Birra Peroni e gli spettacoli d’autore: rinnovata la sponsorship con Bari in Jazz 2013

Anche quest’anno Birra Peroni parteciperà, in qualità di main sponsor, a Bari in Jazz 2013, il festival che trasforma il lungomare di Bari in un vero e proprio Jazz Club all’aperto. Giunto alla sua IX edizione, l’evento potrà contare sul sostegno dell’azienda leader nella produzione della “birra più amata dagli italiani” e legata al capoluogo pugliese da un rapporto ricco di storia e di importanti successi condivisi.


Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, organizzata presso lo Stabilimento Peroni di Via Bitritto 108, hanno partecipato i soggetti che da anni sono impegnati nel progetto: Silvia Godelli, Assessore Turismo e Attività culturali Regione Puglia; Nuccio Altieri, Assessore Cultura Provincia di Bari; Gianluca Petrella, Direttore artistico Bari in jazz; Koblan Amissah, Direttore organizzativo Bari in jazz; Michele Tatone, Direttore vendite Sud Italia per il canale HoReCa Birra Peroni.

[nggallery id=45]

«Partecipiamo con profonda convinzione a Bari in Jazz 2013, una delle manifestazioni pugliesi più importanti, connubio perfetto tra istituzioni pubbliche, impresa privata e partecipazione popolare – afferma Michele Tatone di Birra Peroni -. La Partnership Territoriale è il nostro fattore critico di successo e il coinvolgimento della nostra azienda nella IX edizione di Bari in Jazz ne è l’esempio. Siamo certi – conclude Tatone – che continuità nelle politiche commerciali ed integrazione locale siano punti fondamentali per lo sviluppo e la crescita futura non solo di Birra Peroni ma dell’intera filiera economica e distributiva della città».

Il festival infatti è reso possibile grazie ad una virtuosa sinergia tra pubblico e privato, in cui la volontà delle istituzioni di valorizzare e utilizzare al meglio il lungomare barese incontra la necessità di organizzatori e festival locali di unire le forze ed ottimizzare i costi, dando così anche ai loro partner commerciali una più efficace visibilità e promozione.

Dal 1846 Birra Peroni scommette sulla qualità e sulle eccellenze del Made in Italy attraverso un’attenta selezione delle materie prime e la valorizzazione di ingredienti naturali, seguendo la produzione della birra dalla fase di coltivazione a quella di imbottigliatura. La cultura del prodotto è tra le priorità di Birra Peroni, come dimostrano i premi per la qualità assegnati ai brand del portfolio dell’azienda e gli investimenti nella materia prima, da cui hanno preso vita i progetti “Malto 100% Italiano” di Peroni e “Mais Nostrano” di Nastro Azzurro.

A Bari, l’attività di Birra Peroni è strettamente legata al contesto sociale della città e dei suoi abitanti, che contribuiscono in modo decisivo allo sviluppo di un’industria a forte vocazione espansiva: oggi l’impianto barese produce circa 1,9 milioni di ettolitri di birra l’anno (da qui parte Nastro Azzurro destinata a 55 Paesi nel mondo, in particolare al mercato inglese e sudamericano) e contribuisce per circa il 25% al valore economico diretto e indiretto generato da Birra Peroni in Italia (pari a oltre 1 miliardo di Euro).

La partecipazione dell’azienda a Bari in Jazz 2013 si sposa in pieno con il concetto di supporto alle comunità locali e ha l’obiettivo di dare un contributo positivo allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Le Iene - su Italia 1

Nuova puntata de "Le Iene Show"

Articolo successivo

MTV: Pif, tra pubblico e privato, racconta Valeria Marini

Articoli correlati
P