Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Manovre sicure: la visibilità è a 360° grazie alla tecnologia Nissan

In genere il nostro campo visivo è di circa 120 gradi, ma a bordo della nuova Nissan Note sarà possibile avere una visuale a 360° grazie alle avanzate e sofisticate tecnologie sviluppate dalla Casa giapponese.

Il nuovo modello, presentato lo scorso mese al Motor Show di Ginevra, è il primo veicolo Nissan a offrire l’avanzato Safety Shield, un pacchetto di tecnologie che offrono un livello di assistenza alla guida finora inedito nel segmento B, cui si affianca il sofisticato sistema Around View Monitor.

Sulla nuova Nissan Note, si potrà finalmente scoprire cosa si proverebbe ad avere un paio di occhi anche dietro la testa. Il rivoluzionario Safety Shield (letteralmente Scudo di Sicurezza) di Nissan, unito al sistema Around View Monitor, si traduce in un livello di visibilità senza precedenti, contribuendo a minimizzare il rischio di incidenti e rendendo più facili e sicure le manovre.

Il Nissan Safety Shield, che si compone dei sistemi Blind Spot Warning (avviso sul punto cieco), Lane Departure Warning (avviso di allontanamento dalla corsia) e Moving Object Detection (rilevazione oggetti in movimento), si avvale di un’unica e innovativa telecamera a lente convessa montata, a differenza delle consuete ubicazioni, in coda al veicolo e dotata anche di sistema autopulente. La telecamera fornisce al conducente una visibilità di oltre 180° da un punto situato subito sotto il lunotto, permettendogli in pratica di avere una visuale posteriore e di vedere anche ciò che sarebbe normalmente escluso dal naturale campo di visione. Il sistema, inoltre, avverte il guidatore dei potenziali pericoli, come ad esempio l’avvicinamento di un bambino mentre si compie una manovra in retromarcia o la presenza di altri veicoli nei punti d’ombra.

Grazie ad altre tre telecamere (una sulla griglia anteriore e due sugli specchietti retrovisori esterni), Nissan Note integra anche la preziosa funzione Around View Monitor sviluppata dall’azienda automobilistica, un sistema che consente di visualizzare la vettura dall’alto durante le fasi di parcheggio, come se la si osservasse da un elicottero. Lo schermo da 5,8″ inserito nella plancia riproduce una visuale a 360° virtuale, rendendo le manovre nettamente più facili e sicure. Nissan Note è la prima auto del segmento B a offrire un sistema tanto sofisticato e al tempo stesso semplice da usare, dettando così nuovi standard in fatto di accessibilità.

Geraldine Ingham, Chief Marketing Manager di Nissan in Europa per il segmento B, spiega: “Gli automobilisti con cui abbiamo parlato nei nostri gruppi di ricerca ci hanno detto che è fondamentale poter vedere ciò che accade nello spazio circostante per guidare ed eseguire manovre con maggiore sicurezza e tranquillità. In quest’ottica, Nissan ha sviluppato una tecnologia che migliora la visibilità sulla strada. Le tecnologie Safety Shield ed Around View Monitor sono state studiate e progettate proprio per assicurare a chi guida un campo visivo più ampio, in modo che dal volante si possa vedere lo spazio circostante, non solo per ridurre gli incidenti ma anche per evitare urti e graffi.”

La produzione della nuova Nissan Note inizierà in estate e le prime consegne sono previste per l’autunno del 2013.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Motori

Nel 2018, Audi ha lanciato sul mercato la prima generazione di Audi SQ2. Ora, il SUV compatto sportivo evidenzia ulteriormente il proprio carattere grintoso...

Motori

Nissan presenta la nuova gamma Micra, evoluzione dell’iconica berlina compatta a 38 anni dal debutto in Europa. La gamma 2021 migliora l’offerta con cinque...

Motori

Incisiva, grintosa e ispirata esteticamente alla mitica Audi ur-quattro, la seconda generazione di Audi A1 Sportback è caratterizzata da sistemi d’infotainment e assistenza al...

Motori

La spesa per mantenere la propria auto nel 2020 in Italia è in calo del -7.4% rispetto ai dati del 2019. La conferma arriva dal nuovo Osservatorio di SOStariffe.it: un’auto comporta spese...