Connettiti con noi

Radio e Tv

Le Iene Show: Giulio Golia si occupa delle staminali

Redazione

Pubblicato

il

Le Iene - su Italia 1

Domani, domenica 2 giugno 2013 in diretta alle ore 21.20 nell’ultimo appuntamento con “Le Iene show”, Giulio Golia torna ad occuparsi delle terapie con le cellule staminali.

Qualche giorno fa il Parlamento ha varato una legge che stabilisce che le cure compassionevoli a Brescia saranno limitate solo a chi le ha già iniziate. A luglio, inoltre, sarà avviata una sperimentazione di 18 mesi che riguarderà pochi casi e sole due patologie ancora da individuare.
La sperimentazione, però, dovrà essere realizzata per legge in laboratori di tipo farmaceutico, al contrario delle terapie compassionevoli di Brescia.
Il Professor Davide Vannoni, Presidente della Stamina Foundation, ha sempre dichiarato che, per una serie di motivi tecnici e normativi, questa cosa non sarebbe stata possibile.

A seguire uno stralcio dell’intervista al Professor Davide Vannoni, che commenta la legge varata dal Parlamento e risponde ad alcune critiche:
Giulio Golia: “E’ arrivata la notizia che era stato approvato tutto, il Metodo Vannoni, il tipo di sperimentazione…”
Vannoni: “Prodotto in laboratori farmaceutici, quindi il Metodo Vannoni non si può applicare”
Golia: “Perché non si può applicare?”
Vannoni: “Perché dovrebbe cambiare completamente. Tutti i mezzi, le sostanze che noi usiamo non sono applicabili in un laboratorio farmaceutico, e questo sembra il grosso limite”
Golia: “C’è chi l’accusa di fare tutto questo per fare profitti, come risponde?”
Vannoni: “Di venire a guardare il mio conto in banca”
Golia: “E come pensate di andare avanti con tutti i pazienti che dovete trattare?”
Vannoni: “Contiamo di riuscire ad avere delle donazioni”.
Golia: “Non ha preso un euro dall’attività di Stamina?”
Vannoni: “No, neanche un centesimo”.
Golia: “Ma pensa di farci dei soldi con Stamina?”
Vannoni: “Con Stamina farò sempre e solo una perdita di denaro. Però è un guadagno molto più alto che non quello dei soldi”
Golia: “E che guadagno è?”
Vannoni: “È il guadagno di salvare delle vite, di poter dire un giorno quando morirò <oggi ci sono dei bambini che camminano e sono vivi grazie al fatto che li abbiamo curati>”.
Golia: “E’ vero che è indagato perché prima di Brescia faceva pagare i trattamenti ai pazienti?”
Vannoni: “Un po’ di anni fa, purtroppo, siamo stati costretti, per curare delle persone, a farne pagare altre, però lo scopo non è stato mai quello di arricchirsi, ma è stato quello di poter produrre le cellule per chi invece non poteva pagarsi le cure”
Golia: “Lei dice di non volersi arricchire con il suo metodo, ma è vero che l’ha venduto ad una casa farmaceutica?”
Vannoni: “No, non ho venduto un bel niente a nessuno. C’è una casa farmaceutica con la quale abbiamo firmato un contratto in cambio del finanziamento dell’attività non lucrativa a Brescia che ha promesso di esportare questa metodica in tutto il mondo, proponendola sempre gratuitamente ai pazienti, cioè attraverso fondazioni Onlus e non attraverso società di lucro”.
Golia: “Quanti soldi ha contrattato con la casa farmaceutica?”
Vannoni: “Il finanziamento proposto era intorno ai 2 milioni di euro. Per adesso abbiamo ricevuto 300.000 euro che sono andati praticamente quasi tutti alla fondazione”
Golia: “Quanto costa a Stamina un trattamento di staminali per un paziente?”
Vannoni: “Costa tra i 5.000 e gli 8.000 euro”
Golia: “Da poco è stata approvata una nuova legge, che ne pensa?”
Vannoni: “Le sperimentazioni è corretto che siano fatte, ma a fronte di una sperimentazione in un ambito dei trapianti, che è una sperimentazione seria ugualmente, si è trasformata in una sperimentazione farmacologica che, quindi, avrà tempi comunque più lunghi e numeri molto più ristretti di persone che potranno accedere”
Golia: “Tutti dicono che lei non vuole svelare i segreti del suo metodo, è vero?”
Vannoni: “Io sinceramente il metodo lo devo dare se voglio fare una sperimentazione, per cui se il Ministero accetterà le cose che noi gli chiederemo noi daremo integralmente la metodica”
Golia: “Quali cose chiederete?”
Vannoni: “Noi chiediamo che siano i nostri biologi a produrre le cellule, con la supervisione dei biologi individuati dal Ministero, proprio perché sono esperti in questo tipo di produzione e, in secondo luogo, chiediamo di poter avere un controllo come osservatori di tutti ciò che avviene nella sperimentazione, anche nella fase clinica. Quando viene fatta l’iniezione spinale io voglio che ci sia uno dei nostri medici in sala operatoria. Poi la faranno i medici dell’ospedale chiamati, ma ci deve essere un nostro medico lì presente.”
Golia: “Perché, non vi fidate?”
Vannoni: “No, non è che non ci fidiamo. Chiediamo di poter osservare, come d’altronde il Ministero ci chiede di conoscere tutta la metodica prima di poterla applicare. Mi sembra un equo scambio di informazioni e di controlli reciproci”

