10.6 C
Comune di Monopoli
lunedì 25 Gennaio 2021

“Parlami o diva”: conto alla rovescia

Da leggere

Lifestyle Awards Musica 2021: i vincitori

Ed eccoci ad annuciare i vincitori dei Lifestyle Awards Musica 2021. Manca il PREMIO WEB che sarà aperto nei...

Godzilla vs. Kong: il primo trailer ufficiale

Guarda il trailer ufficiale di Godzilla vs. Kong, quarto capitolo del Monsterverse con ptrotagonisti i due Titani: chi vincerà?

10 film in uscita nel 2021 da non perdere

Siamo onesti, il 2020 non è stato un anno facile per il cinema. Le sale chiuse per l'emergenza COVID...
Mauro Caldera
Mauro Caldera
Da Milano: Giornalista, Ufficio Stampa e Autore Televisivo. Si interessa di musica, cultura e spettacolo e collabora con la Fondazione Mike Bongiorno. Segue in diretta le più importanti manifestazioni musicali italiane.

Milano – Manca poco al grande debutto: Sabato 17 maggio 2014 alle ore 21,00 presso il Teatro Martinitt di Via Pitteri 58, Milano, Francesco Borelli presenterà lo spettacolo “Parlami o diva,  Dialogo in danza con le donne più famose del 900”.

Un’ora e mezza di musica, video e balletti in un crescendo di emozioni, ricordi e nostalgia.

I preparativi sono quasi ultimati in attesa che si accendano i riflettori e si apra il sipario sul grande pubblico; si registra ad oggi una platea quasi esaurita. Un buon inizio, con l’augurio che “Parlami o diva” inauguri con Milano una fitta agenda di appuntamenti in giro per i teatri italiani.

Per la prima volta, tra ballerini professionisti, una scuola di danza (Studio Danza Novara di Alida Pellegrini) entra a far parte di un cartellone teatrale: un cast di ballerine giovanissime calca per la prima volta il palcoscenico di un teatro all’interno di una Stagione teatrale.

Dice Francesco Borelli:“Voglio fortemente che la loro esperienza di danza non si limiti alla normale attività scolastica, ma vengano a contatto con la vita della compagnia di balletto,  assaporando quella del danzatore che fa prove tutti i giorni portando gli spettacoli in teatri diversi, godendo di tutte quelle caratteristiche della vita di un artista, che è fatta di soddisfazioni ma anche di sacrifici”.

Nello spettacolo balla anche Paolo Busti, ballerino di Amici, conosciuto all’Opera di Nizza, danzatore all’interno del Festival delle Operette dove Francesco Borelli è stato assistente del Coreografo Serge Manguette. “Siamo diventati molto amici! Dopo quell’esperienza è entrato ad Amici e oggi, sono felice di averlo qui nel cast di Parlami o diva”.

Una peculiarità dello spettacolo è data da una serie di lettere inviate dalle dive del 900 che firmano ciascun quadro parlando di se; verranno proiettate nelle diverse scene, partendo da Anna Magnani in “Roma città aperta”, seguita da Sophia Loren con le scene della Ciociara che l’ha portata a vincere l’Oscar; si fa riferimento a Colazione da Tiffany con Moon River, a Evita e a Marilyn.

I costumi indossati dalle protagoniste dei quadri, realizzati da uno staff di sarte, sono la copia fedele di quelli indossati da Marilyn durante “Diamonds Are a Girl’s Best Friend” o “Quando la moglie è in vacanza”, per seguire con l’abito di Rita Hayworth quando canta “Amado mio”, in quello di Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany” o quello di Grace Kelly.

La scenografia, studiata interamente da Francesco Borelli è importante e imponente: “E’ una scalinata illuminata che aveva utilizzato Mike Bongiorno in occasione della trasmissione Bravo Bravissimo che andava in diretta dal Teatro Coccia di Novara”.

Danzeranno sul palco grandi nomi di ballerini professionisti: Paolo Busti, Giorgio Colpani, Beppe D’Agostino, Lorenzo Eccher, Anna Kolesarova, Giulia Mostacchi, Lorena Tamellini.
La biglietteria è aperta da martedì a sabato, dalle 10,00 alle 20,00; per informazioni tel. 02/36580010 – info@teatromartinitt.it; per acquisti online www.teatromartinitt.it

Ultime news

Il grande cuore di Aviva Wines, spunta un’iniziativa solidale con Fedez

Una storia a lieto fine. Una storia che strizza l’occhio alla solidarietà. Ma, soprattutto, una storia che parla italiano....

Potrebbe interessarti