Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Viaggi e Turismo

Venezia proclamata capitale mondiale del divertimento a Capodanno

È il bacio corale di Capodanno, che si tiene ormai da sei anni nella scenografica e famosa Piazza San Marco a Venezia, il modo più divertente – al mondo – per festeggiare Capodanno. È quanto emerge da una ricerca internazionale condotta da Badoo, il più grande social network al mondo per conoscere nuove persone, su un campione di 7.200 utenti provenienti da 18 diversi Paesi*.

Era l’anno che segnava il passaggio tra il 2007 e il 2008 quando si tenne, per la prima volta, il Capodanno al bacio in salsa veneziana. Iniziato come un appuntamento organizzato, con gli anni è diventato una vera tradizione informale che vede ora migliaia di festaioli ritrovarsi nella celebre piazza in attesa del conto alla rovescia. Anche quest’anno si attendono circa 70.000 persone: l’intero Stadio di San Siro!

In seconda posizione si classifica l’usanza di indossare biancheria rossa di buon auspicio per l’anno che verrà: una tradizione che richiama fortemente l’Italia e molto seguita anche in Spagna e Messico, mentre per la medaglia di bronzo bisogna arrivare dall’altra parte del mondo, precisamente in Tailandia, dove ci si diverte con le battaglie d’acqua. L’usanza del “Songkran Water Fight” fonda le sue radici nella tradizione buddista del lavare le statue di Buddha e le mani degli anziani in segno di purificazione e di un nuovo inizio. Tradizione che è cresciuta sempre più fino a trasformarsi in una tre giorni di gioco dove le persone per strada si colpiscono a suon di secchiate e bombe d’acqua.

Dall’Asia si passa poi al Sudafrica dove la fine dell’anno si festeggia gettando i mobili dalle finestre. Se vi trovate nel distretto di Hillsboro a Johannesburg non preoccupatevi se vedrete planare per strada dai microonde fino ai letti: è la tradizione! Prassi presente anche in Italia, soprattutto nelle località del Sud, anche se molto più moderata. Ci si limita solo a sbarazzarsi delle vecchie cianfrusaglie per chiudere in maniera davvero definitiva con l’anno che finisce.

Secondo l’indagine di Badoo, se l’Italia si aggiudica il primato mondiale in quanto a divertimento, è il Cile a distinguersi per l’usanza più strana praticata a Capodanno. A Talca, infatti, ci si reca nella notte nei cimiteri della città per trascorrere la festività con i propri cari scomparsi. Tradizione che supera in stranezza il rito rumeno del tentare di sentire gli animali parlarechi non riesce avrà buona fortuna – o il culto praticato in Irlanda del picchiare il pane sui muri per allontanare gli spiriti cattivi.

Insomma, Paese che vai usanza che trovi. In Italia il divertimento è assicurato!

Le tradizioni “più divertenti” del mondo per trascorrere il Capodanno:

 

Attività Luogo
  1. Bacio corale
Venezia, Piazza San Marco
  1. Indossare biancheria di colore rosso
Spagna, Italia, Messico
  1. Battaglia acquatica per tre giorni
Tailandia
  1. Gettare mobili dalle finestre
Johannesburg, Sudafrica
  1. Creare petardi con i contenitori del latte
Olanda
Lotta tra villaggi limitrofi per sedare vecchie dispute Perù

 

Le tradizioni “più strane” del mondo per trascorrere il Capodanno:

 

Attività Luogo
  1. Recarsi nel cimitero della città per festeggiare con i parenti scomparsi
Talca, Cile
  1. Cercare di sentire gli animali parlare: per chi non riesce è augurata buona sorte
Romania
  1. Picchiare il pane sui muri per allontanare gli spiriti cattivi
Irlanda
  1. Gettare mobili dalle finestre
Johannesburg, Sudafrica
  1. Fare il bagno in un lago ghiacciato trasportando un albero
Siberia
  1. Liberare un opossum tra la folla
USA

 

*Dati rilevati su un campione di 7.200 utenti in 18 Paesi (USA, Regno Unito, Canada, Brasile, Argentina, Germania, Francia, Italia, Spagna, Turchia, Svizzera, Svezia, Olanda, Belgio, Austria, Repubblica Ceca, Russia, Polonia) – 400 per nazione – nel periodo compreso tra novembre e dicembre 2013.

 

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Lifestyle

Viaggiare nel post-Coronavirus: perché farlo in treno Considerati i numerosi casi di Coronavirus che hanno colpito il nostro Paese, in previsione delle vacanze estive...

Viaggi e Turismo

L’estate 2020 non è ancora finita, anzi, come riporta un bollettino Enit molti italiani quest’anno hanno scelto di partire in tarda stagione, tra fine...

Lifestyle

C’è chi è già sdraiato sul lettino o chi è in procinto di preparare le valigie e partire. Di certo c’è che ad agosto...

Viaggi e Turismo

Formentera è uno di quei posti che ti entrano subito nel cuore. Meta hippy durante i lontani anni ’70, gode di un’allure magica in...