16 C
Comune di Monopoli
venerdì 7 Maggio 2021

Kakà: “Voglio andare a giocare un altro Mondiale”

Da leggere

L’attaccante del Milan Kakà ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Milan-Lazio.

L’ultimo gol contro la Fiorentina in Serie A.
Me lo ricordo. Sono contento di aver segnato un’altra volta qui a San Siro. È un’emozione sempre speciale. Mi dispiace per il risultato finale.
Sei rimasto nel cuore della gente.
Mi da’ una carica in più, però dicono sempre il contrario: dicono che io sto dando qualcosa al Milan, ma è anche reciproco perché ho passato momenti non facili nel Real Madrid, nella mia carriera, quindi adesso è un momento bello per me per ritrovare un bel calcio, di ritrovare il gol stasera, di aver la gioia di giocare a calcio, di divertirmi in campo. Per questo devo ringraziare i tifosi, il Milan, per questa seconda opportunità.
Che spogliatoio hai ritrovato? Pensi di poter essere il leader e il fratello maggiore di alcuni giovani?
La mia situazione è un po’ questa adesso: quando sono arrivato ero un ragazzo di 21 anni, adesso ne ho 31, dieci anni dopo, sono uno dei più esperti dello spogliatoio. È il contrario adesso: quando sono arrivato guardavo gli altri, adesso guardo quelli più giovani, ma è diverso, loro mi guardano vogliono vedere quello che faccio, come mi comporto, quindi c’è un po’ di responsabilità, io me la prendo, penso che sia una cosa che mi sono conquistato. Sono giocatori bravi che devono imparare tante cose come ho imparato e devo ancora imparare io.
Potresti diventare capitano…
Piano piano. Adesso c’è Montolivo che è bravissimo, nello spogliatoio aiuta tantissimo.
Ti piace questa posizione in cui giochi?
Sì, è un ruolo un po’ diverso, però il mister mi ha dato la libertà di muovermi con la palla. Tutti devono aiutare il sistema difensivo.
Puoi tornare ai livelli dei primi anni al Milan?
Non so a che livelli posso tornare. Sto facendo veramente di tutto anche perché voglio andare a giocare un altro Mondiale, nel mio Paese, in Brasile. Devo meritare di rientrare in nazionale e il Milan mi può aiutare. Sto cercando del mio meglio, penso che sto migliorando dalla prima partita, riesco a fare molte più giocate di prima, vediamo fino a dove posso arrivare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Zona rossa, arancione, gialla: regole, cosa cambia oggi

Zona gialla, arancione e rossa. Regole su spostamenti, ristoranti, scuola, bar. Mentre prosegue il dibattito sul coprifuoco - attualmente...

Potrebbe interessarti