Meltin’Pot realizza il primo jeans al malto 2

Meltin’Pot realizza il primo jeans al malto

In occasione di  Vinitaly, Meltin’Pot ha  realizzato uno speciale jeans impiegando l’ingrediente della birra: il malto. 

 

L’innovativo progetto di trattamento e finissaggio sul denim,  è stato sviluppato insieme ai Maestri Birrai di Cantina Ceci e in collaborazione con Wash Italia.

Nato dallo studio diretto delle tecniche di fabbricazione della birra, il primo jeans al malto è il risultato di trattamenti completamente naturali, con l’utilizzo di malto d’orzo tostato e birra scura, su una base di tessuto in denim vintage.

Per la realizzazione di questo speciale jeans sono state simulate le tradizionali operazioni degli addetti alla fermentazione della birra: i caratteristici vapori hanno portato a sporcature naturali e un effetto 3D del colore della tela denim, con nuance particolari sulla lunghezza del pantalone, dove il blu indaco si tinge di marrone.

Un processo tutto naturale, che conferisce al jeans una intensa profumazione di malto.

Il jeans sarà esposto per tutta la durata della manifestazione Vinitaly, all’interno dello stand Cantine Ceci, in un caratteristico tubo in vetro che replica i tipici serbatoi utilizzati per la fermentazione della birra.

Per celebrare la collaborazione, Meltin’Pot veste inoltre la Birra Jeans Ceci 1938 con un’esclusiva cover in denim, disegnata in edizione limitata per duecento bottiglie della nuova birra, una particolare weiss prodotta dai Maestri Birrai Umbri, non filtrata, non pastorizzata, rifermentata in bottiglia, ricca di malto d’orzo e farro.

La cover riporta l’autentica salpa del jeans Meltin’Pot in denim cimosato giallo, ed è arricchita da cinque rivetti, impunture tabacco, zip e galvaniche a tono: tutti gli elementi distintivi del jeans autentico, che rendono la cover già un oggetto di culto per i veri denim & beer lovers.

MP_jeans_birra

Lifestyleblog.it

La redazione di Lifestyleblog.it

Post navigation

P