Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Nuova Octavia Wagon

La ŠKODA porta avanti la propria strategia di crescita presentando le nuove Octavia Wagon e Octavia Wagon 4×4. L’inizio della commercializzazione in Europa è previsto per il mese di maggio, poche settimane dopo il lancio della versione berlina. Riflettori puntati anche sulla nuova Octavia Wagon 4×4, con un nuovo sistema di trazione integrale permanente che impiega una frizione Haldex di quinta generazione.

“La ŠKODA Octavia è il cuore del Marchio ed è di gran lunga la nostra vettura più apprezzata” afferma Winfried Vahland, Presidente della ŠKODA. “La variante Wagon, in particolare, incarna al meglio il DNA della ŠKODA offrendo spazio a volontà e un’elevata funzionalità e ha contribuito in maniera determinante al successo di questo modello” continua Vahland. “La Octavia Wagon è stata la station wagon più venduta in Europa nel 2012, mentre in Germania si è aggiudicata il titolo di auto d’importazione più venduta”.

Sia nelle versioni a trazione anteriore, sia in quelle 4×4, la nuova Octavia Wagon propone qualità da media a un prezzo da compatta. La vettura, cresciuta significativamente nelle dimensioni, convince grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo, con un’offerta di spazio senza pari, funzionalità ai massimi livelli, consumi contenuti, innovativi sistemi tecnologici per la sicurezza e il comfort, tante soluzioni “Simply Clever” e il nuovo design. La vettura pesa fino a 102 kg in meno rispetto alla precedente.

Con la presentazione delle nuove Octavia Wagon e Octavia Wagon 4×4 inizia una nuova fase della maggior offensiva di prodotto nella storia della ŠKODA. Questi modelli giocano un ruolo fondamentale nell’ambito della strategia di crescita della Casa ceca: circa un terzo delle Octavia vendute a livello mondiale negli ultimi 16 anni è rappresentato dalle varianti Wagon. Nel 2012, con 124.500 unità, la Octavia Wagon è risultata il terzo modello ŠKODA più venduto, alle spalle della Octavia berlina e della Fabia.

Le versioni 4×4 hanno contribuito in maniera importante al raggiungimento di queste cifre: circa il 20% di tutte le Octavia Wagon vendute a livello mondiale è rappresentato da esemplari a trazione integrale. La prima Octavia Wagon 4×4 è stata presentata nel 1999. Questo modello è particolarmente apprezzato nelle regioni alpine e in Scandinavia: in Svizzera il 55% dei Clienti hanno optato per la versione 4×4; in Austria il 41%, mentre in Norvegia si arriva addirittura al 61%. In Svezia e in Russia, più di un terzo dei Clienti totali di Octavia ha scelto la trazione integrale.

Nei prossimi anni, la Casa ceca ritiene che la nuova Octavia Wagon possa contribuire a un’ulteriore crescita del Marchio. “Octavia Wagon e Octavia Wagon 4×4 sono auto in grado di entusiasmare chi è già nostro Cliente, e allo stesso tempo si rivolgono anche a nuovi target” afferma Werner Eichhorn, Membro del Consiglio di Amministrazione della ŠKODA per Vendite e Marketing, che ritiene i nuovi modelli “interessanti sia per i Clienti privati, sia per le Aziende”.

Capacità di carico sorprendenti

La nuova ŠKODA Octavia Wagon, decisamente cresciuta rispetto al modello precedente, può ospitare comodamente cinque passeggeri e i loro bagagli. Le misure esterne e interne di Octavia Wagon e Octavia Wagon 4×4 sono identiche. La vettura è 90 mm più lunga (4,66 metri) e 45 mm più larga (1,81 metri esclusi gli specchietti retrovisori esterni) della Octavia Wagon II. Il passo è aumentato di 108 mm: una soluzione che si traduce in una spaziosità interna ancora maggiore.

Nel segmento delle compatte nessun’altra vettura offre un abitacolo tanto lungo o un maggior spazio per le ginocchia nella parte posteriore. Rispetto al modello precedente, la lunghezza interna è aumentata di 33 mm, arrivando a 1.782 mm. Lo spazio per le gambe sui sedili posteriori è cresciuto di 26 mm, fino agli attuali 73 mm. Sono stati ottimizzati anche i valori relativi allo spazio per la testa sia nella parte anteriore, sia in quella posteriore dell’abitacolo (anteriore: 983 mm vs 981 mm; posteriore: 995 mm vs 984 mm).

