Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

La nuova SEAT Leon SC

La nuova SEAT Leon SC apporta un’ulteriore tocco di stile nel segmento delle compatte medie senza compromettere la facilità di uso per la vita quotidiana. L’abitacolo è estremamente funzionale, offre un convincente mix di eccellenti finiture e materiali di qualità superiore, oltre a un ampio spazio per tutti i passeggeri. Inoltre, con 380 litri di capacità, il vano bagagli ha proporzioni generose come quelle della versione a cinque porte.

Il passo della nuova Leon SC è stato accorciato di 35 millimetri, il che conferisce alla vettura un carattere ancora più distintivo. L’aspetto sportivo e grintoso della sports coupé colpisce fin dal primo sguardo. Lunga 4,23 metri, la Leon SC è una vera icona del design e la raffigurazione perfetta del nuovo linguaggio stilistico della SEAT. Inoltre, la Leon SC segna un capitolo inedito per quanto è la prima volta che la SEAT presenta una versione tre porte della sua compatta media.

“La nuova Leon SC è la continuazione logica dell’evoluzione di questa gamma modello, che passo dopo passo costituirà una nuova famiglia” afferma James Muir, Presidente della SEAT S.A.. “La Leon SC è il membro più sportivo ed emozionante della famiglia Leon. Ha l’aspetto di una coupé sportiva, ma vanta una sorprendente funzionalità e fruibilità. Siamo convinti che questo affascinante mix di design, tecnologia, prestazioni dinamiche e qualità di alto livello sarà in grado di conquistare una nuova generazione di potenziali Clienti”.

La Leon di terza generazione è stata completamente riprogettata. Piacere di guida e funzionalità eccellente sono caratteristiche che hanno contraddistinto le versioni precedenti. La Leon SC, il secondo membro dell’attuale famiglia Leon, ha fatto il suo debutto mondiale in occasione dell’83° edizione del Salone di Ginevra.

Dal primo modello, introdotto nel 1999, a oggi sono state vendute in totale circa 1,2 milioni di Leon, e la Leon SC, come anche la versione 5 porte, verrà prodotta nello stabilimento di Martorell, nei pressi di Barcellona.

Tutte le motorizzazioni della nuova SC dispongono di iniezione diretta con turbocompressore e sono un connubio perfetto di straordinaria efficienza e raffinata dinamica. Le unità TSI e TDI con cilindrata compresa tra 1.2 e 2.0 litri erogano da 86 (63 kW) a 184 CV (135 kW). Il motore 1.6 TDI 105 CV (77 kW), dotato di sistema start/stop, fa registrare consumi di soli 3,8 litri ogni 100 chilometri, a fronte di emissioni di CO2 di 99 grammi al chilometro.

Come la Leon a cinque porte, anche la Leon SC è disponibile negli allestimenti Reference e Style, oltre che nella versione sportiva FR.

Motori di ultima generazione, un telaio perfettamente tarato, l’innovativo infotainment e i sistemi di assistenza intelligenti rendono la nuova SEAT Leon SC un concentrato di alta tecnologia, il tutto a un prezzo estremamente accattivante.

 

Design – un look grintoso

Con proporzioni perfettamente equilibrate, la nuova SEAT Leon SC colpisce fin dal primo sguardo. Il rapporto tra lunghezza, altezza e larghezza, così come gli sbalzi ridotti, trasmettono un senso di dinamicità anche a vettura ferma. La compatta a tre porte, che si ispira al linguaggio di design sviluppato tramite le concept car IBE, IBL e IBX, è l’interpretazione dinamica del nuovo stile della SEAT. Da ogni angolazione, la vettura ha un fascino mozzafiato, un’estetica sportiva e seducente.

Ogni minimo dettaglio esprime gli alti standard e la qualità della Leon SC; poche case automobilistiche riescono a raggiungere questi elevati livelli.

