Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Food & Beverage

Campari Cocktail Experience: intervista a Tommaso Cecca

Nell’ambito dell’evento Campari Cocktail Experience, svoltosi nella suggestiva cornice del Boscolo Hotel di Bari, abbiamo intervistato Tommaso Cecca, bartender del Trussardi La Scala di Milano, che nell’occasione ha rivisitato quattro cocktail della tradizione. Di seguito l’intervista, disponibile anche in formato video!

Campari Cocktail Experience: come cambia il modo di concepire l’aperitivo?
Cambia l’attenzione, di certo non l’aperitivo. Non lo trasforma: lo lascia nella sua forma tradizionale, lo  arricchisce di creatività, non lo stravolge e si basa fondamentalmente sull’esecuzione assoluta del prodotto finale nel rispetto di tutti i criteri di lavoro, del prodotto stesso e del consumatore.

Oggi abbiamo degustato alcune rivisitazioni di cocktail classici. Puoi spiegare ai nostri lettori cosa hai preparato?
Abbiamo rivisitato quattro cocktail tra i più antichi: il Negroni, l’Americano, il Campari Shakerato ed anche il Campari Orange Passion. Il primo con l’aggiunta del pepe rosa, l’Americano sostituendo l’acqua gassata con la birra sotto forma di crema, conferendo un look ed una texture oltre ad un palato diverso. Il Campari Shakerato lo abbiamo reso più femminile con il fiore di sambuco mentre il Campari Orange Passion utilizzando prodotti naturali come la spremuta d’arancia fresca, e dividendo le parti: la zest messa in un iceberg di ghiaccio di color arancio, fatto da noi, e la polpa, insieme al succo, all’interno del drink.

Quanto conta la qualità del prodotto nella riuscita di un drink?
Conta tanto: il 50 o 60% lo fa il prodotto. Ovviamente, il restante coinvolge il contenitore, la manualità, la tecnica. Il prodotto è fondamentale.

Parliamo di te: da quanto tempo svolgi questa professione?
Da quattordici anni

Qualche richiesta particolare ricevuta?
La richiesta non è particolare ma molte volte è richiesto qualcosa di innovativo, che riesca a stuzzicare il consumatore innovando con degli accorgimenti, sostituendo o invertendo quantità. Ci sono dei sistemi tecnici, anche molto semplici, con i quali si può stupire. In questo caso richieste particolari sono sempre molto legate al grado alcolico, alla freschezza e comunque alla bontà generica. In questo senso i consumatori oggi sono molto più sensibili, perché vanno alla ricerca di un prodotto che dia una garanzia. Che può essere il marchio o la qualità reale del prodotto.

Aperitivo e crisi: quanto incide quest’ultima sui consumi?
A Milano, per esempio, l’aperitivo ha visto quasi un punto di forza all’interno della crisi. Considerando che l’aperitivo è stato stravolto nel concetto, diventando quasi una cena. La crisi ha quasi aiutato quel contesto di aperitivo che a noi non fa impazzire perché non si concentra né sul prodotto, quindi il drink, né sul cibo, che solitamente è l’offerta che si trova all’interno dei luoghi della città meneghina che offre l’aperitivo in assoluto. Ci interessa concentrarci su entrambi gli argomenti in maniera differente: con l’aperitivo, mentre stiamo bevendo, e con il cibo, quando stiamo cenando o pranzando. Questa crisi, sicuramente dal nostro punto di vista, ha migliorato perché ha selezionato moltissimo i professionisti e come dicevo durante l’evento, dopo 100 anni tornano a parlare le persone, come io oggi, per un marchio così importante.

[youtube id=”_YdQ8wOjbyQ” width=”620″ height=”360″]

Bruno Bellini
Scritto da

Direttore Responsabile Lifestyleblog.it - Classe '81, da Monopoli (Bari) Dal 2015 partecipa al Festival di Sanremo come giornalista accreditato e componente della Giuria Stampa.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Food & Beverage

A tavola, si sa, l’Italia si divide e se le battaglie fra arancina e arancino, tortellini e cappelletti, Grana e Parmigiano non hanno nulla...

Ricette

Oggi vi presentiamo il drink cinema LO SVENTATO ispirato a Johnny Stecchino, di Luca Romano, del 1000 Misture di Casarano (Lecce). INGREDIENTI: 3 cl...

Bestseller: i più venduti

Le birre più vendute? Lo scopriamo nell’articolo qui riportato. La bionda è senza dubbio una delle bevande preferite dagli italiani. Un must del mondo...

Ricette

Oggi vi presentiamo il drink VANILLA SKIN, di Marco Riccetti head bartender dell’Inside Restaurant & Cocktail Bar di Torino. INGREDIENTI 18 cl Rum Don...