Anche lo spazio a livello dei gomiti è notevolmente incrementato: + 39 mm nella parte anteriore (1.454 mm) e + 26 mm in quella posteriore (1.449 mm), così come lo spazio all’altezza delle spalle, portato a 1.398 mm davanti (+19 mm) e a 1.378 mm dietro (+4 mm).

La nuova Octavia Wagon stabilisce un ulteriore record per quanto riguarda il bagagliaio: grazie a una capacità di base pari a 610 litri (+5 litri rispetto alla Wagon precedente e +20 litri rispetto alla Octavia berlina). Abbattendo il divano posteriore, il volume di carico della Wagon raggiunge addirittura i 1.740 litri (1.655 litri per il modello precedente). Gli schienali dei sedili posteriori possono essere abbattuti semplicemente premendo un pulsante posizionato all’interno del bagagliaio; inoltre, ribaltando lo schienale del sedile del passeggero anteriore è possibile trasportare oggetti lunghi fino a 2,92 m.

L’accesso al vano bagagli è estremamente comodo e, grazie a un design accurato, l’ampio portellone agevola le operazioni di carico: l’altezza di apertura del bagagliaio è di ben 1.070 mm (+ 9 mm rispetto al modello precedente), una misura che coincide con la larghezza massima (Octavia Wagon II: 1.061 mm). L’altezza della soglia di carico è pari a 631 mm (- 6 mm).

 

“Simply Clever” sotto ogni punto di vista

I dettagli Simply Clever sono davvero numerosi. Per la prima volta a bordo della Octavia Wagon è presente un doppio piano di carico nel bagagliaio a regolazione variabile, che può essere posizionato a diverse altezze per suddividere il vano bagagli assecondando le più svariate esigenze di trasporto. Una novità è rappresentata dalla tasca portaoggetti sistemata sotto la copertura, utile per riporre oggetti.

La copertura avvolgibile per il vano bagagli, all’occorrenza, può essere rimossa e riposta sotto il doppio piano di carico, dove è possibile utilizzare anche le barre portaoggetti (disponibili a richiesta) quando non vengono utilizzate sul tetto. Lo schienale del divano posteriore può essere abbattuto con rapporto 60:40. Una rete di separazione è disponibile a richiesta e può essere utilizzata anche con i sedili posteriori abbattuti.

Di serie, sempre nel bagagliaio, si trovano quattro ganci ripiegabili per fissare sacchetti o borse, due luci per un’adeguata illuminazione e una pratica presa a 12V.

Anche per la Octavia Wagon è disponibile una copertura double-face per il fondo del bagagliaio: in condizioni normali il rivestimento di moquette di alta qualità è piacevole alla vista e provvede alla giusta protezione dei bagagli, mentre per trasportare oggetti sporchi come piante in vaso o scarponi da sci bagnaci, il lato in gomma impermeabile risulta ideale. Un’ulteriore novità è rappresentata dagli elementi di carico ripiegabili, che consentono di fissare in modo sicuro gli oggetti.

L’abitacolo della nuova ŠKODA Octavia Wagon è equipaggiato con tutte le dotazioni intelligenti già presenti a bordo della berlina. Un supporto per dispositivi multimediali nel vano portaoggetti della consolle centrale può ospitare telefono cellulare o iPod. Se è necessario trasportare delle bevande, nessun problema: ci sono i portabottiglie, fino a otto supporti separati per altrettanti contenitori. Di serie anche il raschietto per il ghiaccio, sistemato nel portellino che dà accesso al serbatoio, e l’alloggiamento per il giubbotto ad alta visibilità sotto al sedile del conducente.

Un innovativo sistema di trazione integrale per la nuova Octavia Wagon 4×4

La nuova Octavia Wagon 4×4 offre un grip ancora migliore in fase di partenza sui fondi stradali sdrucciolevoli o particolarmente insidiosi.