“Abbiamo dato alla tre porte Leon SC un carattere altamente distintivo. Eliminare semplicemente due porte non sarebbe stato sufficiente per noi. Ecco perché abbiamo optato per un passo più corto (anche se solo di 35 millimetri). L’effetto visivo è molto forte. Il risultato? Una notevole differenza nell’espressione della dinamicità”, afferma Alejandro Mesonero-Romanos, Responsabile del Design della SEAT. “Il linguaggio stilistico è stato perfezionato sulla nuova Leon. Tutto questo è particolarmente evidente nelle linee caratteristiche: è una vettura dalla spiccata personalità”

Rispetto alla versione a cinque porte, il passo della nuova Leon SC è stato accorciato di 35 millimetri. Al contempo, l’aspetto distintivo dei finestrini posteriori, con il bordo inferiore spostato verso il basso, allunga visivamente l’auto (4,23 metri). Questo conferisce alla Leon SC un aspetto sportivo e grintoso, tuttavia molto compatto. Tutte le linee esterne vantano un trattamento delle superfici con effetto tridimensionale. Il design risulta così ancora più distintivo e crea una bella interazione di luci e ombre.

Il frontale della nuova Leon SC è inoltre caratterizzato dal design “a freccia”. Tutte le linee si allungano verso un singolo punto situato sul frontale della vettura. Il triangolo, forma geometrica chiara e stabile, costituisce un elemento fondamentale del linguaggio stilistico della SEAT ed è evidente in diversi punti della nuova Leon SC.

Con i nuovi fari full LED, disponibili a richiesta, la Leon SC è una vera pioniera dal punto di vista tecnologico: disponibili per la prima volta nel segmento delle compatte, gli innovativi proiettori full LED consumano meno energia e hanno una durata molto più lunga. La loro temperatura di colore pari a 5.500 Kelvin è simile a quella della luce del giorno e affatica meno gli occhi.

La fiancata della nuova SEAT Leon SC presenta un rapporto equilibrato tra superfici in metallo e in vetro (verticalmente, circa un terzo di vetro e due terzi di carrozzeria), che sottolinea la stabilità e l’aspetto solido della vettura. La caratteristica “Linea Dinamica” si interrompe sulla fiancata per proseguire verso la parte posteriore, passando sopra i passaruota. I rilievi laterali scolpiti con precisione non sono completamente diritti, ma formano un leggerissimo arco che aumenta la tensione. La curvatura dell’ampio lunotto, 19 gradi superiore rispetto alla versione a cinque porte, dona un aspetto simile a quello di una coupé e ha la forma di un pentagono stilizzato rivolto verso l’alto: un’altra caratteristica distintiva della nuova SEAT Leon SC.

La Leon SC sarà fra i primi modelli a sfoggiare il nuovo logo SEAT, che esprime i valori fondamentali del Marchio: design puro ed essenziale.

 

Interni – sobri e innovativi

Il dinamismo della carrozzeria abbraccia anche gli interni della nuova Leon SC, che si presentano essenziali, luminosi e puliti. I materiali sono di altissima qualità e le finiture di prim’ordine. Le superfici sono raffinate e piacevoli al tatto.

Descrivendo gli interni, Alejandro Mesonero-Romanos, Responsabile del Design della SEAT, spiega: “Il nostro parametro per la progettazione degli interni luminosi ed eleganti è stato l’ergonomia, pertanto ci siamo ispirati alla precisione della plancia di un aereo. Il guidatore della Leon SC non avrà inutili distrazioni e potrà concentrarsi completamente sulla guida”.

La plancia, sobria al limite del purismo, è concepita a misura del guidatore; tutti i comandi sono ubicati esattamente dove ci si aspetta istintivamente di trovarli. L’ampia consolle centrale, estremamente funzionale è un elemento dominante; il quadro strumenti è elegante, pulito e caratterizzato da finiture bicolore.

Dettagli raffinati, quali per esempio ampie prese d’aria, comandi del climatizzatore dall’utilizzo intuitivo e modanature tridimensionali, sottolineano l’eccellente qualità delle lavorazioni della Leon SC. Vengono adottati materiali piacevoli al tatto, ulteriormente impreziositi da finiture cromate e inserti in pelle (su alcune versioni).

I grandi quadranti degli strumenti risultano perfettamente leggibili, mentre il sistema di informazione per il guidatore è già di serie nell’allestimento Reference. Il display del computer di bordo, collocato tra i due quadranti degli strumenti analogici – al centro del campo visivo del conducente – fornisce informazioni su consumo medio, autonomia e velocità. A seconda della versione, il display mostra anche le informazioni del sistema di navigazione e dei sistemi di assistenza alla guida, nonché i dati di un eventuale telefono cellulare collegato mediante Bluetooth.

Il volante con finiture di pregio, che mostra il nuovo logo SEAT sulla copertura dell’airbag, può essere dotato di comandi multifunzione.

