Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food & Beverage

La dieta preferita dagli italiani? Quella personalizzata

Se siete donne, vivete nel nord Italia e avete tra i 30 e i 40 anni è probabile che, proprio in questo momento, siate a dieta. È questo l’identikit di chi si sottopone a regimi alimentari ipocalorici che emerge da una ricerca condotta attraverso la fan page di FoodSaver, marchio di riferimento nei sistemi di confezionamento sottovuoto.

FoodSaver, con l’arrivo della primavera, ha cercato di indagare il rapporto tra gli italiani e le diete, per capire cosa e come influenza le abitudini alimentari. Se il 61,9% degli intervistati ha provato almeno una dieta in vita sua, ben il 23,8% dichiara di esserlo perennemente, con piccole rinunce quotidiane per evitare di dover praticare diete drastiche.

Di regimi alimentari ce ne sono tanti e, ogni anno, arriva la dieta-novità, che attraverso il testimonial VIP di turno, promette di perdere peso in modo miracoloso. Nonostante tutto, gli italiani sembrano immuni a questo fenomeno: infatti, quasi il 50% degli intervistati (48,9%) segue una dieta personalizzata studiata dal dietologo / dietista di fiducia e ben il 50,6% dichiara d’aver trovato il programma alimentare ideale, da rispolverare al momento del bisogno. Sembra, dunque, non prendano veramente piede Dukan e Tisanoreica, due regimi alimentari così diversi tra loro, ma entrambi tanto chiacchierati in questo periodo che, però, si fermano entrambi al 10,6% delle preferenze.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un crescente interesse dell’opinione pubblica nei confronti del mondo della nutrizione: il cibo è il carburante del nostro corpo e quindi è il primo fattore che condiziona positivamente o negativamente la nostra salute. A fronte di questa richiesta crescente i sanitari risultano ancora troppo poco preparati per contrastare la disinformazione scientifica. Troppi parlano di diete, e i rischi possono non essere trascurabilii, per cui consigliamo di rivolgersi sempre a un medico specialista e a chiedere maggiori informazioni ai medici di base” dichiara Lucio Lucchin, presidente Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, interpellato da FoodSaver.

A inizio primavera gli italiani sembrano un popolo dotato di grande forza di volontà, infatti, oltre il 90% sostiene di abbinare alla dieta un’attività sportiva e, nel Paese del buon cibo, la dieta è un percorso da affrontare individualmente: niente gruppi di supporto stile “Weight Watchers” per i due terzi degli italiani, che scelgono di contare solo sulle proprie capacità. Il restante terzo coinvolge almeno il partner, amici o familiari.

Tra le attività sociali che rischiano di mettere a repentaglio il regime ipocalorico figura, al primo posto, l’irrinunciabile pranzo domenicale a casa di mamma (34,5%) e, solo al secondo posto, l’happy hour con gli amici (29,5%). Sarà la forza della tradizione o la necessità di risparmiare?

Più il cibo è fresco e ben conservato, più è ricco di proprietà nutrizionali. Per una dieta corretta risulta fondamentale la porzionatura dell’alimento e la sua frequenza di assunzione. Questi fattori sono a loro volta determinati dalla composizione nutrizionale, troppo spesso trascurata dall’industria alimentare e dai marchi di qualità” specifica Lucio Lucchin di ADIItalia.

Anne Pearson, Marketing Manager di FoodSaver, “Le macchine per il sottovuoto, i rotoli, i sacchetti, i contenitori e i barattoli FoodSaver sono molto apprezzati da chi è a dieta perché permettono di dosare il cibo (anche quello preparato dalla mamma) che si conserverà fresco e protetto a lungo, facilitando un regime alimentare vario ed equilibrato. Non dover cucinare quotidianamente e creare porzioni prestabilite e controllate, rappresenta certamente un grosso supporto alla dieta e all’organizzazione alimentare”.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Salute

L’Università di Padova ha dato ufficialmente il via a una sperimentazione nell’ospedale San Bortolo di Vicenza, curando i malati di Covid-19 con una terapia alimentare...

Salute

L’inizio dell’autunno e le prime variazioni di temperatura spesso coincidono con il sopraggiungere anche di qualche malanno legato al cambio di stagione e si...

Salute

La molecola 27-idrossicolesterolo (27OHC) è presente nel nostro corpo come fisiologico prodotto del metabolismo ossidativo del colesterolo.  In colture cellulari infettate con il SARS-CoV-2, il virus...

Salute

Le gambe pesanti in estate rappresentano un disturbo frequente. Secondo un’indagine Doxa, il 50% delle donne di età compresa tra i 35 e i...