In seguito, in attesa che parta la sperimentazione, Golia mostra i progressi dei bambini di cui le Iene si sono occupate in questi mesi:
Gioele di Palermo, colpito dalla Sma 1 (atrofia muscolare spinale di tipo 1), al primo incontro con l’inviato non si muoveva, era sottopeso e pesava tre chili e sette. Oggi, 4 mesi dopo, e dopo aver ripreso la terapia con le cellule staminali, pesa 7 chili sei e cinquanta e riesce a tenere gli oggetti in mano e a muoverli.
Sofia di Firenze, colpita da leucodistrofia metacromatica, tre mesi fa era paralizzata. Adesso ha iniziato a muovere lentamente tutto il corpo.
Celeste di Venezia, colpita da Sma1, un anno e mezzo fa era intubata, non si muoveva e non riusciva ad emettere alcun suono. Ora, invece, sta meglio e il padre racconta di come la bambina abbia acquisito molta più forza nelle gambe, abbia aumentato i movimenti del collo e la capacità dei vocalizzi.

E infine Sebastian, affetto da Sma1, unico paziente visitato da un esperto specialista della sua malattia prima, durante e dopo l’infusione di Staminali con il metodo Stamina, il Dott. Marcello Villanova.
A seguire, uno stralcio dell’intervista al Dott.Villanova:
Golia: “Dopo che le abbiamo fatto vedere il video di Sebastian, lei è venuto e ha rivalutato da un punto di vista clinica Sebastian”
Dott. Marcello Villanova: “Sono venuto qua, perché dopo che lei mi ha fatto vedere quel video, ero molto curioso di vedere questi risultati. E ho verificato con le scale che noi utilizziamo a livello internazionale. Sono delle prove: il bambino deve essere posizionato in un determinato modo,  viene stimolato leggermente, dopo di che si fanno dei test sulle varie parti del copro e si dà un punteggio. Sebastian aveva, quel giorno in cui io l’ho visitato, 40 giorni dopo l’infusione, un punteggio di tre. Oggi Sebastian è riuscito ad avere 10 su una scala che ha come punteggio massimo 64. Ha guadagnato tre cose principalmente: l’adduzione dell’anca che non aveva, e questo gli ha dato il punteggio, la prensione, cioè la forza nelle mani, e poi la possibilità di mantenere il capo nella linea mediana più di 5 secondi. Ecco, questi sono i test che io ho filmato, ho fatto dei video (guardano il video insieme, ndr). Che siano state le staminali, che sia stato magari qualcosa che ancora oggi dobbiamo ancora capire nella Sma tipo 1, questo sarà da vedere con questa sperimentazione. Quindi ben venga questa sperimentazione che ci permetterà di allargare lo studio e di dare finalmente dei risultati concreti e sicuri su questo metodo…”. Il dottore poi aggiunge: “..fino ad oggi questi risultati non li abbiamo mai avuti. È per questo motivo che servono gli studi, è per questo motivo che serve la sperimentazione”.

