7.6 C
Comune di Monopoli
giovedì 21 Gennaio 2021

Isabella Orsini per Wall of Dolls

Da leggere

Samuel: “Negli ultimi due anni ho avuto un periodo deflagrante”

Samuel torna sulla scena musicale con "Brigatabianca" il nuovo album da solista a distanza di quattro anni da “Il...

Elodie e i Pinguini Tattici Nucleari firmano le frasi dei Baci Perugina per San Valentino 2021

Elodie e i Pinguini Tattici Nucleari firmano le frasi dei Baci Perugina per San Valentino 2021. La scelta è...

Negramaro: dal 22 gennaio il nuovo singolo “La cura del tempo”

I Negramaro tornano in radio con un nuovo singolo “La cura del tempo” (Sugar Music). Si tratta del secondo brano estratto...
Isabella Orsini insieme a suo marito il principe Edouard de Ligne la Tremoille , dedica gran parte del suo tempo e del suo impegno verso la solidarietà e la beneficenza.
E’ madrina di Children for Africa, dell’associazione umbra Aulci per le malattie cardiache infantili e lavora al fianco di sua eminenza Gyalwang Drukpa in Live to love, progetto internazionale che lotta contro la violenza sulle donne.
E proprio contro la violenza sulle donne Isabella Orsini ha partecipato Sabato 21 Giugno a Wall of Dolls un vernissage e una installazione che vede protagoniste le bambole, i giocattoli che hanno accompagnato spesso l’infanzia delle bambine; le bambole che per un giorno si trasformano in simbolo di una femminilità troppo spesso violata. Per questo  stilisti, artisti, celebrities e Associazioni, hanno realizzato una bambola ad hoc, per creare un installazione sul muro del Centro Culturale di via de Amicis 2 a Milano, che è stata presentata con un vernissage in occasione dell’apertura di Milano Moda Uomo, sabato 21 giugno. L’installazione e l’evento ideato da Jo Squillo insieme a Intervita Onlus non si fermerà a Milano, ma inizierà un viaggio di sensibilizzazione in altre città italiane ed europee, fermandosi anche a Parigi, e Bruxelles proprio grazie a Isabella Orsini.
Infatti a Parigi il lavoro di Isabella è molto riconosciuto
Il 15 Giugno a Parigi si è tenuto allo Zenith si è tenuto il concerto di beneficenza a favore della Apipd, associazione che si occupa di trovare fondi per la cura della depranocitosi, malattia genetica del sangue che fa centinaia di vittime nel mondo.

Madrina della serata organizzata dalla Presidente Jenny Hippocrate-Fixi, la nostra Isabella Orsini insieme al cantante Philippe Lavin, che dopo il concerto, hanno ringraziato il numeroso pubblico accorso insieme al Ministro del budget e delle riforme Valerie Precresse e al Ministro d’Otre-Mer George Pau-Langevin

Ultime news

Marco Camisani Calzolari: da oltre 25 anni diffonde il verbo del digitale

Divulgatore, docente, scrittore e consulente, MARCO CAMISANI CALZOLARI lavora nel mondo digitale da 25 anni. Insegna Comunicazione Digitale all’Università ed è...

Potrebbe interessarti