Connettiti con noi

Motori

Continental sfida il ghiaccio senza chiodi

Redazione

Pubblicato

il

Era partita come una sfida di carattere personale: dacchè tempo è tempo, è abitudine al Rallye di MonteCarlo montare sempre pneumatici chiodati, e chiunque è convinto che questa sia l’unica soluzione possibile, dato lo stato prevalentemente ghiacciato, quando non addirittura innevato, delle strade che interessano la manifestazione monegasca che si sviluppa lungo i percorsi alpini e montani di mezza Francia.

Continental, leader tecnologico del moderno pneumatico invernale, ha voluto sfatare questa convinzione, forte del fatto che il suo uomo di comunicazione si era offerto come cavia per questo esperimento. “Oggi abbiamo una tecnologia così avanzata nel pneumatico winter” spiega Alberto Bergamaschi, PR di Continental Italia, “che possiamo competere ad armi pari, anzi, possiamo essere addirittura più performanti del pneumatico chiodato sulle superfici ghiacciate”.

Per questo scopo è stata scelta la gara più impegnativa per vetture prive di qualsiasi assistenza elettronica, in grado così di mettere in risalto la qualità pura del pneumatico nelle sue condizioni di utilizzo più stressanti: il Rallye di MonteCarlo Historique, riservato alle auto costruite prima del 1980. L’esperimento ha tenuto conto che, in una gara di 2500 chilometri a cavallo tra fine gennaio e inizio febbraio su e giù per i passi alpini, il rischio di trovare superfici gelate, con o senza neve, era estremamente alto.

Una temperatura particolarmente mite ed un sole caldo durante i cinque giorni di gara hanno praticamente ridotto ai minimi termini l’innevamento stradale, lasciando campo libero a strade pulite attraversate, però, da pericolosi rigagnoli di neve in scioglimento. Queste condizioni hanno fatto sì che nelle prime ore della mattina e durante la notte i concorrenti si sono trovati a dover affrontare improvvise placche di ghiaccio dovuto al congelamento dell’acqua sull’asfalto, soprattutto nelle curve più esposte. In queste condizioni la qualità dei materiali costruttivi dei pneumatici fa davvero la differenza. “Uno pneumatico chiodato ha l’handicap di dover cedere parecchio in tenuta di strada ed in frenata se viaggia su terreno asciutto o addirittura bagnato, e questa perdita di prestazioni non è realmente compensata dalla percezione di vantaggio che si avverte quando si passa sul terreno gelato” prosegue Bergamaschi. “Uno pneumatico soft compound studiato espressamente per i climi artici, come il ContiIceContact montato sul nostro Maggiolone da 140 cavalli, offre il massimo possibile dell’aderenza su tutti i fondi quando la temperatura scende sotto zero, aggrappandosi con mescola e lamelle anche sui tratti più ghiacciati. Quando però la temperatura sale sopra zero, per far lavorare in maniera corretta l’assetto della vettura bisogna adeguare le coperture alle condizioni climatiche più mitteleuropee. Così noi, nelle fasi di gara che si disputavano di giorno, con il termometro a cavallo tra i 7°C e i 2°C, abbiamo giocato la carta degli ultimi nati di casa Continental, i nuovi ContiWinterContact TS850, migliorando ulteriormente il vantaggio rispetto a chi era costretto a lottare con la tenuta di strada di coperture che facevano attrito sul suolo asciutto solo con l’acciaio dei chiodi”.

Advertisement
Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Ultime News

Leo Gassmann Leo Gassmann
Interviste8 ore fa

Leo Gassmann: l’intervista

E’uscito il 7 febbraio 2020 Strike (Universal Music), il nuovo album di Leo Gassmann. Al suo interno Vai bene così,...

Radio e Tv14 ore fa

Mara Venier, “svista” musicale a Domenica IN

Una clamorosa svista musicale per Mara Venier a Domenica IN. In apertura di puntata, la conduttrice ha presentato il suo...

L'amica geniale L'amica geniale
Radio e Tv14 ore fa

L’amica geniale: l’episodio del 17 febbraio

Dopo lo straordinario successo della prima puntata con quasi 7 milioni di spettatori, lunedì 17 febbraio alle 21.25 su Rai1,...

Animali16 ore fa

Festa del gatto: 7 miti da sfatare

Sono più di 7.3 milioni in Italia, superando persino il cane tra i pet più amati nelle famigli e da...

Come una Madre Come una Madre
Radio e Tv18 ore fa

Ascolti tv domenica 16 febbraio 2020

Rai 1 protagonista di domenica 16 febbraio 2020 con la miniserie Come una madre. L‘ultima puntata ha registrato 5.052.000 telespettatori,...

Hi-Tech19 ore fa

Windows 10X, il nuovo sistema operativo per i dispositivi portatili

Microsoft è pronta a tornare alla carica dando nuova linfa creativa a Windows 10, un sistema operativo che abbiamo imparato...

Barbara D'Urso Barbara D'Urso
Radio e Tv2 giorni fa

Morgan contro tutti a Live non è la D’Urso

Domenica 16 febbraio 2020, in prima serata su Canale 5, nuovo appuntamento con “LIVE – NON È LA D’URSO”, il programma...

Francesca Michielin Francesca Michielin
Musica3 giorni fa

Francesca Michielin: quando esce il nuovo album

Manca ormai solo un mese al grande ritorno di Francesca Michielin con FEAT, il nuovo progetto discografico che uscirà venerdì...

Amore Criminale - Veronica Pivetti Amore Criminale - Veronica Pivetti
Radio e Tv3 giorni fa

Amore Criminale: la puntata del 16 febbraio

Nuovo appuntamento con Amore Criminale, condotto da Veronica Pivetti e in onda domenica 16 febbraio, alle 21.20, su Rai3. Amore...

Fabio Fazio - Che tempo che fa Fabio Fazio - Che tempo che fa
Radio e Tv3 giorni fa

Che tempo che fa: la puntata del 16 febbraio

Torna domenica 16 febbraio alle 21.00 su Rai2 l’appuntamento con “Che tempo che fa”, il programma di Fabio Fazio con...

Più Lette