Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Calcio

Mazzarri: “Era scritto che dovevamo fare questa brutta figura”

L’allenatore del Napoli Walter Mazzarri ha parlato ai microfoni di Sky Sport24 HD, nel post partita di Napoli-Viktoria Plzen.

Ti aspettavi qualcosa di diverso da parte dei tuoi giocatori?
Siamo partiti male, probabilmente questo clima soporifero, al San Paolo c’è sempre un gran calore del pubblico che spesso ci fa partire forte. Oggi c’era poca gente, parecchio silenzio, sembrava un’amichevole estiva. Questo probabilmente ci ha fatto perdere la concentrazione, spero che sia stato questo, anche se anche a Roma con la Lazio siamo partiti male lo stesso. Per il resto, sappiamo com’è il calcio, quando è scritto che devi perdere… Nel secondo tempo abbiamo fatto 5, 6 palle gol clamorose, non riuscivamo a fare gol. Era scritto che dovevamo fare questa brutta figura, il calcio è strano, speriamo di ripartire subito con la Sampdoria e che il nostro pubblico ci dia una mano per superare questo momento. Oggi ci è girato tutto male, anche se ci abbiamo messo del nostro, siamo stati superficiali.
Pensi che la vostra avventura europea sia finita? Pensando al campionato, giovedì prossimo farai delle scelte di grande turnover per provare a fare il miracolo?
Vorrei pensare a quello che è successo al Chelsea contro di noi l’anno scorso: vincemmo 3-1, Maggio sbagliò il colpo del 4-1 e poi sappiamo tutti come sia andata a finire. Intanto, pensiamo a riscattarci tra due giorni e ad entrare in campo in un altro modo contro la Sampdoria, poi abbiamo altri tre giorni per pensare a tutto il resto.
È possibile che qualche giocatore abbia scelto il campionato piuttosto che l’Europa League?
Se l’ha fatto non ce lo ha detto, ce lo ha tenuto nascosto. I miei giocatori hanno sempre dato a vedere di aver sottoscritto quello che dico io. Io dico sempre che bisogna cercare di arrivare più avanti possibile in ogni competizione per migliorare e crescere, come abbiamo fatto negli anni passati. Oggi abbiamo sbagliato proprio l’approccio, domani sentirò dai ragazzi cosa è successo.
Quanto vi è mancato Insigne?
Il ragazzo era in crescita, doveva partire titolare oggi, ma l’influenza lo ha impedito. Non è che ora posso piangere perché mancava Lorenzo, è chiaro che ci poteva dare una mano, è un giocatore importante ma non si può pensare di aver perso perché mancava.

Lifestyleblog.it
Scritto da

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Potrebbe interessarti...

Calcio

Il Napoli scende in campo per ricordare Diego Armando Maradona. E lo fa indossando una maglia speciale che era stata pensata già un anno...

Calcio

È morto oggi Diego Armando Maradona, el Pibe de oro. Un arresto cardiorespiratorio si è portato via, a 60 anni, una leggenda del calcio...

Calcio

La corsa allo scudetto si preannuncia combattuta e piena di sorprese quest’anno. Le squadre che si contenderanno il tricolore si sono moltiplicate nel corso...

Calcio

«Tutto ciò che è raccontato nel film – come tutto ciò che è omesso – è lo specchio di quello che Francesco trova veramente importante nella...