Advertisement
Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Advertisement

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.

Ultime News

Tapiro a Ferrero Tapiro a Ferrero
Calcio12 ore fa

Tapiro a Ferrero: Striscia la Notizia

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli consegna il Tapiro d’oro a Massimo Ferrero per lo scarso...

Le più belle canzoni d’amore italiane del 2019 7 Le più belle canzoni d’amore italiane del 2019 Le più belle canzoni d’amore italiane del 2019 8 Le più belle canzoni d’amore italiane del 2019
Musica13 ore fa

Le più belle canzoni d’amore italiane del 2019

Le più belle canzoni d’amore italiane del 2019: musica e amore rappresentano un binomio inseparabile. Le più belle canzoni d’amore...

Il caso Vannini - su Nove Il caso Vannini - su Nove
Radio e Tv13 ore fa

Nove racconta il caso Vannini

Il caso Vannini è uno di quelli di cronaca che ha spaccato l’Italia, l’opinione pubblica e i media. Questa settimana...

Un passo dal cielo 5 Un passo dal cielo 5
Radio e Tv13 ore fa

Un Passo dal cielo 5: l’episodio del 17 ottobre

Sesto appuntamento con la quinta stagione della fiction Un passo dal cielo, giovedì 17 ottobre alle 21.25 su Rai1, con...

Maledetti Amici Miei Maledetti Amici Miei
Radio e Tv13 ore fa

Maledetti Amici Miei: la puntata del 17 ottobre

Il terzo appuntamento con Maledetti Amici Miei il programma di Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Sergio Rubini e Giovanni Veronesi. Appuntamento giovedì 17 ottobre alle 21.20...

X Factor 2019 - i giudici X Factor 2019 - i giudici
Radio e Tv13 ore fa

X Factor 2019: le Home Visit (17 ottobre)

Le Home Visit, ossia l’ultima tappa di selezione, vanno in onda domani, giovedì 17 ottobre 2019, alle 21.15 su Sky.  A Berlino si danno appuntamento i...

Chi l'Ha visto? Chi l'Ha visto?
Radio e Tv13 ore fa

Chi l’ha visto? La puntata del 16 ottobre

Come ogni mercoledì ritorna l’atteso appuntamento di Rai3 con Chi l’ha visto? in onda il 16 ottobre 2019. Per la...

Rocco Schiavone Rocco Schiavone
Radio e Tv13 ore fa

Rocco Schiavone, la puntata del 16 ottobre

Nuovo caso per Rocco Schiavone, mercoledì 16 ottobre alle 21.20 su Rai2. Anticipazioni e trama dell’episodio Il cadavere di Romano...

Luca Zingaretti Luca Zingaretti
Cinema e Spettacolo13 ore fa

La rassegna ArtMedia Cinema e Scuola

Un’arte immensa, fatta di retroscena, di sguardi e punti di vista, che viene esplorata da ArtMedia – Cinema e Scuola –...

Il Collegio 4 Il Collegio 4
Radio e Tv14 ore fa

Il Collegio 4: il cast

Partirà martedì 22 ottobre alle ore 21.20 su Rai 2 Il Collegio 4, il docu-reality divenuto un vero e proprio fenomeno di costume tra i giovanissimi...

Più Lette