6.5 C
Comune di Monopoli
martedì 26 Gennaio 2021

Chevrolet mette in mostra la potenza di Corvette a Ginevra

Da leggere

Lifestyle Awards Musica 2021: i vincitori

Ed eccoci ad annuciare i vincitori dei Lifestyle Awards Musica 2021. Manca il PREMIO WEB che sarà aperto nei...

Godzilla vs. Kong: il primo trailer ufficiale

Guarda il trailer ufficiale di Godzilla vs. Kong, quarto capitolo del Monsterverse con ptrotagonisti i due Titani: chi vincerà?

10 film in uscita nel 2021 da non perdere

Siamo onesti, il 2020 non è stato un anno facile per il cinema. Le sale chiuse per l'emergenza COVID...

All’84° Salone dell’Automobile di Ginevra, Chevrolet presenta in anteprima europea la nuova Corvette Z06 e la versione da corsa C7.R. Queste due supercar sono le stelle dello stand Chevrolet (1220 nel Padiglione 1), e si contenderanno l’attenzione del pubblico a fianco di una coppia di Camaro e di due Corvette Stingray della settima generazione.

La Corvette Z06 e la C7.R hanno debuttato in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Detroit a gennaio di quest’anno. Le due vetture sono state sviluppate in parallelo e si avvalgono delle stesse tecnologie di cui è dotata la Corvette Stingray.

La Corvette Z06 con motore V8 sovralimentato

La nuova Z06 è la Corvette con il miglior comportamento su pista nella storia del marchio. E’ anche la prima Corvette Z06 a montare un motore sovralimentato, il cambio automatico e, grazie a un telaio in alluminio più robusto, un pannello del tetto removibile. Il telaio di alluminio viene ripreso dalla Corvette Stingray e sarà utilizzato praticamente senza modifiche per la Corvette Racing C7.R.

Il cuore della Corvette Z06 è il motore V8 sovralimentato LT4 da 6.2L, da 625 cavalli stimati (466 kW) e la sbalorditiva coppia di 861 Nm. L’unità LT4 sfrutta lo stesso trio di tecnologie avanzate presentate sulla Corvette Stingray: iniezione diretta, Active Fuel Management (o disattivazione dei cilindri) e fasatura valvole a variazione continua.

Sulla Z06 il Driver Mode Selector permette al pilota di adattare fino a dodici parametri al proprio stile di guida, tra cui: launch control, active handling (controllo elettronico di stabilità StabiliTrak), Controllo della trazione, Performance Traction Management e Differenziale elettronico autobloccante. Chi guida potrà scegliere quindi di impostare la vettura per percorsi rilassati su strada o per veloci giri su pista.

Lo Z07 performance package per la Z06, pensato e progettato specificamente per la pista, prevede componenti specifici – che consentono di generare una vera e propria deportanza aerodinamica -, pneumatici Michelin Pilot Super Sport Cup – per una migliore aderenza – e i freni carbo-ceramici Brembo – che migliorano le prestazioni della frenata e la maneggevolezza, grazie alla riduzione delle masse non sospese.

Sebbene siano ancora in corso i test di sviluppo, la vettura dotata del pacchetto Z07 ha già registrato alcuni dei tempi sul giro più veloci di sempre per una Corvette, sorpassando anche la ZR1. A partire dalla primavera 2015, e dopo il lancio negli Stati Uniti, la nuova Corvette Z06 sarà disponibile anche in selezionati concessionari sui mercati europei.

Due Corvette C7.R in azione sulle piste nel 2014

La nuova Corvette Z06 e la C7.R sono caratterizzate dal legame più stretto mai realizzato in epoca moderna tra Corvette costruite per la strada e per la pista, e condividono più tecnologie e componenti di quanto sia mai avvenuto in passato, tra cui l’architettura del telaio, le tecnologie del motore e l’aerodinamica.

Quest’anno il Corvette Racing team mette in campo due C7.R, che hanno debuttato nel mondo delle corse il 25 e 26 gennaio a Daytona alla 52a Rolex 24.

La C7.R gareggerà nella classe GT Le Mans in 11 corse che si svolgeranno negli stati nordamericani. Il team dovrebbe partecipare a giugno anche alla 24 Ore di Le Mans, nella classe GTE Pro.

Il modello da corsa e la Z06 condividono lo stesso telaio in alluminio utilizzato per le vetture di produzione. Per la loro costruzione sono stati utilizzati processi di produzione avanzati, come la saldatura al laser, le rivettature eseguite con la fluoforatura e il processo di saldatura a punti in alluminio brevettato da GM. Il telaio della C7.R da corsa risulta così più robusto del 40% rispetto al modello che va a sostituire.

Se è vero che l’impostazione aerodinamica della Corvette Stingray deriva direttamente dalla Corvette C6.R, l’aggiunta dell’iniezione diretta, che sarà presente su una Corvette da corsa per la prima volta dalla fine dell’epoca della GT1 nel 2009, promette una maggiore efficienza. Le regole della GT limitano la cilindrata massima della C7.R a 5.5L e vietano la sovralimentazione.

La Corvette Stingray in primavera presso le concessionarie europee

Le prime Corvette Stingray coupé (prezzo di listino in Italia a partire da €71.565) e cabrio arriveranno presso selezionate concessionarie europee nei mesi di aprile e maggio 2014. Dall’anteprima mondiale svoltasi al Salone dell’Automobile di Detroit del 2013, la Corvette Stingray ha conquistato una lunga serie di premi di settore, tra cui il prestigioso Auto dell’Anno 2014 per il Nord America. La nuova Corvette Stingray è la Corvette di serie più potente di sempre, con 466 cv (343 kW) e 630 Nm generati dal motore V8 da 6.2L, che consente a questa supersportiva di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi.

Ultime news

Il grande cuore di Aviva Wines, spunta un’iniziativa solidale con Fedez

Una storia a lieto fine. Una storia che strizza l’occhio alla solidarietà. Ma, soprattutto, una storia che parla italiano....

Potrebbe interessarti