Ciò è reso possibile dall’avanzato sistema di trazione integrale che impiega una frizione Haldex di quinta generazione, che assicura una distribuzione ottimale della potenza sugli assi e sulle ruote in base alle necessità. In condizioni di marcia normali la trazione è affidata all’asse anteriore; all’occorrenza, l’asse posteriore viene immediatamente attivato e reagisce nello spazio di qualche frazione di secondo. Il bloccaggio elettronico del differenziale EDL, di serie, contribuisce alla stabilizzazione della vettura.

Design dinamico e funzionale

Le nuove ŠKODA Octavia Wagon e Octavia Wagon 4×4 coniugano un’elevata funzionalità e un’eleganza dinamica. Gli elementi che caratterizzano il design delle vetture sono senza dubbio chiarezza, precisione e le proporzioni equilibrate. Il frontale è identico a quello della Octavia berlina. La fiancata esprime un grande dinamismo. Linee, superfici e cristalli si fondono in perfetta armonia. Il passo, di quasi 11 cm più lungo rispetto al modello precedente (2.686 mm anziché 2.578 mm), sottolinea le proporzioni imponenti del nuovo modello, così come lo sbalzo anteriore ridotto a 886 mm (Octavia II: 915 mm). La nuova Octavia Wagon è lunga 4.659 mm (+90 mm); lunghezza e larghezza della Wagon sono identiche a quelle della Octavia berlina, che però è 4 mm più bassa (berlina: 1.461 mm, Wagon: 1.465 mm)

Il profilo della vettura si distingue per l’estrema essenzialità: una silhouette dinamica dal parabrezza al lunotto, senza inutili curvature o linee ridondanti. Il design dei cristalli, dai tratti netti e precisi, è sottolineato dalla linea “tornado”. Il profilo del tetto è inclinato dolcemente verso il posteriore. I gruppi ottici sul retro arricchiscono il design del laterale e rappresentano il punto di chiusura ideale per la linea “tornado”.

Il posteriore è stato progettato in modo chiaro e preciso. La nuova Octavia Wagon rivela immediatamente la propria appartenenza alla famiglia ŠKODA grazie agli elementi triangolari inseriti sul portellone e ai gruppi ottici con illuminazione a forma di C. Le luci posteriori esibiscono due elementi con questa forma, che vanno ad accentuare l’effetto visivo. Il nuovo logo è collocato al centro del portellone, mentre ai lati spiccano la scritta ŠKODA (a sinistra) e il nome del modello (Octavia, a destra). Le versioni a trazione integrale si distinguono per la presenza del logo 4×4.

 

Sicurezza ai massimi livelli

Poche settimane fa la nuova Octavia Wagon ha conquistato le prestigiose 5 stelle Euro NCAP, grazie a una dotazione di sicurezza di primo piano che le ha consentito di ottenere ottimi punteggi nell’ambito della protezione degli occupanti (adulti e bambini) e della protezione dei pedoni. La vettura si è inoltre distinta per i dispositivi di assistenza presenti a bordo.

Tra le novità proposte dalla ŠKODA sulla nuova Octavia Wagon vanno senza dubbio menzionati i tanti dispositivi che assistono il conducente durante la marcia, con l’obiettivo di evitare un incidente o, nel caso non fosse possibile, minimizzarne le conseguenze: il Front Assistant con funzione di frenata di emergenza, il Lane Assistant (dispositivo per il mantenimento di corsia), la funzione di frenata anti collisione multipla con intervento automatico dell’impianto frenante in caso di incidente, il Crew Protect Assistant (sistema proattivo di protezione degli occupanti in caso di incidente) che, con una serie di interventi tempestivi e mirati, mette in sicurezza la vettura in situazioni a rischio di incidente e il Driver Activity Assistant (dispositivo per il riconoscimento della stanchezza del conducente).

In caso di incidente, conducente e passeggeri sono protetti in maniera ottimale grazie a un pacchetto completo per la sicurezza passiva, che comprende fino a 9 airbag e cinture di sicurezza a 3 punti. Debuttano sulla Octavia Wagon gli airbag per le ginocchia, di serie, e gli airbag laterali posteriori. L’assetto preciso, il passo lungo e la struttura della carrozzeria, leggera ma allo stesso tempo rigida, garantiscono alla vettura un comportamento di marcia estremamente stabile.

