7.2 C
Comune di Monopoli
giovedì 21 Gennaio 2021

Chiellini: “Partita decisa dall’arbitro”

Da leggere

Samuel: “Negli ultimi due anni ho avuto un periodo deflagrante”

Samuel torna sulla scena musicale con "Brigatabianca" il nuovo album da solista a distanza di quattro anni da “Il...

Elodie e i Pinguini Tattici Nucleari firmano le frasi dei Baci Perugina per San Valentino 2021

Elodie e i Pinguini Tattici Nucleari firmano le frasi dei Baci Perugina per San Valentino 2021. La scelta è...

Negramaro: dal 22 gennaio il nuovo singolo “La cura del tempo”

I Negramaro tornano in radio con un nuovo singolo “La cura del tempo” (Sugar Music). Si tratta del secondo brano estratto...

Ai microfoni di Sky Sport HD, nel dopo partita di Natal, che ha sancito l’eliminazione dell’Italia dal mondiale, il difensore Giorgio Chiellini.

Sei uscito e hai fatto il gesto delle manette verso un delegato della FIFA
È una vergogna, la partita di oggi è stata decisa dall’arbitro. Noi ci assumiamo le responsabilità per quello fatto in campo, ma oggi se c’era una squadra che doveva passare eravamo noi. L’espulsione di Marchisio e la mancata espulsione di Suarez, decidono le partite. Ma, già nel primo tempo c’erano state tante situazioni in cui c’era stato un trattamento diverso. Poi, dopo, ill secondo tempo, alla fine questi episodi condizionano le partite e decidono, poi, il passaggio del turno, perché prendi gol su calcio piazzato, ma è normale che in dieci a mezz’ora dalla fine fai molta più fatica a uscire. Finché siamo rimasti in undici, loro non erano assolutamente pericolosi e stavamo gestendo la partita tranquillamente, cercando di ripartire, di andare a far male in alcune situazioni. È chiaro che, poi, alla fine ti risulta decisivo.

Suarez ti ha chiesto almeno scusa?
No, Suarez fa il furbo e la FIFA glielo permette, perché hanno bisogno di far giocare i campioni. Vedremo se avranno il coraggio di applicare la prova tv per un episodio netto.

Ti ha morsicato?
Si, ma c’era anche il segno, l’ha visto anche l’arbitro all’inizio, ma chiaramente, poi, dopo, bisogna avere anche coraggio di prendere certe decisioni.

Oltra all’arbitro, cosa c’è in questa uscita dal mondiale?
Siamo consapevoli di aver sbagliato la seconda partita in condizioni molto difficili, oggi abbiamo fatto una buona partita, abbiamo fatto una partita ordinata, senza mai rischiare, dove si è vista una squadra con le qualità che contraddistinguono l’Italia, una buona organizzazione, un buon possesso palla, una squadra che non è mai andata in sofferenza. È chiaro che, poi, dal sessantesimo in poi, la partita cambia. Abbiamo sofferto, abbiamo tenuto il campo fino a quando abbiamo potuto  e siamo stati punti, purtroppo, da un calcio piazzato.

 

Ultime news

Marco Camisani Calzolari: da oltre 25 anni diffonde il verbo del digitale

Divulgatore, docente, scrittore e consulente, MARCO CAMISANI CALZOLARI lavora nel mondo digitale da 25 anni. Insegna Comunicazione Digitale all’Università ed è...

Potrebbe interessarti