“Allacciate le cinture”: dal 6 marzo al cinema

LECCE – Interamente girato nel Salento (Lecce, Otranto, Maglie e nella Riserva naturale statale Torre Guaceto), “Allacciate le cinture” è stato proiettato in anteprima nazionale a Lecce al Multisala Massimo martedì 4 marzo. Subito dopo la presentazione presso l’hotel “Risorgimento” di Lecce con il regista Ferzan Ozpetek, Kasia Smutniak, Francesco Arca, Filippo Scicchitano, Carolina Crescentini, Francesco Scianna, Luisa Ranieri e Carla Signoris. I produttori “R&C” Tilde Corsi e Gianni Romoli, per Rai Cinema il Presidente Nicola Claudio e l’Amministratore Delegato Paolo Del Brocco, per 01 Distribution il Direttore Generale Luigi Lonigro. Per la Regione Puglia presente l’assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo, Silvia Godelli mentre per Apulia Film Commission la presidente Antonella Gaeta. Ad introdurre la serata il critico cinematografico Carlo Gentile (Rai Cinema – Sncci). Presente anche il sindaco della città di Lecce che ha svolto il ruolo di comparsa per il film.

“Allacciate le cinture” è in uscita nelle sale italiane il 6 marzo distribuito da “01 Distribution”, prodotto da R&C Produzioni, Faros Film, in collaborazione con Rai Cinema ed il sostegno di Apulia Film Commission.

Ecco la fotogallery dell’evento di presentazione:

IL FILM – Gli amori e il tempo. Ma non sono amori qualunque. Quello di Elena per Antonio è una passione improvvisa, travolgente e corrisposta. Ma è una passione proibita: Elena sta con Giorgio mentre Antonio è il nuovo ragazzo della sua migliore amica Silvia e in più tra i due sembra non esserci alcuna affinità, né tantomeno stima. Ma l’attrazione tra Elena e Antonio esplode ugualmente, irrazionale, bruciante e contro ogni regola anche a scapito di scompigliare le vite di tutti, amici e parenti. Sono trascorsi 13 anni, Elena è sposata con Antonio, ha due figli e nel frattempo insieme al suo migliore amico Fabio ha realizzato il suo sogno di aprire un locale di successo. Le vite di tutti sembrano realizzate e le antiche turbolenze scomparse. Il nuovo equilibrio subisce però una scossa con l’arrivo di una malattia improvvisa ed insidiosa che colpisce Elena mettendo a dura prova i sentimenti di tutti. L’uscita di Elena dal tunnel non sarà un viaggio solo verso la guarigione fisica ma soprattutto verso una guarigione dei sentimenti e dei rapporti tra tutti coloro che la circondano.

Advertisement
Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts