Benitez: “Sono soddisfatto perché abbiamo vinto” -

Benitez: “Abbiamo avuto più occasioni ma non è bastato”

L’allenatore del Napoli Rafael Benitez  in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD nel post partita di Cagliari-Napoli.

Sulla scelta di far giocare Insigne al posto di Mertens.
Noi abbiamo la possibilità di giocare con Callejon, Pandev, Mertens e Insigne. Tra questi quattro può giocare qualcuno ed è lo stesso, la differenza non è grandissima perché tutti hanno giocato bene e tutti possono fare gol.
Cosa è mancato  per fare la differenza?
Sinceramente era difficile giocare perché il campo era bruttissimo e girare la palla con velocità ed essere precisi non era facile. Abbiamo avuto più occasioni di loro, ma non è stato sufficiente.
Venerdì aveva detto che comunque sarebbe andata a finire sarebbe stato soddisfatto di questi primi tre mesi con il Napoli. Questo risultato cambia la considerazione sul bilancio?
No, chiaramente era una partita tosta, pareggiare non è stato un brutto risultato per loro ma per noi sì perché giochiamo per essere al top della classifica.
In settimana avete lavorato sulla difesa. Oggi, a parte l’errore di Maggio, per il resto sembra che il lavoro abbia pagato?
Credo di sì, la difesa è stata forte. È mancato qualcosa di più nella fase offensiva piuttosto che nella fase difensiva.    
La preoccupa questa classifica?
L’unica cosa che mi preoccupa è che la squadra deve continuare a crescere, questa è la cosa più importante. Noi dobbiamo fare il nostro lavoro e pensare sempre a vincere ogni partita. Oggi abbiamo un punto in più e, pensando al futuro, la squadra è ancora forte.
Se il divario dovesse aumentare, l’Europa League potrebbe diventare l’obiettivo principale?
No, ogni partita, la prossima con la Sampdoria sarà la più importante. Questa è una maratona, dopo 30 km qualcuno si ferma, noi dobbiamo continuare.  

Lifestyleblog.it

La redazione di Lifestyleblog.it

Post navigation

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

P