spettacolo nel 2021, di essere io quella che riporta sul palco la musica,...

Emma e Alessandra Amoroso: “Abbiamo imparato l’amore per noi stesse”

“Pezzo di cuore” è il titolo di uno dei duetti più attesi degli ultimi 10 anni, tra due delle...

Nel corso della manifestazione capitolina “Lungo il Tevere – Un fiume di cultura” si è svolta la presentazione del libro di Camillo Scoyni: “Il male sulle scarpe”, edito da Tullio Pironti. A discuterne con l’autore sono intervenuti tre volti noti della tv italiana: Cristiana Lodi, inviata di “Porta a Porta”, Ilenia Petracalvina, inviata dell’”Arena” e l’avvocato Cataldo Calabretta, docente di Diritto dell’informazione. Un thriller senza respiro, a sfondo mistico, che si snoda tra le strade e i monumenti più caratteristiche di Roma. Il protagonista, Enrico Vaciago, colpito in prima persona dalle scorribande assassine di un gruppo di fanatici, li inseguirà tra i misteri della fisica e le profezie del monaco russo del XVIII secolo Basilio di Kronstadt. Attorno la società di oggi, confusa, intossicata, che si richiama alla velocità del tempo della tecnologia, ma reagisce con la lentezza della burocrazia. C’è un po’ il “corto respiro” dell’Occidente di oggi, e dell’Italia in particolare, in questo libro di Camillo Scoyni. Chi agisce non sa bene per cosa lo fa,  attinge quasi soltanto a valori personali e chi è intorno sfrutta – ciascuno a suo modo – le occasioni, buone o cattive, per salire un gradino o sprofondare nell’assurdo. Il ritmo è tutto in questo romanzo, e scandisce i caratteri e le azioni dei personaggi senza lasciare fiato al lettore. Però il dottor Vaciago – primo dirigente di polizia- ne è convinto: la scia di sangue va fermata, ai colpevoli va impedito a tutti i costi di nuocere ancora. Gli fanno da compagni di avventura una architetto avvenente e con una personalità sfuggente, un esorcista illuminante e un capitano dei “servizi” pronto a spianare la strada all’azione nei momenti più critici. Camillo Scoyni è nato a Roma, città in cui vive e lavora. Giornalista e scrittore, è stato capo ufficio stampa e portavoce per le Istituzioni. Oggi lavora per la Rai ed autore della trasmissione “UnoMattina” e si occupa di politica e di economia. Sostiene che la scrittura è il suo modo per maneggiare la vita.

Ultime news

Mazda3 2021 con il nuovo motore Skyactiv-X

Dal lancio avvenuto a inizio 2019, la nuova generazione della Mazda3 si è affermata come auto di successo nel segmento C...

Potrebbe interessarti