Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Lifestyle

Per un cattolico su tre Papa Francesco è un po’ “Don Camillo” e un po’ “Robin Hood”

Con Papa Francesco aumenta la fede, la frequenza della Messa e migliora l’immagine della Chiesa. D’aiuto nel riscoprire la fede come “gioia” e non “dovere”, sobrietà di vita, apertura agli altri. E con la fede si rafforza la vita di chiesa. Lo rileva il “sondaggio” via web condotto tra i visitatori dei siti Internet e Facebook dei periodici paolini Credere e Famiglia Cristiana cui hanno risposto 2.171 persone di tutte le età. Ne emerge un’ondata di entusiasmo e affetto nei confronti del Pontefice e anche un’effettiva incidenza delle sue parole nell’orientare l’esistenza delle persone: ben 7 lettori su 10 dicono infatti che le parole di Francesco “hanno avuto un’influenza di cambiamento sulla loro vita” e il 58 per cento dice di aver “riscoperto la fede come gioia e non come dovere” mentre il 27 per cento adotta “uno stile di vita più sobrio” e il 22 afferma addirittura di “voler più bene agli altri”.

L’effetto Francesco si registra anche con un aumento di partecipazione alla vita della Chiesa e di accostamento ai sacramenti: anche tra i lettori di Famiglia Cristiana e Credere quasi 4 su 10 assicurano che da quando c’è questo Papa frequentano di più la chiesa.

Bergoglio è percepito dai lettori come «spontaneo» (48 per cento delle risposte), «comunicatore» (26 per cento) e «innovatore» (23 per cento). Delle sue parole colpisce soprattutto il messaggio di misericordia e accoglienza e il suo indicare alla Chiesa la missione di «curare le ferite» e «riscaldare il cuore dei fedeli», ma anche l’auspicio di «una Chiesa povera per i poveri». E, infatti, i personaggi della letteratura e del cinema che i lettori associano più volentieri a papa Francesco sono don Camillo, il parroco saggio, risoluto e capace di dialogare con tutti, e Robin Hood, il difensore dei poveri. E se facesse un altro mestiere, per la gente sarebbe un insegnante (53 per cento), lavoro che peraltro ha svolto davvero in gioventù.

Ma cosa si aspetta la gente da papa Francesco? La maggior parte gli chiede di «realizzare l’unità dei cristiani» (36 per cento) e «fare una riforma radicale della Curia e della banca vaticana» (35 per cento), seguito, ma a lunga distanza, dal desiderio che conceda la Comunione ai divorziati (13 per cento). I gesti più apprezzati in quest’anno di pontificato sono quelli che fanno percepire Francesco attento al prossimo e agli umili. In particolare, hanno colpito le sue telefonate agli amici appena eletto (33 per cento); la decisione di abitare a Santa Marta e non nel Palazzo apostolico (21 per cento) e poi la visita a Lampedusa tra i migranti (18 per cento).

Papa “for president”? Il 22% lo vorrebbe “premier”, il 15% Presidente della Repubblica. Data la grande popolarità riscossa dal pontefice, nel “gioco di ruolo” nell’immaginario degli intervistati non è mancata la politica: se il Papa potesse ricoprire una carica politica o pubblica, chi avrebbe potuto essere? I cattolici italiani sarebbero felici di averlo come “premier” (il 21%) ma la maggioranza (37%) lo vede ancora meglio come Segretario Generale dell’ONU.

A più della metà di coloro che hanno risposto è piaciuto l’accostamento – in un graffito – tra l’immagine del Papa e quella del super-eroe Superman. Ma, se Francesco non fosse Papa? Un cattolico su due lo vorrebbe come “consigliere spirituale” e uno su quattro come “migliore amico”.

Di seguito le domande del sondaggio e in allegato le copertine di Famiglia Cristiana e Credere in uscita giovedì 13 marzo, giorno che celebra il primo anno di pontificato.
Inoltre due interpretazioni di Papa Francesco come don Camillo e Robin Hood opera dell’artista Luigi Galbiati.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Lifestyle

In edicola la raccolta dedicata alla matematica: La matematica che trasforma il mondo. Come viene salvaguardata la nostra privacy su Whatsapp? Come può Spotify...

Lifestyle

Dal 21 agosto arriva in edicola la raccolta dedicata ai viaggi di Jules Verne. Si tratta di un’opera composta da 60 uscite, studiata da...

Lifestyle

Dal 20 AGOSTO 2020 Hachette Fascicoli lancia “GRANDI MAPPE DELLA STORIA” disponibile in edicola. Una collana unica per conoscere la storia della cartografia. Le...

Lifestyle

Ritorna in edicola la raccolta dedicata alle Grandi Donne, edita da RBA. Dal 21 agosto saranno disponibili in edicola , ogni quindici giorni per...