Derby Milano, Allegri: “Arrabbiato? No, contento di quello che ha fatto la squadra”

L’allenatore del Milan Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita del derby Inter-Milan.

Sei uscito dal campo arrabbiato?
No, sono uscito dal campo perché stava finendo la partita, mancavano cinque secondi e quindi prima della confusione ho preso la via degli spogliatoi. Non sono arrabbiato, sono contento di quello che ha fatto la squadra, ha fatto un ottimo primo tempo, abbiamo creato molte palle gol concedendo poco e niente all’Inter. Anche nel secondo tempo, nonostante siamo un pochino calati, non abbiamo subito neanche un tiro in porta, a parte la grande parata di Abbiati su Guarin. Dovevamo gestire meglio la palla e non l’abbiamo fatto perché quando sei ancora giovane, le cose ti sembrano facili e cominci a fare delle cose che in partite di calcio così non devi fare.
A chi ti riferisci?
Alla squadra in generale, perché praticamente nel primo tempo, oltre alle occasioni create, eravamo messi bene per il campo, non riuscivano a prenderci. Nel secondo tempo, in cui magari eravamo più stanchi dovevamo farlo meglio e metterci tutti a disposizione. Sono molto contento della prestazione dei ragazzi, abbiamo avuto occasioni nitide e nel calcio non puoi pensare di creare per 90 minuti occasioni da gol. Ne abbiamo avute quattro clamorose e nella ripresa Handanovic ha fatto una bella parata su Niang, nonostante l’Inter abbia fatto un secondo tempo migliore del primo. In queste partite bisogna cercare di fare gol quando c’è da farli. Eravamo fuori casa, siamo ancora davanti all’Inter e quindi credo ci sia da essere contenti. Dispiace perché queste partite vanno vinte. Io dico sempre che quando l’avversario sta per morire bisogna che tu lo uccida.
Sul futuro
Io sto molto bene al Milan e ho ancora un altro anno di contratto. Mi hanno fatto molto piacere le parole di ieri del Presidente, ma non avevo nessun dubbio a livello di stima visto che dopo le prime otto partite avevo fatto sette punti, mi hanno tenuto, mi hanno dato fiducia e la squadra sta ripagando la fiducia della società. Stiamo facendo una rincorsa importante, difficile, siamo anche in un buon momento fisico e speriamo di continuare. Purtroppo non puoi avere un grande dispendio di energie per vincere le partite come quelle di stasera perché sono partite che nel primo tempo devi chiudere.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Derby Milano, Schelotto: "Il gol? Un'emozione"

Articolo successivo

Il fascino della donna Ermanno Scervino

Articoli correlati
P