5.2 C
Comune di Monopoli
lunedì 25 Gennaio 2021

Antonella Clerici: “I social? Fanno dimenticare l’importanza del contatto umano”

Da leggere

10 film in uscita nel 2021 da non perdere

Siamo onesti, il 2020 non è stato un anno facile per il cinema. Le sale chiuse per l'emergenza COVID...

Elisa Isoardi: “Salvini? L’ho amato tantissimo”

Elisa Isoardi,ospite domani in esclusiva a Verissimo, racconta la sua esperienza nel 2018 alla conduzione de ‘La prova del cuoco’ coincisa con...

C’è Posta per te: le anticipazioni della puntata del 23 gennaio

Prosegue l’appuntamento per eccellenza del sabato in Tv: sabato 23 gennaio in prima serata su Canale 5 terzo rendez...
Bruno Bellini
Bruno Bellini
Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Antonella Clerici è senza dubbio tra i volti più ammirati ed apprezzati della televisione italiana.  Oltre al successo de “La Prova del Cuoco”, è la protagonista del sabato sera su Raiuno con il nuovo programma “Senza Parole”. Il people show della rete ammiraglia Rai racconta le storie vere di chi vuole comunicare qualcosa di importante a una persona cara, un familiare, un amico o anche a un’intera comunità ma non ha mai trovato il coraggio, le parole, il tempo e soprattutto il modo giusto per farlo.

Cosa ha spinto ad accettare la conduzione di Senza Parole?
Ho sempre sperimentato programmi nuovi in Rai. Senza Parole non è un progetto nato dall’oggi al domani, il mio gruppo autorale ci lavora da tempo. Puntata dopo puntata capiamo cosa si può migliorare e cosa proprio non va, è un  continuo work in progress che durerà fino all’ultima puntata.

Questo nuovo varietà incentrato sui sentimenti mette in risalto la gente comune che sceglie di comunicare cose importanti in tv. Come mai, secondo lei, le persone preferiscono farlo in questo modo piuttosto che di persona?
Spesso vogliamo dire delle cose ma non troviamo il modo, l’occasione o il coraggio per farlo. Senza Parole vuole dare la possibilità, a tutti coloro che vogliono trasmettere un messaggio, ma per un qualunque motivo non lo riescono a fare, di recapitarlo, sfruttando anche tutti quei linguaggi che prescindono dalle parole, ma arrivano dritti al cuore delle persone.

In un periodo di evoluzione tecnologica manca, secondo lei, quel contatto umano tra persone?
Oggi con la tecnologia si fa tutto, si conoscono le persone via Facebook, si comunica tramite sms e whatsapp, si spediscono foto via instagram, si riesce a parlare con persone dall’altra parte dell’oceano in tempo reale, guardandosi negli occhi tramite skype. All’apparenza sembra che sia tutto più semplice di un tempo, ma forse, i social tendono a farci dimenticare quanto sia importante il contatto umano, in senso stretto. Un abbraccio, una carezza, un bacio portano con sé messaggi molto più “grandi” di 140 o 160 caratteri.

Che bilancio traccia dopo queste prime puntate di Senza Parole?
I dati d’ascolto non sono a nostro favore, ma sapevo che sarebbe stato difficile con un programma nuovo ottenere la vittoria del sabato sera. Detto ciò, io non mi scoraggio, proseguo in questa avventura consapevole di star facendo tutto il possibile affinché il programma migliori e i telespettatori aumentino. L’importante è fare sempre del proprio meglio e cercare di imparare dai propri errori.

Prosegue sempre con successo La Prova del Cuoco…
La prova del cuoco è un prodotto ipercollaudato che ha creato negli anni fidelizzazione. Io, come moltissimi italiani, amo il cibo, non so resistere alle leccornie che prepariamo giorno dopo giorno. Negli anni, abbiamo cercato di trasformare il programma seguendo gli input che ci arrivavano dall’esterno e quindi non ci limitiamo più a dare solo ricette, ma forniamo informazioni sui prodotti che ci fanno meglio, qual è l’alimentazione più corretta da seguire per restare in forma, per vivere bene.

Come riesce a conciliare gli impegni professionali con la famiglia?
La prova del Cuoco è in diretta tutti i giorni, quindi è un impegno costante che però ho imparato a gestire. La mattina mi alzo con Maelle, le preparo la colazione, l’aiuto a vestirsi e quando lei esce io corro in RAI. Il pomeriggio poi, faccio il possibile per andare a prenderla a scuola e la sera sono sempre a casa, non amo i party, gli aperitivi. Maelle conosce il mio lavoro e sa che a volte non riesco a trascorrere con lei tutto il tempo che vorrei.

Lontano dai riflettori com’è Antonella Clerici? Hobbies, passioni, ecc…
Amo stare con la mia famiglia e viaggiare con loro

Progetti per il futuro?
Finito “Senza Parole” e “La prova del cuoco” mi godrò un po’ di meritato riposo in famiglia…ne ho bisogno. Spesso si pensa erroneamente che chi lavora in tv, lavori ben poche ore  al giorno perché le trasmissioni  non durano mai più di un paio di ore. Ma la realtà è che per preparare una trasmissione di due ore è necessario un lavoro, a monte, di oltre quattro ore. Le ore di diretta sono solo una piccola parte del lavoro che faccio, quindi dopo otto mesi di dirette quotidiane mi concedo un po’ di relax.

antonella-clerici

Ultime news

Godzilla vs. Kong: il primo trailer ufficiale

Guarda il trailer ufficiale di Godzilla vs. Kong, quarto capitolo del Monsterverse con ptrotagonisti i due Titani: chi vincerà?

Potrebbe interessarti