2.5 C
Comune di Monopoli
martedì 19 Gennaio 2021

Emanuela Postacchini: “One Hundred Portraits mi porterà tanta fortuna!”

Da leggere

Lifestyle Awards Auto 2021: i vincitori

Peugeot fa incetta di premi ai Lifestyle Awards Auto 2021. Circa 1800 votanti hanno preso parte al contest per...

Sicilia: una terra ricca di cultura e ottimo cibo

La Sicilia è una delle regioni più importanti d’Italia dal punto di vista culturale. Non a caso migliaia di...

Grande Fratello Vip: la puntata del 18 gennaio

Domani, lunedì 18 gennaio, in prima serata su Canale 5 nuovo appuntamento con “Grande Fratello Vip”, il reality show prodotto da Endemol Shine Italy e...
Bruno Bellini
Bruno Bellini
Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Ecco l’intervista ad Emanuela Postacchini, intervistata per voi da Lifestyleblog.it. La giovane attrice è uno dei nomi in fortissima ascesa nel mondo dello spettacolo, dove sta ricevendo numerose conferme dal punto di vista professionale.

Quando inizia la tua passione per il mondo dello spettacolo?
Credo che, in un certo senso inconsciamente, sia iniziata fin da piccolina quando con le mie amiche mi dilettavo nel recitare cantare e ballare per poi mettere in scena uno ‘spettacolo’ di fine scuola rivolto ai nostri familiari. Ho da sempre nutrito molta sensibilità per le diverse espressioni d’arte seppur fossi cresciuta in un piccolo paese delle marche dove la calzatura rappresentava un’occupazione primaria. A 16 anni grazie ad un concorso nazionale di bellezza fui notata da un importante agenzia di moda milanese e da allora sono sempre vissuta lontana dai miei genitori tra Milano e Parigi. Posare davanti un obbiettivo fotografico mi ha fatto conoscere e capire il mio corpo, mi ha dato sicurezza e aiutato a combattere la timidezza, devo tanto a questo mestiere. La recitazione però  è senz’altro ciò che permette alle mie emozioni, anche quelle più nascoste di emergere e mettersi in gioco. Posso dire che questa è sempre stata la Mia Vera passione. 

Stai dividendo la tua vita tra Milano, Roma e L.A.: quanto è difficile conciliare lo studio con il lavoro?
Sono sempre stata abituata ad essere molto indipendente e fin dai tempi del liceo ero combattuta tra studio e lavoro. L’unica cosa che rimpiango ripensando a quegli anni è forse la spensieratezza che io non ho mai avuto in quanto si fanno molti sacrifici quando si conciliano entrambe le cose, soprattutto se si vogliono ottenere buoni risultati. Gli studi che sto portando avanti, per quanto riguarda la recitazione, invece, non mi pesano affatto in quanto amo quest’arte e mi nutro di tutto ciò che è fatta.

Quali pensi siano le doti fondamentali che un’attrice di successo deve avere?
Tanta determinazione e personalità, carisma, mettersi in gioco, rischiare.

Quanto conta la bellezza nel mondo dello spettacolo?
Sicuramente la bellezza è importante ma non fondamentale, alle volte può anche penalizzare soprattutto se viene posta al primo posto. Credo che la bellezza non  sia data tanto da lineamenti perfetti e fisico mozzafiato quanto dal modo in cui ci si esprime, dall’energia che si è capaci di trasmettere, dall’eleganza nei movimenti, dallo sguardo.  Il fascino vince sulla bellezza intesa come perfezione.

Quale il tuo segreto per essere sempre bella e in forma?
In realtà credo che il mio segreto sia non privarmi di nulla. Do al mio corpo ciò di cui ha bisogno. Non seguo diete né particolari regimi. Ho scoperto lo yoga da un paio d’ anni a questa parte e devo tanto a questa disciplina. Mi ha insegnato a chiudere gli occhi, ascoltare me stessa e a respirare il mondo. 

Sul piano lavorativo c’è qualcuno a cui ti ispiri?
Mi ispiro a tutti quegli attori e attrici che con tanta forza e sacrifici hanno coronato il proprio sogno. Non ho idoli in particolare ma molte persone che stimo e apprezzo per il loro talento, determinazione e personalità. 

Sei stata protagonista di “One Hundred Portraits”: parlaci un po’ di questa esperienza
Che dire? ‘One hundred portraits ‘ e’ stato un vero onore per me . Com’è stato un vero onore posare per Angela  Lo Priore , un’artista della fotografia che come me ama il Bianco e Nero. Un particolare ringraziamento lo devo a Cotril , uno degli sponsor del libro insieme a Bulgari e Willis , per cui da diversi anni presto la mia immagine come testimonial. Sento che questa esperienza ha rappresentato un ulteriore traguardo per la mia carriera e sono sicura che mi porterà tanta fortuna! 

Non solo studio e lavoro: come trascorri il tempo libero?
Mi piace innanzitutto trascorrerlo con le persone a cui voglio bene dato che, facendo una vita molto movimentata, purtroppo il più delle volte si finisce col limitare la vita privata. Sicuramente durante il mio tempo libero guardo anche molti film al cinema o sul divano di  casa.

Progetti per il futuro
Un volo che parte per LA, una nuova avventura, tanto studio e presto su un nuovo set! Vi terrò informati 😉 

Anche nel tuo cassetto sarà racchiuso un sogno. Quale?
Potermi avventurare, visitare più posti possibili al mondo e mettermi in relazione con differenti culture.

Ultime news

Alessandro Borghese 4 ristoranti: la puntata del 19 gennaio

Questa settimana chef Alessandro Borghese approda nella Food Valley, nella zona di Parma. La settima tappa, in onda su Sky e NOW TV, di ALESSANDRO BORGHESE...

Potrebbe interessarti