Alcune versioni della nuova SC sono dotate di una sofisticata illuminazione ambiente. Nella versione FR, i LED montati sui panelli delle porte sottolineano i profili del design dell’abitacolo, conferendogli ancora più stile ed eleganza. Oltre a rappresentare un punto di riferimento utile per i passeggeri, l’illuminazione ambiente regala una sensazione di spaziosità estremamente piacevole.

Nel progettare il nuovo modello, funzionalità e versatilità sono state messe senza dubbio al primo posto. Nelle porte e nella consolle centrale, nonché davanti e in mezzo ai sedili anteriori, sono disponibili almeno una dozzina di scomparti portaoggetti e cinque vani chiusi.

Il vano nella consolle centrale offre tutto lo spazio necessario per riporre facilmente e velocemente chiavi, telefono cellulare e altri oggetti di uso quotidiano, oltre a poter ospitare soluzioni a richiesta (aux-in, USB, scheda SD e cavo per iPod) per il collegamento di dispositivi multimediali alla rete della vettura.

I sedili di nuova concezione, ribassati e sportivi, sono regolabili in altezza e ciò è ideale anche per persone di alta statura. Essi forniscono il migliore sostegno e comfort possibile grazie alla forma ergonomica dei profili in schiuma e all’ottimizzazione di molleggio e ammortizzazione dei cuscini in schiuma fredda. Con una vasta scelta di tessuti pregiati, pelle e Alcantara è possibile realizzare rivestimenti per tutti i gusti.

In fase di progettazione gli ingegneri hanno voluto puntare su una riduzione del peso, perciò gli airbag laterali per conducente e passeggero anteriore, offerti di serie sono ora ripiegati e integrati negli schienali dei sedili. Eliminare gli alloggiamenti in plastica ha consentito di raggiungere un grado di protezione decisamente superiore, oltre alla riduzione del peso, pari al 25%.

Le linee di allestimento Reference (per i Clienti flotte) e Style offrono a richiesta sia la regolazione in altezza per il sedile passeggero anteriore che il supporto lombare per conducente; un’ulteriore soluzione comfort, specie nelle lunghe percorrenze, che sulla linea FR fa parte della dotazione di serie.

L’accesso alla parte posteriore dell’abitacolo è agevolato dall’ampia apertura delle portiere e dalla posizione estremamente comoda della leva per alzare il sedile, che si piega in avanti. Oltre ad abbattere lo schienale del sedile, la stessa leva permette lo scorrimento del sedile verso la plancia, offrendo largo spazio.

Anche la zona posteriore offre ampio spazio per spalle, ginocchia e testa. I tre comodi posti sono dotati di appoggiatesta e, pensando alla sicurezza dei passeggeri più piccoli, la dotazione di serie comprende il sistema Isofix con ancoraggi Top Tether per i seggiolini. Inoltre, grazie a una strategia di sistematica riduzione del peso, lo schienale dei sedili posteriori è stato ridotto del 15% circa rispetto a quello del modello precedente, senza alcun compromesso in termini di comfort.

Il bagagliaio della versione SC ha una capacità di 380 litri, esattamente la stessa della cinque porte. Lo schienale dei sedili posteriori può essere abbattuto con estrema facilità, e nella linea Reference è frazionabile con rapporto 60:40. Con lo schienale abbattuto, il piano di carico è quasi completamente piatto e raggiunge i 1.530 millimetri di lunghezza.

 

Carrozzeria – leggera e solida

Il peso contenuto è una delle migliori doti della nuova SEAT Leon. Nella versione base, la nuova Leon pesa, infatti, solo 1.168 chilogrammi: un valore estremamente basso e competitivo.

“Il peso ridotto, uno dei punti di forza della vettura, contribuisce tanto al dinamismo quanto all’efficenza della Leon SC” ha comentato Matthias Rabe, Vicepresidente per Ricerca e Sviluppo della SEAT S.A.. “Oltre a ciò, la rigidità e solidità della scocca determinano una qualità complessiva di base”.

 

Acciai ad alta e altissima resistenza

Per garantire sicurezza e comfort ottimali, la carrozzeria deve essere solida. Nel caso della nuova SEAT Leon SC, la struttura moderna e tecnologicamente avanzata consente appunto alla vettura di distinguersi per leggerezza e solidità.

