Connettiti con noi

Interviste

Staedtler: intervista ad Axel Marx, Managing Director

Redazione

Pubblicato

il

Di seguito l’intervista rilasciata da Axel Marx, Managing Director di STAEDTLER Mars GmbH & Co, uno dei maggiori produttori mondiali di strumenti per scrivere, colorare e disegnare, che illustra le strategie della multinazionale tedesca per affrontare la rapida evoluzione verso il mondo digitale.

Guardando al futuro Sig. Marx, quali possibilità hanno gli strumenti di scrittura manuale nell’era dei tablet e degli smartphone?
Entrambi i mondi hanno una propria legittimità. Nelle fasi della nostra vita dominate da velocità ed efficienza, i sistemi digitali non hanno rivali, ma dove è richiesta creatività, quando arriva il momento di sviluppare o perfezionare nuovi concetti, o persino quando si tratta di imparare a scrivere e disegnare, è necessario rallentare il ritmo per dare la possibilità alle nuove idee di nascere e svilupparsi. Quello è il momento in cui torniamo ai tradizionali strumenti di scrittura e disegno, il cui valore deriva dalle proprietà sensoriali che li contraddistinguono.

A livello strettamente scientifico, in futuro i bambini avranno davvero bisogno delle matite per imparare a scrivere?
Quando sviluppiamo nuovi prodotti per la scuola, noi collaboriamo a stretto contatto con insegnanti e psicologi. In alcuni paesi, sembra in effetti che vi sia una tendenza a insegnare l’alfabeto con la tastiera invece della tradizionale matita con l’idea che ciò renda più semplice, per i bambini, imparare a scrivere, in quanto in prima elementare le loro abilità motorie fini non sono ancora sufficientemente sviluppate. Le ricerche sul funzionamento del cervello rivelano tuttavia che si tratta di un’idea sbagliata, in quanto questo particolare processo di apprendimento non richiede velocità o efficienza, ma proprio l’esercizio delle abilità motorie fini da parte del bambino in tenera età. E quale età migliore per imparare? Ecco perché, secondo la mia opinione, i produttori di articoli per la scrittura non devono contrapporsi al mondo digitale, ma piuttosto offrire soluzioni in grado di colmare la distanza che lo divide da quello analogico e, al contempo, dimostrare come la tradizionale penna possa ancora trovare i suoi spazi nell’era moderna.

Come in concreto intendete colmare il divario tra analogico e digitale? Che cosa deve essere in grado di fare uno strumento di scrittura per risultare utile e desiderabile anche in futuro?
In futuro, gli articoli per la scrittura dovranno ancora dimostrare di offrire benefici significativi, che risultino evidenti e importanti per l’utilizzatore, quali ad esempio una durata prolungata o un’eccellente resistenza all’uso, a vantaggio dunque non solo della creatività, ma anche del portafoglio. Inoltre, un ruolo sempre più importante verrà svolto dalle idee stimolanti e dai consigli creativi volti a dimostrare le possibili applicazioni degli articoli per la scrittura e dei prodotti per la creatività. Per sapere come sia possibile colmare il gap rispetto al mondo digitale e da dove possano provenire queste idee stimolanti, un esempio è la matita Noris Stylus, una matita futuristica concepita appositamente per i bambini che imparano a scrivere. Essa infatti assolve a una duplice funzione: da un lato è provvista della tradizionale grafite per la scrittura su carta, dall’altra di una speciale punta che consente di utilizzarla anche su tablet PC e smartphone e di scrivere e disegnare anche su dispositivi digitali; il vero valore aggiunto di questo concept risiede soprattutto nel programma di scrittura che abbiamo sviluppato in collaborazione con la casa editrice Cornelsen, leader nel settore dell’istruzione in Germania. Il programma concilia i due mondi, incoraggiando i bambini, in maniera divertente, a scrivere prima su tablet PC e, successivamente, a trascrivere ciò che hanno imparato sulla carta. Noris Stylus attualmente è disponibile in Germania dove sta riscuotendo un grande successo. Negli altri paesi, Italia compresa, sarà disponibile a breve.

