12.2 C
Comune di Monopoli
sabato 23 Gennaio 2021

Applausi per Eleonora Cecere tornata a teatro dopo la seconda gravidanza

Da leggere

Elisa Isoardi: “Salvini? L’ho amato tantissimo”

Elisa Isoardi,ospite domani in esclusiva a Verissimo, racconta la sua esperienza nel 2018 alla conduzione de ‘La prova del cuoco’ coincisa con...

C’è Posta per te: le anticipazioni della puntata del 23 gennaio

Prosegue l’appuntamento per eccellenza del sabato in Tv: sabato 23 gennaio in prima serata su Canale 5 terzo rendez...

Samuel: “Negli ultimi due anni ho avuto un periodo deflagrante”

Samuel torna sulla scena musicale con "Brigatabianca" il nuovo album da solista a distanza di quattro anni da “Il...

Gli scorsi 9 e 10 agosto è andata in scena, dentro la sfavillante cornice di Villa Torlonia a Frascati, la commedia scritta da Luigi Galdiero, che ne firma anche la regia, “Nun ce so’ più li giovani de ‘na vorta” nella quale piacevolmente abbiamo ritrovato il Maestro Alfiero Alfieri esponente di una “romanità” attualmente scomparsa.

L’allestimento inizia nel miglior modo il piccolo Tour Estivo che lo porterà a toccare diverse piazze fino a tutto Settembre. Buona l’affluenza del pubblico nelle due serate inaugurali ed ora il passaparola farà il resto tenendo conto comunque che trattasi di una ripresa avendo debuttato originariamente a Roma rimanendo oltre due mesi e mezzo in cartellone. A differenza della versione capitolina, gli innesti di nuove figure all’interno della sostanziosa compagnia formata da ben 12 professionisti ( ed è una rarità di questi tempi essendo il teatro in forte crisi e per questo preferendo rappresentazioni con al massimo tre o quattro interpreti ) hannodonato ossigeno all’originale divertisment escogitato dall’autore che immagina una trasferta napoletana per una illetterata ed incolta famiglia romana dotata però di straordinario cuore. Padre e madre sovrappeso, due figlie di una bellezza disarmante e miriadi di personaggi campani e non solo pronti a contendersele, vuoi per semplice amicizia vuoi per portarle all’altare. Da qui la più classica girandola di equivoci, coincidenze ed incontri tesi solamente a divertire ed intrattenere attraverso l’indiscutibile bravura di un cast ironico, capace e molto affiatato. Spicca indubbiamente Eleonora Cecere, rientrata sulle scene in grandissima forma dopo la seconda maternità e capace di rendere credibile e spassosa la sua Romana ( è anche il nome del ruolo oltre che la città dov’è nata ) affetta da irresistibile balbuzie che come per magia passa quando canta ( e lo fa benissimo, tirando fuori una voce ed un carattere da esperta perfomer ). E non da meno sono Elisa Di Donna con il tormentone chiama applausi sull’amato Edoardo e Fabio Massimo Casavecchia noto coreografo ora votato alla recitazione e capace di passare con enorme disinvoltura da un dialetto all’altro aiutato da un perfetto phisique du role! Impossibile poi non menzionare Maria Grazia Adamo nelle vesti dell’affabile sciantosa napoletana dalle abbondanti forme e suo fratello, il “Guappo canterino” Gianluca Bessi. Anche il resto del gruppo composto da Nusia Gorgone ( versione moderna di  una ottusa Olivia eterna fidanzata di Braccio di Ferro ), Ilio Vannucci ( sculettante femminiello ), Lina Greco ( una rediviva Anna Longhi ) ed Emanuele Simeoli ( curioso apprendista barbiere ) concorre alacremente al mix del clima giusto. A chiusura di ogni quadro considerevoli i tributi danzati dalla Prima Ballerina Giovanna GalloriniForse da rivedere sono una certa facilità alla bonaria parolaccia e la durata monstre dell’opera ( superate abbondantemente le tre ore ) che comunque non hanno inficiato sul risultato finale avendo il pubblico, durante l’esecuzione e nella passerella finale, accolto gli attori tra applausi, sincere risate e sentite ovazioni. Il tour continuerà per tutto agosto e settembre.

Ultime news

10 film in uscita nel 2021 da non perdere

Siamo onesti, il 2020 non è stato un anno facile per il cinema. Le sale chiuse per l'emergenza COVID...

Potrebbe interessarti