Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Calcio

Guidolin: “Quello che giudicano gli arbitri non è in discussione”

L’allenatore dell’Udinese Francesco Guidolin ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Atalanta-Udinese.

Sul rigore prima concesso e poi negato all’Udinese
Io devo cercare di capire come mai la mia squadra si trova così in difficoltà in questo periodo e soprattutto fuori casa, dove non abbiamo raccolto niente e meritatamente, perché se ci mettiamo a parlare di questo episodio, che secondo me era da dare rigore, perché con le nuove regole secondo me questo era un episodio da lasciare andare come aveva deciso l’arbitro. Ma quello che giudicano gli arbitri non è in discussione, noi dobbiamo guardare a noi stessi. Noi oggi abbiamo giocato male e toglieremmo i meriti all’Atalanta che ha giocato molto meglio di noi nel primo tempo e ha meritato di andare in vantaggio. E ha meritato tutto sommato di vincere la partita. Poi, sulle cose lasciamo perdere. Sapete che per me gli arbitri sono sacri. Posso solo dire che spero, se dovesse succedere ancora una cosa di questo tipo, visto che sono passati tantissimi secondi tra quando è stato decretato calcio di rigore e quando è stato battuto, tanto che Di Natale era sul dischetto del rigore. Mi auguro che se dovesse succedere una cosa del genere su qualche altro campo più importante, se vogliono rivedere la loro decisione lo facciano con altrettanta determinazione come è stato fatto con noi. Non so se quando ci sarà Balotelli sul dischetto, Totti sul dischetto, già pronto per calciare con tutto lo stadio che aspetta, si riesce a tornare indietro su una decisione. Al di là di questo non possiamo lamentarci di niente, guardiamo a noi stessi e se hanno deciso così va bene così. Dobbiamo sapere accettare e soprattutto migliorare la nostra qualità del gioco perché così faremo tanta fatica in un campionato insidioso.
Ha citato Balotelli e Totti, ma Di Natale è un attaccante di peso specifico. E’ la casacca il problema?
Va bene, allora vorrà dire che se è successo con Di Natale può succedere con qualsiasi altro campione e qualsiasi altro club. Mi auguro che sia così e sono certo che sarà così. Non l’avevo mai vista una cosa del genere, ma ripeto, non è per questo che abbiamo perso. Abbiamo perso perché l’Atalanta è stata più brava di noi.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Calcio

Il Napoli scende in campo per ricordare Diego Armando Maradona. E lo fa indossando una maglia speciale che era stata pensata già un anno...

Calcio

È morto oggi Diego Armando Maradona, el Pibe de oro. Un arresto cardiorespiratorio si è portato via, a 60 anni, una leggenda del calcio...

Calcio

La corsa allo scudetto si preannuncia combattuta e piena di sorprese quest’anno. Le squadre che si contenderanno il tricolore si sono moltiplicate nel corso...

Calcio

«Tutto ciò che è raccontato nel film – come tutto ciò che è omesso – è lo specchio di quello che Francesco trova veramente importante nella...