Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Giochi

Quercetti: il chiodino cresce in USA

56%. Tanto pesa il mercato estero sul fatturato della storica fabbrica di giochi educativi Quercetti & C. SpA. Fra consolidamento sui mercati storici e penetrazione in nuove aree, il 2013 per l’Azienda dei chiodini ha prospettive rosee.

La vocazione all’export è nata insieme all’Azienda. Il fondatore Alessandro Quercetti ha cominciato a guardare oltre i confini nazionali appena l’azienda ha avuto dimensioni tali da consentirle di pensare ad esportare. Oggi, come 60 anni fa, è la qualità a fare la differenza. Quercetti resta infatti fra le pochissime realtà del settore a poter vantare una produzione 100% Made in Italy. La scelta di Quercetti di restare in Italia e puntare sul Paese è risultata vincente. La sensibilità del pubblico per il Made in Italy è forte ed anche all’estero è un fiore all’occhiello.

Lo dicono i numeri. Il mercato Statunitense, da sempre quello più affezionato ai prodotti della fabbrica del chiodino, dove Quercetti è presente da 35 anni, registra una crescita record. Le vendite Quercetti in USA a maggio 2013 hanno registrato una crescita del 19% rispetto allo stesso periodo del 2012. Una bel risultato su un mercato come quello Americano dove sembrerebbe impossibile combattere il predominio dei videogame e dei giochi elettronici. Invece il chiodino ci riesce! Sono sempre i chiodini infatti, insieme alle spettacolari piste per biglie della linea Migoga, il prodotto più richiesto dagli americani.

USA, Spagna, Francia, Germania, Australia restano quindi i mercati principali.

Ma nella lista degli oltre 50 paesi in cui i prodotti Made in Italy della Quercetti vengono esportati uno salta all’occhio: la Cina. Il 90% circa della produzione mondiale di giocattoli proviene dalla Cina. La Quercetti è quindi un’”anomalia” nel settore, dov’è il Made in China a farla da padrone. I punti di forza del Made in Italy by Quercetti rispetto ad un produttore cinese riguardano, oltre ovviamente l’affidabilità e la garanzia di qualità dei prodotti, la possibilità di dilazione dei pagamenti e la rapidità della consegna. Quest’ultimo aspetto soprattutto è un bel vantaggio per le imprese abituate ai 4 o 5 mesi di attesa delle aziende cinesi. Questo permette ai distributori di poter effettuare più acquisti durante l’anno, senza doversi rifornire con grandi quantità con largo anticipo. Arrivare a Pechino non è stato però affatto facile per l’Azienda del chiodino che per farlo deve sottostare ad una serie di ispezioni che certifichino l’alta qualità dei prodotti, garantendo che vengano realizzati con materiali sicuri e senza l’utilizzo di lavoro minorile.

Questi risultati testimoniano come il mercato risponda bene alla politica di un’azienda che dal 1950, anno della fondazione, si è sempre rivolta ai consumatori su solide basi di fiducia e trasparenza, proponendo un prodotto educativo e dalla riconosciuta qualità. L’ascesa costante compiuta dall’azienda in questi ultimi anni è dovuta infatti in gran parte proprio alla forza del nome Quercetti, ai valori positivi che questo marchio continua a rappresentare per il consumatore e che lo hanno reso famoso e apprezzato in tutto il mondo.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Bestseller: i più venduti

I giochi in scatola sono senza dubbio un must per le Feste di Natale. I più venduti? Vi proponiamo di seguito i bestseller che,...

Giochi

Barbie è da sempre un punto di riferimento per le bambine di tutto il mondo. La fashion doll per eccellenza, infatti, a partire dalla sua...

Giochi

Il Vip casino è uno strumento molto usato dai casinò online legali per fidelizzare i propri giocatori. Si tratta di una buona opportunità per...

Giochi

I giocatori di slot da bar e VLT forse hanno sentito parlare di software per slot machine blu tooth. Cerchiamo di capire cosa sono...