Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Calcio

De Sanctis: “Risultato che lascia un po’ di amaro in bocca”

Il portiere della Roma Morgan De Sanctis ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Roma-Sassuolo.

Un po’ di amaro in bocca?
Parecchio, perché questa è stata sicuramente la migliore prestazione nelle ultime partite da parte della nostra squadra. Abbiamo avuto, soprattutto nel secondo tempo, più di un’occasione per chiudere la partita, un po’ per imprecisione, un po’ per bravura del loro portiere e comunque del Sassuolo che è riuscito a rimanere perennemente in partita, abbiamo pagato nel finale una mischia in cui loro sono stati più incisivi, ci hanno creduto e sono stati premiati in maniera un pochettino rocambolesca.
È diventata un po’ più umana la Roma in difesa, anche se rimane la migliore del campionato?
No, tre gol in dodici partite non hanno niente di normale e umano, è un grandissimo risultato. Peccato che nelle ultime due partite comunque il fatto di aver subito soltanto un gol non ci abbia permesso di vincere. Però, ripeto, se è vero che nelle ultime prestazioni alla squadra è stato imputato il fatto di non essere più capace a costruire tantissime occasioni da gol e di speculare sulle poche che capitavano, invece in questa partita è avvenuto il contrario, nel senso che ne abbiamo create veramente tante e purtroppo non siamo stati bravi a chiudere il match.
Adem Ljajic era molto deluso alla fine.
La delusione non è soltanto in lui, ma in tutti noi. Il fatto confortante è che comunque Ljajic oggi è stato bravissimo a procurarsi più di una situazione pericolosa.
Cominciate a temere che il formidabile avvio di stagione possa aver creato eccessive aspettative nell’ambiente?
Quello di cui dobbiamo essere assolutamente consapevoli è che i 32 punti che questa squadra ha sono meritati e sono il frutto di un grandissimo lavoro fatto fuori dal campo e sul campo. Per quello che riguarda un bilancio, noi abbiamo sempre parlato di fine girone d’andata. Questo è un gruppo di giocatori che quest’estate è stato ricostruito molto bene da parte della società, l’allenatore ha dato fiducia a questo gruppo e questo gruppo, vedrete, che non avrà nessun tipo di problema a prendersi delle responsabilità se queste volessero dire alzare un pochino l’asticella rispetto a quello che era il programma di inizio stagione, cioè riportare la Roma in Europa. Noi, però, vogliamo assolutamente continuare a fare questo campionato da protagonista.
Per assurdo, il fatto che siate così forti dietro, potrebbe appagarvi quando andate in vantaggio?
Lo condivido se facciamo riferimento a quei 20 minuti del secondo tempo a Torino. Oggi invece no perché comunque la squadra nel secondo tempo ha avuto palle gol nitide.
Con la Nazionale discorso chiuso o ci può essere un’apertura?
No, ho scelto a marzo di lasciare la Nazionale perché avevo necessità di concentrarmi per più tempo con la mia squadra di club, che in quel momento era il Napoli. Vale lo stesso discorso per la Roma. Ci sono, insieme a Buffon, due portiere fortissimi che sono Sirigu e Marchetti, è auspicabile che questa telefonata di Prandelli non arriverà mai. Saranno in formissima Sirigu, Marchetti e Buffon.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Calcio

È morto oggi Diego Armando Maradona, el Pibe de oro. Un arresto cardiorespiratorio si è portato via, a 60 anni, una leggenda del calcio...

Calcio

La corsa allo scudetto si preannuncia combattuta e piena di sorprese quest’anno. Le squadre che si contenderanno il tricolore si sono moltiplicate nel corso...

Calcio

«Tutto ciò che è raccontato nel film – come tutto ciò che è omesso – è lo specchio di quello che Francesco trova veramente importante nella...

Cinema e Spettacolo

Brilla, con tante stelle e celebrities sul red carpet, la XV edizione della Festa del cinema di Roma. A far impazzire i flash dei...