0.6 C
Comune di Monopoli
domenica 17 Gennaio 2021

Quando gli hotel diventano Social: 5 strutture dove restare offline è impossibile

Da leggere

Serena Rossi è “Mina Settembre”

Mina Settembre è un dramedy sentimentale ambientato a Napoli, che ha per protagonista un’assistente sociale alla continua ricerca di...

Quelli che il calcio: ospiti Stefano De Martino e Fiona May

Nuovo appuntamento, domenica 17 gennaio alle 14 su Rai2, con “Quelli che il calcio”. Tra gli ospiti in studio:...

Linea Verde: la puntata del 17 gennaio

Linea Verde nel suo viaggio al centro del buono e del bello d’Italia domenica 17 gennaio, alle 12.20 su...

Pubblicare, condividere, taggarsi e taggare. Anche gli hotel non si sottraggono all’incessante utilizzo di internet andando a siglare partnership con i Social Media più importanti del mondo o decidendo di utilizzare le diverse piattaforme nei modi più disparati e curiosi. trivago.it effettua il login e vi mostra 5 spettacolari strutture uniche nel proprio genere .

1888 Hotel – Sidney – Australia
A Sidney, un gruppo di giovani appassionati di fotografia (non a caso 1888 è la data dell’uscita sul mercato della prima macchina fotografica) ha dato vita al primo Instagram Hotel del mondo. Ogni angolo della struttura è concepito appositamente per fotografare e fotografarsi, condividendo i propri scatti sul profilo dell’hotel e scalando un’apposita classifica a colpi di “like” e condivisioni.

Nordic Light Hotel – Stoccolma – Svezia
In questo spettacolare hotel nel cuore glamour di Stoccolma, con il termine “check- in” non si intende solo quello effettuato nella maniera classica. Gli ospiti della struttura infatti possono accumulare sconti e promozioni speciali effettuando diversi check-in su Foursquare, geotaggandosi nelle varie zone dell’hotel e accrescendo così il proprio punteggio personale.

Sol Wave House – Maiorca – Spagna
Nel primo Twitter hotel d’europa ogni parola è sempre preceduta dal simbolo “#”. Il social dei “cinguettii” si utilizza infatti in tutte le più svariate modalità: ad esempio chi opta per la lussuosa #tweetpartysuite può chiedere qualsiasi servizio al personale dell’hotel semplicemente twittando, mentre all’esterno sono collocate speciali piscine con tanto di onde dove si può addirittura surfare, farsi riprendere, e condividere il video all’istante.

The Algonquin Hotel – New York – U.S.A.
I gestori di questa lussuosa struttura di New York hanno avuto un’idea semplice ma altrettanto geniale: far diventare il proprio animale domestico una star del web. E così la vera attrazione dell’hotel è diventata il gatto “Matilda” che, potendo contare su un profilo personale con migliaia di “like” su Facebook, attira clienti e curiosi. Inoltre diventando fan del felino si ottiene ogni anno l’ invito esclusivo per la sua festa di compleanno.

Sheraton Mirage – Port Douglas – Australia
Poche strutture riescono a conquistare e coccolare clienti grazie ai Social come questo hotel. Periodicamente infatti lo Sheraton Mirage lancia su Twitter, e non solo, divertenti contest che permettono non solo di vincere fantastiche settimane all’insegna del relax in questo fantastico hotel, ma addirittura voli aerei gratis o premi in denaro.

Ultime news

Domenica in: ospiti e anticipazioni della puntata del 17 gennaio

La 19^ puntata di ‘Domenica In’, in onda domenica 17 gennaio, in diretta dagli Studi ‘Fabrizio Frizzi’ di Roma...

Potrebbe interessarti