 

Motori parsimoniosi ed efficienti: emissioni di CO2 a partire da 87 g/km

I nuovi motori sviluppati per la nuova ŠKODA Octavia Wagon consumano fino al 17% in meno rispetto a quelli della generazione precedente. L’offerta delle motorizzazioni comprende tre propulsori benzina e quattro Diesel.

L’ampia gamma di motorizzazioni va dal 1.2 TSI 105 CV (77 kW) al propulsore top di gamma 1.8 TSI 180 CV (132 kW). Tutti i motori sono dotati, già nella versione base, di start/stop e sistema di recupero dell’energia in frenata. La versione GreenLine impiega il propulsore 1.6 TDI 110 CV (81 kW), che fa segnare un consumo di appena 3,3 litri di gasolio ogni 100 km, a fronte di emissioni di CO2 di soli 87 g/km. In futuro arriverà anche una variante a metano.

Due i propulsori disponibili per le versioni 4×4: 1.6 TDI 105 CV (77 kW) e 2.0 TDI 150 CV (110 kW). Rispetto al modello precedente, consumi ed emissioni sono stati ridotti in media del 14%. Tutte le Octavia Wagon a trazione integrale permanente offrono sistema start-stop e dispositivo per il recupero dell’energia di serie.

 

Sistemi innovativi per un comfort ancora maggiore

Diverse sono le nuove funzioni comfort disponibili per Octavia Wagon e Octavia Wagon 4×4, fin qui appannaggio di vetture di segmenti superiori: si tratta di tecnologie che rendono la mobilità più sicura e confortevole.

La nuova Octavia Wagon è equipaggiata con l’Adaptive Cruise Assistant, sistema che mantiene automaticamente una distanza predefinita dal veicolo antistante. Il nuovo Intelligent Light Assistant garantisce invece l’attivazione e la disattivazione automatica degli abbaglianti, incrementando così il livello di comfort e sicurezza durante la marcia. L’Automatic Parking Assistant rende estremamente semplice, per chi è al volante della Octavia Wagon, l’entrata e l’uscita di un parcheggio. Il dispositivo per il riconoscimento della segnaletica stradale, compreso nel pacchetto di assistenza al conducente “Traveller Assistant”, identifica e mostra sul display i segnali stradali riconosciuti dall’apposita telecamera. Infine, la selezione della modalità di guida Driving Mode Selection consente al conducente di impostare a proprio piacimento alcuni parametri semplicemente premendo un pulsante.

Un’ulteriore novità è rappresentata dal tetto panoramico scorrevole ad azionamento elettrico, che nel caso della Wagon è suddiviso in due parti: quella anteriore, azionata da un motorino elettrico, può scorrere o sollevarsi, mentre quella posteriore è fissa. L’intero modulo del tetto è realizzato in vetro oscurato atermico e ha una superficie di 1.362×870 mm. Il vetro riflette il 95% del calore incidente e il 93% della luce.

A richiesta, il portellone della può essere aperto e chiuso elettricamente. La Octavia Wagon è inoltre disponibile con il KESSY (Keyless Entry Start and Exit System), ovvero il dispositivo di accesso alla vettura e avviamento del motore senza l’inserimento della chiave.

Per la nuova Octavia Wagon, la ŠKODA propone impianti radio e sistemi di navigazione di ultima generazione. Per i livelli di allestimento superiori sono previsti dispositivi con display touchscreen di dimensioni variabili fino a 8”, dotati di sensori di prossimità e funzione di scorrimento. Il nuovo sound system CANTON e un’acustica ottimizzata all’interno dell’abitacolo garantiscono ai passeggeri un piacevole ascolto.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Motori

Con il nuovo ENYAQ iV, ŠKODA fa un ulteriore passo avanti nella strategia di e-mobility. Il SUV elettrico puro a batteria è il primo...

Motori

La nuova Skoda Octavia giunge alla sua quarta edizione della versione berlina. Le caratteristiche della vettura Abitabilità e capacità di carico rendono la nuova...

Motori

ŠKODA FABIA, ecco le caratteristiche della vettura ŠKODA FABIA 2018, un aggiornamento tecnico ed estetico dopo quattro anni dall’introduzione della terza generazione. la city car...

Motori

Al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra 2018, ŠKODA mostra il futuro della propria Gamma. Oltre al nuovo linguaggio stilistico del Marchio, ŠKODA VISION X...