Heineken presenta il video di “THE WALL OF OPPORTUNITIES”

Presentato in occasione del Salone del Mobile 2013, “The Wall of Opportunities” è una brand experience senza precedenti: una performance live con effetti scenografici straordinari, un perfetto connubio tra teatro, danza e musica dal vivo, con un climax ascendente per enfatizzare il coinvolgimento emotivo del pubblico. “The Wall of Opportunities” è di giorno è un’installazione costituita da 64 porte chiuse tutte diverse l’una dall’altra, mentre di notte si trasforma dando inaspettatamente vita a tanti piccoli palcoscenici. Alla presenza di oltre 3000 spettatori, si svelano attori, musicisti e cantanti non appena le porte si aprono una dietro l’altra, con una sequenza inaspettata. Ideata da Publicis, prodotta da Dooley e firmata dall’impronta distintiva del regista e coreografo Nikos Lagousakos, “The Wall of Opportunities” racconta tre storie diverse, ciascuna con un mood, un tono e un concept differente, la cui narrazione è scandita dalle 64 porte. La prima storia parla d’amore ed emozione: in un’atmosfera soft e sognante, il mondo di Bob Wilson culmina nell’opera di Puccini.
La seconda storia, che racconta l’ascesa di un giovane ragazzo verso il successo professionale, è humour allo stato puro, con citazioni di Mister Hula Hoop dei fratelli Coen e del mondo dei comics anni ’50. La terza, incentrata sul sogno di conquistare la fama, è invece uno spettacolo di luci, dove l’hip hop viene contaminato dalla disco anni ’80 con riferimenti a street artists del calibro di Keith Haring e Basquiat.
“The Wall of Opportunities” è dunque un’opera completa e sfaccettata, un connubio di molteplici espressioni di design volte a comunicare, in modo differente, la personalità aperta e cosmopolita del brand che si identifica nel messaggio “Open Your World”.
“The Wall of Opportunities” è quindi un invito a essere recettivo, a uscire, aprirsi al mondo per cogliere tutto ciò che esso ha da offrire.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Morte di Little Tony: i messaggi di cordoglio a Tgcom24

Articolo successivo

Louis Vuitton inaugura l'Espace LV Venezia con la mostra "Where should Othello go?"

Articoli correlati
P