18.8 C
Comune di Monopoli
mercoledì 12 Maggio 2021

Intervista a Paolo Pazzaglia

Da leggere

Paolo Pazzaglia si racconta a Lifestyleblog.it: ecco l’intervista!

Non è esagerato definirla il Re del Gossip, da sempre su tutti i giornali per le sue fiamme. Le da fa fastidio questa etichetta di playboy?
Beh indubbiamente per me che ho una certa età sentirsi chiamare PlayBoy fa certamente fa piacere. Re del Gossip non direi però. Solitamente chi fa gossip non è mai per qualcosa di realmente pulito. C’è gente che fa molto peggio pur di finire sui giornali… in questo non mi riconosco.

Voltandosi indietro c’è qualcosa che non rifarebbe?
Non sono un tipo che ama rinnegare le cose vissute nel passato. Resto dell’idea che non bisogna mai guardare indietro anche perché non si può cambiare il passato… diciamo, a questo punto, che se potessi tornare indietro non comprerei una Renault, ma una Peugeot . Amo guardare avanti, sempre, piuttosto che indietro.

Cosa, invece, rifarebbe senza alcuna ombra di dubbio?
Sicuramente rifarei ciò che ho fatto da giovane, ovvero un matrimonio e due figli. Quello non lo rinnegherei mai e poi mai.

C’è una persona, frequentata nel passato,  alla quale è rimasto particolarmente legato?
La mia ex moglie, l’unica direi… il resto sono amicizie, chi più chi meno, qualcuna più vicina di altre, ma pur sempre amicizie. Anche se poi, c’è da dire, che le vere amicizie sono davvero molto poche. Diciamo che l’unica alla quale sarò sempre legato è la mia ex moglie con la quale ho condiviso nove anni di vita e due figli, benchè io fossi giovane.  

Veniamo al presente. Teresa, splendida pallavolista che pare le abbia rubato il cuore.  Cosa può dirci di lei?
È una bambina di 21 anni che pensa molto positivo, sta studiando , bellissima, sta per laurearsi, non parla l’italiano ma ci capiamo in inglese… e poi fa bene l’amore,  e questo è chiaramente molto importante. Il resto poi si vedrà, non mi pongo limiti, in generale, ne tantomeno in questo rapporto.

Programmi per il futuro?
Il mio futuro immediato è quello di andare in Brasile. Vorrei sempre andare li, perché è una terra che amo. Per quanto riguarda il futuro, vorrei distruggere tutti i televisori per evitare di sentire le sciocchezze che i telegiornali ci propinano. Invece di concentrarsi sui problemi politici in cui inevitabilmente l’Italia versa,  sono giorni in cui si parla solo di come recuperare il relitto della Concordia al Giglio. Raccontano solo cose inutili. Vorrei staccare ed ogni tanto ci riesco. In linea di massima scappo appena mi è possibile!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news

Superbonus, Zampa (Fibre Net): “Mancano certezze, serve più tempo”

"Quello che manca è la certezza di come lavorare. Il fatto di avere bisogno di più tempo per fare...

Potrebbe interessarti