Materiali leggeri ma costosi come il magnesio e la fibra di carbonio sono stati sostituiti con acciai ad alta e ad altissima resistenza. Solo gli elementi high-tech in acciaio lavorato a caldo hanno consentito di ridurre il peso di 18 chilogrammi, pur garantendo una maggiore rigidità dell’abitacolo.

L’eccellente rigidità della carrozzeria è un fattore fondamentale per garantire qualità costruttiva di livello superiore, maneggevolezza e silenziosità interna. Grazie ai materiali isolanti utilizzati, l’abitacolo della Leon SC, infatti, vanta il comfort di una vettura della classe superiore. Le dotazioni volte a migliorare l’aerodinamica della vettura comprendono il rivestimento sottoscocca e la presa d’aria del vano motore.

Così come per la 5 porte, la carrozzeria della Leon SC è stata alleggerita di 25 chilogrammi. Ciò è stato possibile grazie all’utilizzo di materiali leggeri per tutti i componenti della vettura, dal propulsore alla trasmissione e agli interni.

Climatizzatore

Un esempio delle numerose innovazioni volte alla riduzione del peso è il climatizzatore di nuova concezione. Con un efficientissimo sistema di circolazione dell’aria fredda e una notevole silenziosità, esso rappresenta un punto di riferimento in termini di efficienza e comfort per l’intero segmento. In fase di progettazione si è voluto ottenere una perfetta distribuzione dell’aria, oltre a una funzione di sbrinamento rapido e uniforme del parabrezza.

La notevole riduzione del peso, pari a 2,7 chilogrammi, è stata possibile grazie all’ottimizzazione del disegno e della costruzione.

 

Motori – efficienti e potenti

La SEAT propone la nuova Leon SC con una serie di potenti ed efficienti motorizzazioni TDI e TSI, con cilindrate che vanno da 1.2 a 2.0 litri. Tutte le motorizzazioni dispongono di iniezione diretta e turbocompressore, e sono ottimizzate per garantire tempi di riscaldamento più rapidi e minor attrito interno.

“I nostri propulsori utilizzano tecnologie efficienti e all’avanguardia, e hanno consumi significativamente ridotti” ha dichiarato Matthias Rabe. “Perseguiamo con determinazione la nostra strategia che prevede di offrire sempre prestazioni e piacere di guida e, allo stesso tempo, garantire un’ottima conservazione delle risorse”.

 

Motori TSI

La gamma delle motorizzazioni benzina comprende un’ampia offerta di possibilità, in grado di soddisfare qualsiasi tipo di richiesta.

Il 1.2 TSI è disponibile in due versioni, da 86 e 105 CV (63 e 77 kW rispettivamente). Entrambe le versioni registrano consumi pari a soli 5,2 l/100 km a fronte di 119 grammi di CO2 per km. La versione da 105 CV, dotata di sistema start/stop e di recupero dell’energia, consuma invece soli 4,9 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 114 g/km.

L’innovativo l’1.4 TSI eroga 122 CV (90 kW) di potenza a fronte di 200 Nm di coppia. Questa motorizzazione offre di serie il sistema start/stop e di recupero dell’energia e consuma soli 5,2 litri di benzina ogni 100 km, a fronte di 120 grammi di emissioni di CO2 per km.

La gamma motorizzazioni benzina della nuova Leon SC è stata ampliata con l’introduzione del 1.4 TSI 140 CV (103 kW) e 250 Nm di coppia, dai consumi contenuti pari a 5,2 l/100 km, e con soli 119 g/km di CO2.

La versione top della gamma benzina, il 1.8 TSI 180 CV (132 kW) di potenza e una coppia di 250 Nm, sarà disponibile solo per la versione FR.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Motori

Nel 2018, Audi ha lanciato sul mercato la prima generazione di Audi SQ2. Ora, il SUV compatto sportivo evidenzia ulteriormente il proprio carattere grintoso...

Motori

Nissan presenta la nuova gamma Micra, evoluzione dell’iconica berlina compatta a 38 anni dal debutto in Europa. La gamma 2021 migliora l’offerta con cinque...

Motori

Incisiva, grintosa e ispirata esteticamente alla mitica Audi ur-quattro, la seconda generazione di Audi A1 Sportback è caratterizzata da sistemi d’infotainment e assistenza al...

Motori

La spesa per mantenere la propria auto nel 2020 in Italia è in calo del -7.4% rispetto ai dati del 2019. La conferma arriva dal nuovo Osservatorio di SOStariffe.it: un’auto comporta spese...