Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Calcio

Mazzarri: “Spero che la gente capisca il momento”

L’allenatore dell’Inter Walter Mazzarri in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD nel post partita di Inter-Chievo.

Al netto degli episodi incriminati, cosa è mancato all’Inter?
Fare gol, perché alla squadra non posso rimproverare nulla, anche l’occasione costruita bene con un Chievo ben allenato, ben organizzato in fase difensiva. Se fossimo riusciti a tornare in vantaggio subito nel primo tempo, probabilmente avremmo visto una partita più bella, il Chievo sarebbe stato costretto a fare una partita diversa, ci sarebbero stati più spazi. Per vedere un bel calcio c’è bisogno che giochino le due squadre e giustamente il Chievo è venuto qui a difendersi molto bene, a ripartire e a sperare che magari qualche errore nostro potesse premiarli.
È corretto pensare che l’Inter sia troppo prevedibile e che questo richieda magari qualche tua invenzione?
Oggi ho cambiato modulo, si è giocato diversamente da tutte le altre partite. Volevo dare dei vantaggi ai ragazzi perché trovassero più spazi. Si è giocato con il 3-4-3 oggi, mentre abbiamo sempre giocato col 3-5-2. Poi abbiamo fatto tante altre cose, quindi non credo sia quello, anche perché l’occasione per fare gol l’ho avute. Abbiamo giocato bene, ci è mancato l’ultimo passaggio. I momenti vanno superati come si è fatto in questi giorni, lavorando tanto, i ragazzi ci credono. Ci  vuole un pizzico di fortuna che faccia cambiare la tendenza.
Il fatto che Thohir abbia fatto chiarezza sul futuro ti ha tolto un po’ di pressione?
Io devo fare i complimenti al nuovo Presidente perché non è facile vedere le cose così. Spero che la gente abbia pazienza e che capisca il momento. Si sta costruendo un assetto tattico importante, ci è mancato solo di fare un gol in più del Chievo e vincere. Credo che sia un momento in cui ci va tutto storto, ne ho passati tanti anche al Napoli. Abbiamo perso punti per tutti i motivi che si sono detti, se sarà destino ce li riguadagneremo, altrimenti intanto quest’anno faremo il massimo e vedremo dove saremo arrivati alla fine.
Mantiene fede alla volontà di non commentare gli episodi arbitrali o ci sta una deroga dopo i due episodi di oggi?
Quando dico una cosa la faccio, poi si tirerà le somme su tutto. Io finché non sarà finito il campionato non parlerò più degli arbitri.    
Sull’esonero di Allegri.
Io dico che paga sempre l’allenatore le situazioni strane. Un allenatore che è in scadenza di contratto sa che tutti i risultati li vive sulla pelle. Mi dispiace per lui, sono solidale con Allegri. Non dimentichiamo quello che ha fatto nel passato perché si fa presto a dimenticare nel calcio.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Calcio

Il Napoli scende in campo per ricordare Diego Armando Maradona. E lo fa indossando una maglia speciale che era stata pensata già un anno...

Calcio

È morto oggi Diego Armando Maradona, el Pibe de oro. Un arresto cardiorespiratorio si è portato via, a 60 anni, una leggenda del calcio...

Calcio

La corsa allo scudetto si preannuncia combattuta e piena di sorprese quest’anno. Le squadre che si contenderanno il tricolore si sono moltiplicate nel corso...

Calcio

«Tutto ciò che è raccontato nel film – come tutto ciò che è omesso – è lo specchio di quello che Francesco trova veramente importante nella...