Il cliente finale acquista un potere decisionale sempre maggiore, eppure diventa sempre più difficile raggiungerlo direttamente. Avete qualche idea in proposito?
Le esigenze del consumatore cambiano più rapidamente rispetto al passato. Per prima cosa quindi è necessario comprendere meglio tali esigenze sia attraverso il contatto diretto con il consumatore stesso sia con le ricerche di mercato. Dopo questo passaggio saremo in grado di sviluppare prodotti e applicazioni adeguati e mirati al target, in grado davvero di rispondere a queste esigenze. Se riusciremo a creare questo rapporto e a renderlo unico, allora sapremo di aver toccato le corde giuste per conservare l’interesse della clientela. Lo stesso vale, ad esempio, per la digitalizzazione. Non è un segreto che, nell’era digitale, le esigenze dei clienti abbiano già iniziato a mutare, e il mutamento è destinato a continuare: è un dato di fatto. Per questo motivo abbiamo lanciato una serie di nuovi prodotti concepiti per colmare la distanza che ci separa dal mondo digitale e per offrire soluzioni adeguate ai clienti di tutte le età. Un ruolo sempre più importante, in futuro, verrà svolto dalle soluzioni individuali: in questo caso, la parola d’ordine è “personalizzazione”. La possibilità di rendere unica la stilografica con inserti in cuoio Corium Individuum della linea STAEDTLER Premium mediante disegni impressi personalizzati, testimonia come anche noi siamo perfettamente attrezzati per affrontare le sfide insite in questo megatrend.

Advertisement
Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Ultime News

Radio e Tv13 ore fa

Grande Fratello, anticipazioni della puntata del 20 maggio

Domani, lunedì 20 maggio, in prima serata su Canale 5, settimo appuntamento con “Grande Fratello”, il reality prodotto da Endemol Shine Italy condotto da Barbara d’Urso. In studio anche...

Radio e Tv18 ore fa

Eliana Michelazzo confessa: “Ho mentito”

Eliana Michelazzo, agente di Pamela Prati, cambia ancora versione e si confessa in esclusiva alle telecamere di «Live – Non...

Musica23 ore fa

Eurovision Song Contest 2019: ha vinto Laurence. Mahmood secondo

L’olandese Laurence si aggiudica l’edizione 2019 dell’Eurovision Song Contest. Il cantante, dato tra i favoriti, ha trionfato con il brano...

Radio e Tv2 giorni fa

Chiusura di stagione con record per “Il Paradiso delle Signore”

Chiusura di stagione con record per “Il Paradiso delle Signore”.  Ultima puntata da record per la serie tv che supera...

Fabio Fazio - Che tempo che fa Fabio Fazio - Che tempo che fa
Radio e Tv2 giorni fa

Che Tempo Che Fa: ospiti e anticipazioni della puntata del 19 maggio

Un nuovo appuntamento con “Che Tempo che fa” di Fabio Fazio andrà in onda domenica 19 maggio dalle 20.35 su...

Musica2 giorni fa

Chi vince Eurovision Song Contest 2019? La finale

Grande attesa per la finalissima dell’Eurovision Song Contest 2019, in diretta da Tel Aviv questa sera. Chi si aggiudicherà la...

Salute2 giorni fa

Come i pazienti ipertesi combattono la malattia

In occasione della Giornata Mondiale contro l’Ipertensione, OMRON Healthcare annuncia i risultati di uno studio  per indagare la diversa propensione delle persone affette da...

Musica2 giorni fa

Eurovision Song Contest: la sorpresa Hatari (Islanda)

Gli Hatari (Islanda) sono senza dubbio tra le sorprese di questo Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv. Non a...

Calcio3 giorni fa

Allenatore Juve: chi sostituirà Allegri?

Si dividono le strade tra la Juventus e Massimiliano Allegri. Ad ufficializzare la notizia quest’oggi la società bianconera mentre i...

Salute3 giorni fa

Quanta acqua beve un tennista

In occasione degli Internazionali di Tennis scopriamo quanta acqua bevono i tennisti professionisti che si sfidano a Roma Questo fine...

Più Lette

Copyright © 2011 Lifestyleblog.it | Testata on-line iscritta al Tribunale di Bari al n. 23/2011 | Direttore Responsabile: Bruno Bellini Lifestyleblog.it: news e approfondimenti su Tv, Musica, Auto, Motori, Hi-tech, Cinema, Moda e tanto altro ancora.