Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Calcio

Rudi Garcia: “Pareggiare fuori casa non è negativo”

Ai microfoni di Sky Sport HD, nel dopo partita di Torino, l’allenatore della Roma Rudi Garcia.

Questa volta la Roma, dopo il gol, si è un po’ fermata
Quello che mi è piaciuto, è che abbiamo giocato tutta la partita per vincere. Anche sull’1-1 abbiamo visto, anche alla fine della partita, che abbiamo attaccato tanto e abbiamo provato a vincere fino alla fine. Così è il calcio, non possiamo vincere sempre, ma un pareggio fuori casa, non è mai un risultato negativo. Allora, tutto va bene per noi.

Questo fatto delle non ripartenze è legato al fatto che ha cambiato un uomo a centrocampo, con tre giocatori dallo stesso passo; è una chiave giusta secondo lei?
No, non penso. Sono contento della partita di Bradley, avevamo cinque o sei giocatori più freschi stasera e quando giochiamo tre partite a settimana, soprattutto la terza, tre giorni dopo la seconda, era molto importante avere uomini freschi e anche loro meritano di giocare. Bradley ha fatto una bella partita, anche Burdisso e sono molto contento per lui.

E’ un bene per voi che adeso si smetta di parlare di record? Forse, era un peso
No, per noi non era un peso, forse per i voi giornalisti, che adesso dovete cambiare.

Dove avete sbagliato, se avete sbagliato?
E’ sicuro che senza Totti, senza Gervinho, abbiamo meno soluzioni davanti. Non era possibile giocare dall’inizio con Borriello e con Ljajic altrimenti, dopo un’ora o 70 minuti, il cambio era necessario per loro due. Dopo, è difficile attaccare e vincere alla fine della partita se non hai più attaccanti in campo. Nel primo tempo abbiamo sofferto quasi niente le loro ripartenze, perché il Torino aspettava solo questo, un errore nostro. Nel secondo tempo c’erano più spazi per attaccare, sia per noi che per loro.

Cosa è successo nella parte centrale della partita?
Non dico niente sulle decisioni arbitrali, perché non ho visto niente, ma abbiamo preso un gol, dove Benatia è primo sul pallone e il giocatore del Torino è dietro.

E’ fallo secondo lei?
Non lo so, sicuramente è un fatto di gioco. Un pareggio cambia tutto, soprattutto per il Torino che, dopo questo pareggio, ha attuato la strategia del tutto indietro e con le ripartenze. Con l’1-0 era differente, perché loro dovevano uscire di più e per noi, forse, poteva essere più facile segnare il secondo gol. Ma è andata così. Anche sul fatto che Maicon è entrato in area e non è successo niente. Forse, non c’era niente.

Se c’è contatto, però, è fuori area, ma l’arbitraggio, le è piaciuto in assoluto?
Io faccio solo il mio mestiere di allenatore, l’arbitro fa il suo. A volte, l’allenatore sbaglia e anche gli arbitri, i giocatori. Sono fatti di gioco, però, se Maicon va più avanti, c’è un pericolo importante. Ma è così, non fa niente. Dobbiamo sfruttare questo punto, perché un punto in trasferta non è mai negativo ed essere pronti per vincere la prossima partita in casa.

Prossimo turno con Juventus-Napoli; potrebbe essere la giornata giusta per ristabilire un po’ le distanze
Oggi non abbiamo vinto e bisogna guardare ai risultati degli altri, ma spero di fare un buon risultato alla prossima giornata, così prenderemo di nuovo punti su uno o sull’altro, o su tutte e due.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Calcio

Il Napoli scende in campo per ricordare Diego Armando Maradona. E lo fa indossando una maglia speciale che era stata pensata già un anno...

Calcio

È morto oggi Diego Armando Maradona, el Pibe de oro. Un arresto cardiorespiratorio si è portato via, a 60 anni, una leggenda del calcio...

Calcio

La corsa allo scudetto si preannuncia combattuta e piena di sorprese quest’anno. Le squadre che si contenderanno il tricolore si sono moltiplicate nel corso...

Calcio

«Tutto ciò che è raccontato nel film – come tutto ciò che è omesso – è lo specchio di quello che Francesco trova veramente importante nella...